Argomenti per categorie

Asili nido: trasferimento educatrici a rischio tutele

Per Ragnetti, Fp Cgil di Ancona: “il sindaco cerca di gettare acqua sul fuoco”. E chiede l’immediato ritiro della delibera che stabilisce il loro passaggio all’Asso

Osimo – “Trasferimento educatrici degli asili nido: tutele sempre più a rischio”. Questo il pensiero della segreteria provinciale della Fp Cgil di Ancona che chiede formalmente al sindaco Simone Pugnaloni il ritiro immediato della delibera con cui si stabilisce il trasferimento del personale educativo degli asili nido del Comune all’Asso.

Il sindaco di Osimo, Simone Pugnaloni.

Una presa di posizione precisa che segue l’ultima dichiarazione dello stesso Pugnaloni che definisce “inevitabile” il trasferimento del personale. La Fp Cgil di Ancona chiede anche un incontro urgente al sindaco per riprendere la questione.

«Il primo cittadino cerca di gettare acqua sul fuoco – dichiara Stefania Ragnetti, segretaria provinciale Fp Cgil di Ancona – su una vicenda da noi giudicata  grave, poiché si tratta di un trasferimento deciso in modo unilaterale e senza un accordo sindacale che tuteli, anche in futuro, i lavoratori interessati».

Ad oggi, le tutele previste per le educatrici sono solo quelle stabilite dal datore di lavoro e, peraltro,  sono «insufficienti – insiste Ragnetti – se il sindaco intende seriamente garantire i lavoratori,  come a più riprese ha sostenuto, deve ritirare il provvedimento e avviare un serio e ampio confronto».

Un confronto che la Fp Cgil di Ancona auspica per l’avvio di una trattativa più ampia che coinvolga tutta la partita inerente le società partecipate del Comune.

 

redazionale

Tags: