Argomenti per categorie

l’Avis Camerano si conferma campione di CalcioNelSangue

Terzo successo consecutivo per “i canarini” che hanno avuto la meglio sull’Avis Polverigi dopo una serrata finale. Una tre giorni riuscitissima di Avis e sport

Osimo, 3 luglio 2018 – Si è conclusa la IV edizione di CalcioNelSangue il torneo amatoriale di calcio a cinque tutto avisino, organizzato come di consueto dall’Avis Osimo in concomitanza con la Festa della Sangria a Casenuove.

Anche in questa edizione si sono sfidate sei squadre Avis, divise in due gironi eliminatori di sola andata a tre squadre, che si sono date battaglia da venerdì 27 Giugno a domenica 1 Luglio, data delle finali. Sfide appassionanti e tirate, ma contraddistinte sempre da grande fair-play, hanno coinvolto il numeroso pubblico che ha assistito alle diverse gare.

Osimo – I canarini dell’Avis cameranese vincitori, per la terza volta consecutiva, dell’edizione 2018 del torneo

Novità di questa edizione sono state le squadre miste, un cambiamento che ha incontrato il favore sia di chi è sceso in campo sia dei tifosi con diverse giocatrici che si sono messe in mostra. Il girone A è stato vinto dall’Avis Polverigi, seguita a ruota dall’Avis Osimo e dall’Avis Agugliano.

Nel girone B invece hanno prevalso i campioni in carica dell’Avis Camerano sull’Avis Filottrano e sull’Avis Castelfidardo. Nella “finalina” per il 3°-4° posto netta affermazione dell’Avis Filottrano sull’Avis Osimo per 12-4, con i padroni di casa che hanno dovuto far fronte ad alcune defezioni.

Nella tiratissima finale, decisa negli ultimi minuti, l’Avis Camerano si è imposta per 4-2 sull’Avis Polverigi confermandosi per il terzo anno consecutivo campione in carica. Alle premiazioni, con l’assessore allo Sport Alex Andreoli ed i rappresentanti dell’Aido, oltre alle prime quattro classificate sono state premiate l’Avis Osimo come “Squadra Avis”, con ben sei donatori in distinta, Matteo Pollonara dell’Avis Camerano come “miglior portiere” e Sophia Lucchesi dell’Avis Filottrano come “miglior attaccante”, con cinque reti messe a segno.

Ancora una volta questa iniziativa ha ribadito il concetto che lo sport è il miglior veicolo per far passare il messaggio dell’Avis, un messaggio di speranza e di vita, con il gesto semplice ed importante della donazione di sangue.

 

redazionale

Tags: