Argomenti per categorie

Progetto Osimo Futura boccia il Bilancio consolidato del Comune

Nell’ultima seduta del Consiglio comunale il capogruppo Achille Ginnetti ha votato contro per le perdite nell’esercizio 2019 della TPL e per i notevoli crediti della Asso

Osimo, 5 dicembre 2020 – Nell’ultima seduta del Consiglio comunale, Progetto Osimo Futura ha votato contro l’approvazione del Bilancio consolidato, che comprende i risultati di esercizio del Comune di Osimo e delle società partecipate.

Osimo – Consiglio comunale, i banchi della maggioranza (foto d’archivio)

«Ho votato contro innanzitutto perché la TPL, società che gestisce il trasporto pubblico locale, nel 2019 ha chiuso con una perdita di oltre 50 mila euro, dimezzando il capitale sociale – spiega Achille Ginnetti, capogruppo di POF – Ci è stato detto che ciò è frutto di un investimento per il cofinanziamento di un nuovo autobus. Esempio davvero poco edificante per un’Amministrazione che non si è curata nemmeno di salvaguardare il patrimonio della società».

Per quanto riguarda l’azienda speciale Asso, invece, «ho fatto rilevare il significativo importo dei crediti da esigere nei confronti di clienti e utenti che rappresenta più del 20% dell’ammontare delle prestazioni erogate nel 2019. L’occasione è servita per chiedere più chiarezza e trasparenza nella gestione delle società partecipate dal Comune».

Achille Ginnetti di Progetto Osimo Futura

Nel suo intervento, inoltre, Ginnetti ha richiesto con determinazione che in Consiglio comunale, quando si discutono i bilanci delle società partecipate, siano sempre presenti i rappresentati legali e gli amministratori delle stesse.

«Le linee di indirizzo progettuali delle partecipate devono essere presentate ai Consiglieri comunali in modo che tutto avvenga alla luce del sole e il Consiglio comunale possa svolgere pienamente il ruolo di controllo che gli compete – ha concluso Ginnetti – Una volta per tutte deve essere chiaro che le società partecipate non sono di competenza esclusiva del Sindaco e dell’Amministrazione, ma sono un patrimonio di tutta la comunità».

 

redazionale

© riproduzione riservata

Tags: