Argomenti per categorie

Osimana, Claudio Labriola nuovo allenatore. Ritorna nello staff Davide Tedoldi

Passaggio di consegne da mister Aliberti a Claudio Labriola. Davide Tedoldi torna nello staff del settore giovanile e collaborerà con la prima squadra.

Claudio Labriola

Osimo, 8 giugno 2024 – «Siamo lieti, di comune accordo con lo staff tecnico, di affidare il ruolo di capo allenatore a Claudio Labriola che in questi giorni sta svolgendo il corso di abilitazione della licenza D presso la Federazione AIAC di Ancona, con Sauro Aliberti che rimarrà nello staff tecnico giallorosso».

Un passaggio di consegne da parte di mister Aliberti che ha guidato ottimamente la squadra nella seconda parte della scorsa stagione e che ha individuato in Claudio Labriola il suo degno successore, vista anche la decisione di Claudio di appendere gli scarpini al chiodo.

«Ad entrambi auguriamo un buon lavoro per la prossima annata sportiva».

Osimana, il ritorno di Davide Tedoldi: «qui possiamo far crescere i futuri giocatori osimani»

«Stanno iniziando i vari tornei e le amichevoli di giugno, poi staccheremo un po’ la spina» spiega il responsabile del settore giovanile Francesco Bellucci. Ma la prossima stagione è già dietro l’angolo. «È da un po’ che ci stiamo organizzando» conferma Bellucci. Che annuncia una importante novità: «tornerà all’Osimana Davide Tedoldi per lavorare sul settore giovanile oltre che come collaboratore dello staff tecnico della Prima squadra».

Francesco Bellucci, Davide Tedoldi e Antonio Campanelli

«Credo che Davide sia la persona ideale per alzare ancora di più il livello del nostro settore giovanile» motiva la decisione Bellucci.

«Il mio rapporto con l’Osimana probabilmente non si è mai chiuso» sono le prime parole di Tedoldi. Che ricorda come «i miei primi passi da allenatore li ho mossi qui».

Nel mezzo, un’avventura come scout per l’Udinese. «Il mio ritorno ad Osimo è legato alla grande amicizia che mi lega a Francesco Bellucci ed a Claudio Labriola» spiega.

«Quando mi è stato proposto di tornare qui ne sono stato ben felice, sono convinto che ad Osimo si possa lavorare nel modo giusto per far crescere i futuri membri della prima squadra» continua.

«Dopo 10 anni sui campi, ho un’idea di quello che i ragazzi chiedono e di quello che possiamo chiedere loro, pur ricordando che si parla sempre di ragazzi e che bisogna lavorare in una certa maniera» è l’approccio che Tedoldi intende portare ad Osimo.

Non solo coi ragazzi ma anche in prima squadra, al fianco di Sauro Aliberti e Claudio Labriola. «Cercherò di portare la mia esperienza da calciatore professionista a servizio di una squadra che integra molti ragazzi giovani» conclude Tedoldi.

Festa in casa giallorossa

Doppia festa in casa giallorossa! È andata in scena venerdì scorso allo stadio Diana la festa del settore giovanile giallorosso, con l’annessa celebrazione degli Allievi di mister Cesaretti e Saracchini vincitori del titolo provinciale.

Non solo: durante la serata – scandita dagli interventi dei protagonisti di questo importante risultato – è stato presentato anche il nuovo libro di Carlo Nardi e Marco Mantini. «Una storia giallorossa» il titolo del volume che conclude idealmente il lavoro già fatto per i 75 anni della società giallorossa dalla coppia Lombardi-Andreucci.

I due autori hanno infatti ripercorso gli ultimi 25 anni del club osimano dal 1997 al 2023.

Il commento è stato affidato, oltre che a Nardi e Mantini, anche ai tre presidenti dell’ultimo quarto di secolo osimano: Antonio Campanelli, Andrea Falcetelli e Fernando Novelli.

Al termine della serata, il simpatico siparietto tra Alessandro Castorina, Giorgio Graciotti e Marco Mantini per stabilire chi abbia giocato più gare con la divisa giallorossa.

Tags: