Argomenti per categorie

Volley – Filottrano, amaro il risveglio dopo il trionfo in Coppa

Primo ko stagionale in trasferta per la Lardini

Volley A2 femminile
Trentino – Filottrano 3-2
25-21, 25-19, 19-25, 14-25, 19-17

Trento. Arriva anche la prima sconfitta stagionale in trasferta per la Lardini. Sulle montagne trentine. Stavolta la salita fa male alle filottranesi (orfane di Galazzo in panchina), che si piegano in cinque set alla squadra di Iosi dopo aver sprecato due match ball. Portando via solo un punto. Facendosi recuperare due punti da Pesaro che invece stende in tre set San Giovanni Marignano. In casa. Ora sono cinque i punti di vantaggio della capolista Filottrano sulla seconda in classifica, Pesaro.

Trentino - Filottrano. Un attacco di Scuka

Trentino – Filottrano. Un attacco di Scuka

Vanzurova vuol ripetere la strepitosa gara giocata nella finalissima di Coppa Italia vinta giusto una settimana prima contro Pesaro. Parte bene l’opposta filottranese, ma il primo strappo lo firma la Delta Informatica con l’ace di Kijakova (5-3) e il mani out dell’ex Coppi (7-5), recuperata dopo l’infortunio alla caviglia occorso nella semifinale di ritorno di Coppa Italia al PalaBaldinelli. La Lardini prova a prendere il largo (10-15), ma tre errori in attacco e i punti di Fondriest lanciano Trentino a vincere il primo set.

La Lardini prova a risorgere con la coppia Mazzaro-Negrini, ma è sempre Fondriest a sbarrare la strada alle ospiti. Oltre a Kijakova su di giri (6 punti con il 60% in attacco), come tutta la Delta Informatica estremamente efficace in fase offensiva (53%) che vola presto in doppio vantaggio.

Bellano cerca di pescare dalla panchina, ma è solo dal terzo set che inizia la rimonta filottranese. È Cogliandro a suonare la sveglia alle rosanero con le fast, a muro e in battuta oltre ai punti di Vanzurova e Scuka.

Cogliandro resta una spina nel fianco della Delta anche nel quarto set, con una Lardini che ritrova fluidità di gioco e colpi d’attacco (59% totale). Vanzurova viaggia al 75% in attacco e l’ace di Scuka fanno prendere decisamente il largo a Filottrano (9-21) che costringe le locali al tiebreak.

Nel quinto set è un continuo ribaltamento di fronte. Ci vogliono i vantaggi. Filottrano ha la possibilità pure di portarsi a casa la vittoria, ma non riesce a sfruttare l’opportunità. Quella che invece non si fa sfuggire Fondriest che mura definitivamente Filottrano.

Domenica la Lardini tornerà a giocare al PalaBaldinelli ospitando Olbia. Un match da non sbagliare.

DELTA INFORMATICA TRENTINO: Moncada 5, Aricò 16, Rebora 11, Fondriest 17, Kijakova 15, Coppi 10, Zardo (L); Montesi, Bogatec, Antonucci, Bortoli. All. Iosi – Avi.

LARDINI FILOTTRANO: Bosio 4, Vanzurova 23, Mazzaro 7, Cogliandro 16, Negrini 7, Scuka 19, Feliziani (L); Tosi 2, Rita, Cappelli 2. N.e.: Marangon (L2), Paparelli. All. Bellano – Quintini.

Arbitri: Di Bari e De Sensi

Tags: