Argomenti per categorie

Covid-19 – Italia: 1.694 contagi, 83 guariti, 34 decessi

Nelle Marche 35 i tamponi positivi: 33 in provincia di Pesaro e 2 in quella di Ancona

2 marzo 2020 – Nelle Marche sale a 35 il numero dei tamponi positivi al Coronavirus (33 in provincia di Pesaro Urbino e 2 in quella di Ancona). Lo comunica l’Ansa. Le persone in isolamento al proprio domicilio sono 228. Lo fa sapere la Regione Marche: “Il Gores ha comunicato ieri che la Sod Virologia ha rilevato 11 tamponi positivi al Coronavirus, dieci provenienti dall’Area Vasta 1, provincia di Pesaro Urbino, e uno dall’Area vasta 2 provincia di Ancona”.

Oggi, questi 11 campioni sono stati inviati all’Istituto superiore di sanità per la conferma. “Nelle Marche sono 7 i ricoveri in terapia intensiva e 9 i ricoveri fuori dalla terapia intensiva. Ringrazio tutti gli operatori sanitari e tutti coloro che anche in questo fine settimana hanno garantito presenza, assistenza e intervento h24 – ha detto il presidente Luca Cerisciolistiamo lavorando tutti insieme per fronteggiare l’emergenza e questo è un grande valore per la nostra regione“.

Luca Ceriscioli, presidente della Regione Marche

In Italia. Dall’inizio dell’emergenza, contagiate 1.694 persone; 83 quelle guarite e 34 i decessi. Lo ha comunicato il commissario Borrelli, sottolineando: “un aumento di 33 unità fra i guariti” e precisando che: “la dipendenza della morte per Coronavirus non è stata ancora accertata. 639 sono i ricoverati con sintomi, 140 in terapia intensiva. Ad oggi, effettuati oltre 21mila tamponi. Sono 283 le strutture di pre-triage fuori dagli ospedali. Mentre, per l’emergenza, riapriremo ospedali chiusi”.

Nel testo del decreto varato dal Consiglio dei ministri, che prevede le norme a sostegno delle aree maggiormente colpite dal virus, è previsto per quest’anno lo slittamento al 30 settembre per la presentazione del modello 730.

Alcuni provvedimenti messi in campo per arginare il diffondersi del Covid-19 fanno discutere, sia nei luoghi affollati della cultura sia in quelli del divertimento. A partire dall’annullamento del Carnevale di Venezia e negli stadi, con partite giocate a porte chiuse. In Tv, senza pubblico i programmi in onda da Milano. Il Teatro alla Scala è chiuso fino all’8 marzo. I Musei? a Firenze riaprono, alcuni gratis. E a Milano il Duomo accoglie i visitatori pochi alla volta.

Allerta alta all’estero. A Parigi, chiuso il Louvre. Gran Bretagna e Svizzera sbarrano gli ingressi dall’Italia. Nessun turista italiano accettato in Arabia Saudita e Turchia. Salta la prima gara del MotoGp in Qatar per le restrizioni ai viaggi dall’Italia.

Negli Stati Uniti, confermato dalla Sanità americana il secondo decesso legato al Coronavirus, sempre nello stato di Washington. Primo caso di contagio anche a New York, è una donna 30enne che ha contratto il virus durante un viaggio in Iran. Attualmente è isolata.