Argomenti per categorie

Tornano alla ribalta i costi della raccolta differenziata

Liste Civiche: “La Tari è aumentata, altro che diminuita!”

Osimo – Liste Civiche torna sul discorso della raccolta differenziata e sulle altre tasse comunali assimilate che riguardano sia le famiglie che le imprese. Una diatriba che dura da tempo e che cambia toni e numeri a seconda della campana che suona.

E lo fa producendo tabelle a supporto della propria tesi, e cioè che la raccolta differenziata a Osimo, iniziata nel 2009 sotto il loro governo, migliora grazie all’impegno dei cittadini ma, nonostante ciò, la tassa non si riduce.

A loro dire, i dati di confronto tra il 2013 e il 2018 lo testimoniano chiaramente.

«A essere tartassate non sono solo le famiglie ma anche esercenti, negozianti e attività produttive – dice Liste Civiche a supporto della propria tesi – per le quali è aumentata la tariffa per utenze non domestiche. Per non parlare delle cartelle pazze Tari con accertamenti anche di centinaia di migliaia di euro arrivate a 266 imprese locali».

Quello di Liste Civiche, ovvio, è un vero e proprio attacco politico nei confronti degli attuali amministratori della città. Un’intenzione chiara che si evince anche dalla loro dichiarazione conclusiva: «E pensare che il PD osimano ha il coraggio di dichiarare che con loro la pressione fiscale è diminuita!»

 

redazionale

Tags: