Argomenti per categorie

Incontro LifeGenZ: sport e salute a Senigallia

Sensibilizzazione sull'importanza del primo soccorso e dei defibrillatori, con la partecipazione di figure sportive e istituzionali

Senigallia, 24 aprile 2024 – Venerdi 19 Aprile al Centro Olimpico di Tennistavolo è avvenuto un incontro del progetto LifeGenZ ideato dai cardiologi Ilaria Battistoni e Matteo Francioni e volto a sensibilizzare ragazzi e adulti sull’ importanza della tempestività del primo soccorso in caso di arresto cardiaco.

L’attività agonistica del centro tennistavolo da tempo si affianca ad attività legate alla società senigalliese e al legame sempre più importante tra sport e salute dei cittadini. Il progetto, reso possibile dall’attività dei volontari di Anpas Marche, mira a rendere le persone sempre più capaci di fare la differenza nella vita di tutti i giorni e rendere attiva ed efficace la presenza dei numerosi apparecchi defibrillatori messi a disposizione di tutti dal comune.

L’incontro si è cominciato con una parte teorica che, grazie ad un approccio innovativo e coinvolgente agevolato dall’uso dei cellulari ha coinvolto i numerosi partecipanti che sono rimasti colpiti dall’immediatezza dell’apprendimento. A questa è seguita una parte pratica svolta in palestra con esercitazione con i defibrillatori sui manichini.

All’evento hanno partecipato il consigliere fiduciario del Coni Vittorio De Salsi e Alessandro Bailetti presidente della Consulta dello sport del Comune di Senigallia.

Al termine Sabrina Moretti ha portato i saluti del sindaco Massimo Olivetti e dell’assessore allo sport Riccardo Pizzi. I partecipanti sono ritornati nella zona adibita all’attività ricreativa del centro Tennistavolo per degustare un apericena offerta dalla società.

Fra i partecipanti, Salvo Pappalardo maestro di Ju Jitsu, il presidente del basket Senigallia Sonia Fileri, figlia di Sergio Fileri un presidente storico del Tennistavolo che insieme ad Otello Montesi hanno avuto i migliori risultati nazionali con la società di Senigallia.

Nel momento dei saluti molti ringraziamenti a Sabrina e un arrivederci al prossimo appuntamento per una nuova iniziativa sempre all’insegna del legame tra lo sport e salute.

Un ringraziamento anche al Maestro Enzo Pettinelli per aver realizzato l’impianto dove lo sport è al servizio dell’uomo e non il contrario.

Tags: