L’Avis Osimo ha festeggiato gli 88 anni di fondazione

Giornata intensa quella di domenica 23 settembre che ha segnato un traguardo importante nella vita della sezione. Elenco di tutti i premiati

Osimo, 26 settembre 2018 – Giornata di festa per l’Avis Osimo che ha celebrato gli 88 anni di fondazione. Un momento che racchiude un percorso iniziato nel 1930 grazie all’attività di Gualfardo Tonnini e che anticipa il traguardo dei 90 anni di vita della sezione, la quarta in Italia dopo Milano, Ancona e Torino.

Dopo la Santa Messa nella Basilica di San Giuseppe da Copertino, è partito il corteo per le vie cittadine con tutte le consorelle, tra le quali l’Avis Copertino legata a quella locale da uno stretto legame.

A seguire, presso il Teatro La Nuova Fenice, si è svolta la premiazione dei donatori benemeriti e degli studenti meritevoli per il concorso “Diplomati e Laureati con Avis”. Alla presenza del presidente regionale Avis Massimo Lauri, del presidente del Consiglio comunale Paola Andreoni, dell’assessore alla Sanità Daniele Bernardini, dei dottori Gianluca Riganello e Luca Ciniero del dipartimento di medicina trasfusionale, e di Stefano Fagotti, direttore della filiale di Osimo della BCC di Filottrano (l’istituto di credito ha sostenuto il progetto delle borse di studio, ndr). si è svolta la premiazione.

A chiudere la celebrazione, un momento conviviale che ha coinvolto tutti i partecipanti.

L’elenco dei premiati:

diplomi di benvenuto

Cesaretti Eleonora, Chirico Matteo, Lai Francesco, Mancinelli Attilio, Moresi Giada, Sgardi Paolo, Staffolani Daniele, Pierini Gabriele.

distintivi in Rame

Ghergo Giacomo, Magnoni Clarissa, Noviello Vincenzo, Russo Veronica.

distintivi in Argento

Bianchi Lorenzo, Caporaletti Manuela, Carloni Mauro, Daniello Cecilia, Giampieri Enrico, Graciotti Giorgio, Longo Samuele, Peruzzini Samuele, Renzulli Pietro, Scattolini Giacomo, Taggio Felice, Vallesi Paolo, Verolo Rossano, Zoppi Sara.

benemerenza Argento Dorato

Biondini Gina, Caporaletti Enrica, Caserta Michele, Giampieri Maurizio, Lucarini Lorenzo, Mazzieri Massimo, Pergolesi Costantino, Pesarini Luca, Pirani Rosario, Ramazzotti Maila, Storani Gianni.

benemerenze Oro

Baleani Claudio, Catena Carlo, Catena Giacomo, Luchetti Simone, Markic Marco, Sabbatini Renzo.

benemerenze Oro con rubino

Balducci Tonino, Campanelli Umberto, Caporilli Maurizio, Carloni Cesare, Lorusso Lorenzo.

benemerenze Oro con smeraldo

Frontalini V. Marco, Quirini Fiorella, Staffolani Fabio.

borse di studio per ragazzi  “Diplomati e Laureati con Avis”

alunni della classe V della scuola primaria:

Carolina Casavecchia, Martina Mosca, Giorgio Piola, Chiara Stipa e Gabriele Prosperpio.

alunni della classe III della scuola secondaria di primo grado:

Camilla Agostinelli, Giulia Marini, Federico Lomartire, Lorenzo Bontempo, Arianna Pomarè.

alunni V della scuola secondaria di secondo grado

Laura Lasca, Matteo Chirico, Gabriele Pierini, Filippo Lampa, Andrea Scarponi.

laureati, Laurea Triennale

Camilla Bambozzi, Leonardo Pavone, Clarissa Magnoni.

Laurea Magistrale

Mattia Moscatelli, Laura Lucarini.

 

redazionale


Lascia un commento

Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

di Paolo Fileni

La vita con i cani è… meravigliosa!

Quattordici modi per coniugarla dal profondo dell’anima


13 gennaio 2022Piera Alessio (nella foto con la sua cagnolina Nina), torna in questo spazio “Paneburroemarmellata” (glielo cedo sempre con profonda stima, amicizia e rispetto oltre che per il suo grande cuore e la sua grande penna), per raccontarci com’è, dal suo punto di vista, la vita con i cani che lei declina e descrive in svariate sfaccettature. Un argomento solo all’apparenza scontato, che solo chi ha posseduto o possiede un cane può davvero cogliere nella sua essenza. Scrive Piera:

“La vita con i cani è strana. Diventerai, senza che nessuno te lo insegni o ti spieghi come farlo, il capo branco di un cane che sarà pronto a qualunque cosa per te non appena saprà riconoscere il tuo odore e la tua voce.

La vita con i cani è misteriosa. Sarai spiato da un Grande Fratello peloso che non perderà nessun tuo movimento, specialmente quando capirà dove sono la cucina ed il recipiente dei biscotti.

La vita con i cani è crescere. Non puoi farci niente, non puoi fermare il tempo perché quel cucciolo che hai tenuto in braccio crescerà troppo velocemente, per diventare il grande amico che ti vorrà accompagnare ovunque andrai. I cuccioli durano troppo poco.

La vita con i cani è confronto. Avrai sempre uno sguardo con il quale misurarti, affogherai senza poterti salvare nelle profondità inimmaginabili degli occhi di un cane. Dove la gente crede che non ci sia un’anima.

La vita con i cani è sincera. Non avrai bisogno di raccontar loro una bugia o delle storie inventate perché tanto, qualunque cosa tu dica loro, i cani la sanno. Sempre.

La vita con i cani è scomoda. Ti ritroverai una sera d’inverno, con la tramontana che ti graffia il viso ed il gelo che ti arriva alle ossa, a passeggiare da solo con il tuo cane che corre e scodinzola felice, incurante del vento che gli arruffa il pelo e del caldo che avete lasciato in casa.

La vita con i cani è buffa. Parlerai con un essere che non ti potrà mai rispondere e che però ascolterà ogni tua parola, con così tanta attenzione ed interesse che non ritroverai in nessun altro uomo o donna al mondo.

La vita con i cani è ritorno a casa. Nessuno come il tuo cane sarà felice di vederti ogni volta che spunterai dalla porta dalla quale ti ha visto andar via; imparerà i tuoi orari, riconoscerà il tuo passo e sarà lì ad aspettarti, anche quando sarà vecchio e stanco, saltando di gioia come se non ti vedesse da un mese. Anche se sei uscito per comprare il giornale.

La vita con i cani è rinuncia. Perderai, a poco a poco, quella porzione di divano su cui stavi tanto comodo, dove ti godevi il riposo ed il meritato relax dopo giornate faticose e noiose. E la cosa bella sarà che non ti dispiacerà affatto.

La vita con i cani è comunione. Dividerai il tuo ultimo boccone con il tuo cane, perché non potrai resistere al suo sguardo implorante che hai incrociato purtroppo per te mentre stavi cenando.

La vita con i cani è insegnamento. Sono loro che ti mostreranno, semplicemente correndo in un prato o sulla riva del mare, la bellezza di una giornata di sole e l’importanza di stupirsi – ogni volta – davanti alle cose semplici.

La vita con i cani è amore. Quello che proverai ad emulare, che proverai a restituire al tuo cane senza però riuscirci. Ma cimentarti in questa prova sarà una delle tue imprese più entusiasmanti.

La vita con i cani è un viaggio. Nessun sentiero di montagna ti sembrerà lo stesso dopo che lo avrai percorso insieme al tuo cane: ricorderai profumi, odori e colori del bosco che prima non avevi sentito o visto; proprio come succederà per il tratto di vita che farete insieme.

La vita con i cani è una parentesi. Per te è una parte della tua vita, un dolce intervallo fra mille impegni e anni da riempire di cose da fare, un breve cammino insieme ad un cane che tu ben sai, ad un certo punto, si fermerà per lasciarti andare da solo. Invece, per il tuo cane, la tua vita è tutto.

La vita con i cani è meravigliosa“.

di Piera Alessio

© riproduzione riservata


link dell'articolo