Argomenti per categorie

La Nef Volley Libertas Osimo, Roberto Pascucci è il nuovo tecnico

“Il mio obiettivo è far crescere i giovani e portare almeno tre giocatori del nostro importante settore giovanile in prima squadra”

Osimo, 9 maggio 2022 – Novità in casa La Nef Volley Libertas Osimo che per la prossima annata sportiva sarà guidata da coach Roberto Pascucci: grande allenatore con alle spalle un importante bagaglio di esperienza sia da giocatore, per ben 12 anni tra serie di alto livello come B1 e A2, ma anche alla guida di importanti società come la Vigilar Fano in A3, il Gibam Fano e l’Apav Lucrezia.

Il nuovo tecnico biancoblù sarà la alla guida della squadra per raggiungere le grandi ambizioni della società per la prossima stagione, in un progetto volto anche alla crescita dei ragazzi del fiorente vivaio osimano.

Roberto Pascucci nuovo coach de La Nef Volley Libertas Osimo

«Sono molto felice di aver accettato questo incarico importante. Dopo la grande insistenza della società nel cercarmi, ho avvertito che si ha davvero voglia di fare un importante step in avanti per cercare di riportare entusiasmo sulla piazza – il commento di coach Pascucci – Anche io ho molta voglia di mettermi in gioco nella mia prima esperienza lontano da Fano, e credo che saremo tutti stimolati nel fare bene e cercare di fare meglio degli scorsi anni sotto ogni punto di vista. L’obiettivo è cercare di migliorare sotto l’aspetto organizzativo dei vari settori maschili, ed anche un maggior coinvolgimento dei giovani».

Grande l’entusiasmo di partire con il lavoro per il nuovo tecnico: «Il mio obiettivo è far crescere i giovani e portare almeno tre giocatori del nostro importante settore giovanile in prima squadra, e fargli acquisire l’esperienza necessaria per poter diventare titolari nelle prossime stagioni. Il nostro settore giovanile è ricco di giovani con importanti qualità fisiche e tecniche, lavorandoci in questo anno speriamo di fargli fare lo step necessario per ottenere un grande gruppo».

Roberto Pascucci prende il posto di coach Riccardo Baldoni.

 

redazionale

© riproduzione riservata

Tags: