Argomenti per categorie

Arianna Manzoni, quinto posto agli Assoluti Italiani di Judo

L’atleta del Judo Club Camerano conquista anche il III° Dan per meriti sportivi. Delusione per l’uscita agli ottavi di Jean Carletti

Camerano, 21 dicembre 2021 – Sabato 18 e domenica 19 dicembre si sono svolte a Ostia Lido, presso il Palasport Fijlkam “Matteo Pellicone”, le finali del Campionato Italiano Assoluto di Judo, cioè la massima espressione del Judo italiano con tutti i professionisti in gara.

Da dimenticare per Jean Carletti (Judo Club Camerano), gli Assoluti d’Italia 2021

Il Judo Club Camerano ha partecipato con ben cinque atleti ed è risultato a livello marchigiano quello con più atleti presenti. Sabato 18, è toccato alle categorie maschili. Per Camerano erano in gara Gabriele Giannelli nei -90kg e il Campione Italiano Junior Jean Carletti nei -100kg. Gabriele non è stato particolarmente fortunato e la sua gara si è fermata nei turni preliminari, mentre Carletti ha vinto il primo incontro per poi arrendersi agli ottavi di finale per sanzione, mentre stava conducendo il suo incontro. Questa è stata la sorpresa negativa della gara perché è inutile nasconderlo, da lui tutti si aspettavano di più.

Domenica 19 dicembre è stata la volta delle ragazze, e qui le atlete del Judo Club Camerano erano ben tre: Sara Giannelli +78kg, Arianna Manzoni -70kg e Priscilla Binci -57kg. Sara Giannelli ha concluso la sua gara al settimo posto, mentre Priscilla Binci si è fermata al nono posto, ma entrambe hanno comunque vinto incontri e si sono fatte valere.

Ostia Lido – A destra, Arianna Manzoni in piena azione

Arianna Manzoni invece ha sfiorato la medaglia all’appuntamento più prestigioso finendo ai piedi del podio. Raggiunte brillantemente le semifinali, Arianna ha purtroppo pagato caro un errore oltre ad altri errori di gestione nei momenti chiave dell’incontro. Ha comunque conquistato il grado di cintura nera III° Dan per meriti agonistici, e agli Assoluti d’Italia questo è un grande traguardo, ferma restando comunque la bellissima prestazione e il fatto di essere arrivata fra le prime cinque atlete d’Italia.

Il tecnico Marco Montanari con Arianna Manzoni

«Che dire, sono state due giornate molto intense – il commento del tecnico cameranese Marco MontanariSe da Carletti era lecito aspettarsi di più sono molto contento della gara degli altri ragazzi. I senior non gareggiavano da tanto tempo e questo ha complicato il tutto. Discorso a parte merita Arianna Manzoni. Quest’estate aveva già vinto la medaglia alle finali nazionali e ieri ha sfiorato la grande impresa. Lei è senza dubbio l’atleta più affidabile e costante di tutti e, seppur giovane, nella sua carriera avrebbe dovuto e potuto raccogliere molto di più. Vanta diverse medaglie a livello nazionale e presenze in gare internazionali; oggi lavora anche con i nostri bambini ed è una grande opportunità per loro. Il Club ed io siamo molto orgogliosi di lei».

 

redazionale

© riproduzione riservata

Tags: