Argomenti per categorie

L’Osimana ribalta il risultato del derby e passa il turno in Coppa

Eccellenza Marche ottavi di finale - ritorno

OSIMANA – CASTELFIDARDO 3-1

Primo tempo 0-0

Osimo, 21 settembre 2023 – Osimana da sballo. Nel derby di ritorno di Coppa Italia d’Eccellenza contro il Castelfidardo giocato mercoledì 20 settembre, i giallorossi colgono il primo meritato successo stagionale, riuscendo a ribaltare il risultato dell’andata.

In un match che si è acceso nella ripresa, gli uomini di mister Stefano Senigagliesi con carattere e determinazione sono riusciti a recuperare l’iniziale svantaggio e a portarsi a casa il passaggio del turno che sembrava complicato. I “senza testa” non si sono mai arresi e con caparbietà hanno conquistato una vittoria preziosa per il morale, in un match dai molteplici significati essendo un derby sempre molto sentito. Osimana che si presenta senza Patrizi, Borgese, Triana e Fermani; in casa fidardense mancano Nanapere e Cannoni.

È una partita in cui le squadre si difendono con ordine, concedendo poco o nulla agli attacchi. Ci prova da lontano al 29’ Miotto ma la sua conclusione viene bloccata a terra da Santarelli. Risponde l’Osimana prima con la palla messa dentro da Bambozzi, su cui Tittarelli non arriva d’un soffio, poi è lo stesso centrocampista giallorosso a mettersi in proprio, con una botta da fuori che chiama Schirripa all’intervento in corner. Il primo tempo si chiude a reti inviolate.

Nella ripresa nelle primissime battute il Castelfidardo sblocca il match con il piazzato di Miotto, ben imbeccato da Fabbri, che beffa Santarelli. 0-1. Gli ospiti ci provano dalla distanza con Luca Nacciarriti che non trova la porta. L’Osimana dopo aver subito il colpo prova a riassestarsi: mister Senigagliesi inserisce un po’ di forze fresche, al posto di Bugaro e Montesano, e i giallorossi si portano nella metà campo biancoverde, con proteste per un atterramento di Alessandroni in area ospite. Il forcing offensivo dei “senza testa” porta al pari al 61’ con il diagonale di Tittarelli che non lascia scampo a Schirripa.1-1. Il pareggio galvanizza i giallorossi che tengono bene il campo e riescono a passare in vantaggio con il colpo sotto di Alessandroni, pescato di testa da Tittarelli, che supera Schirripa per il 2-1.

Il match si infiamma, con un po’ di nervosismo in campo, e la partita diventa aperta a qualsiasi risultato. Enrico Nacciarriti chiama Santarelli all’intervento in tuffo all’84’ poi tocca a Buonaventura all’86’ piazzare la conclusione vincente per il tris dell’Osimana. 3-1. Finale palpitante con il Castelfidardo che si butta in avanti nelle ultime battute e tocca a Santarelli deviare un pericoloso assist di Fabbri per il 3-1 conclusivo che regala il meritato passaggio del turno ai “senza testa”.

Prossimo impegno per l’Osimana, impegnata nella gara d’andata dei quarti di finale, mercoledì 4 ottobre in casa alle 15.30 contro il Montefano.

Dalla sala stampa

«È stata una bella partita, maschia, in cui siamo finiti immeritatamente in svantaggio sul loro primo tiro – afferma Alex Buonaventurama in questo periodo non ci girava bene. Speriamo che con questa vittoria riusciamo a invertire la rotta anche perché se la meritano tutti, la dirigenza, lo staff tecnico, ed anche i nostri calorosi tifosi che non hanno mai fatto mancare il loro supporto ed oggi erano tantissimi allo stadio».

Il Tabellino

OSIMANA: Santarelli, Falcioni, Mosquera, Calvigioni, Bambozzi, Labriola, Montesano (53’ Di Lorenzo), Bugaro (53’ De Angelis N., 87’ Saracini), Tittarelli (87’ De Angelis M.), Buonaventura, Alessandroni A disp. Piergiacomi, Bellucci, Pesaresi, Ciccarelli, Principi. Allenatore, Senigagliesi.

CASTELFIDARDO: Schirripa, Coppi (66’ Pedini), Fabbri, Catalani (63’ Braconi), Morganti, Fabiani, Nacciarriti L., Miotto, Camara (66’ Piazze), Nacciarriti E., Kurti A disp. Elisei, Rotondo, Fossi, Graciotti, Guidi, Marzuolo Allenatore, Giuliodori.

Arbitro: Ferroni di Fermo

Reti: 48’ Miotto, 61’ Tittarelli, 78’ Alessandroni, 86’ Buonaventura

Note: Ammoniti Tittarelli, Morganti, Buonaventura

 

redazionale

© riproduzione riservata

Tags: