Senigallia – Tutto sul Summer Jamboree Festival 2018

L’apoteosi del Rock’n’Roll va in scena dall’1 al 12 agosto con proposte artistiche e musicali a livello mondiale

Senigallia, 26 luglio 2018 La meravigliosa galassia del Rock’n’Roll splende in tutta la sua potenza e torna ad illuminare il cielo italiano, grazie alla XIX edizione del Summer Jamboree, Festival Internazionale di musica e cultura dell’America anni ’40 e ’50 in programma a Senigallia (Marche – AN) dall’1 al 12 agosto (Pre-Festival dall’1 al 3).

Arriva puntualissima, sulla spiaggia vellutata di Senigallia, la più grande e travolgente ondata di musica, balli e divertimento rock’n’roll del mondo: su quest’onda surferanno nomi del calibro di David Marks (Beach Boys) e Dean Torrence(Jan&Dean), con i Surf City All Stars in esclusiva europea  e Brian Hyland USA. Sono 42 i concerti in programma di cui 39 ad ingresso gratuito, distribuiti su 3 grandi palchi nel centro storico di Senigallia: Foro Annonario, Rocca Roveresca, Piazza Garibaldi, e sulla spiaggia per l’Hawaiian party.

Ad attendere i fan in arrivo da tutto il mondo, da New York all’Australia, dal Regno Unito alla Russia, per la Hottest Rockin’ Holiday on Earth un parterre di big leggendari protagonisti di una line up da iscrivere negli annali del Festival. 

Summer Jamboree DANCE CAMP 2018

4 – 11 agosto

Al Summer Jamboree #19 torna il Summer Jamboree Dance Camp (dal 4 all’11 agosto) con alcuni tra i migliori ballerini/docenti della scena swing internazionale!
I venti docenti invitati a trasmettere i segreti dei balli Swing, sono i professionisti internazionali richiesti nei contesti più prestigiosi del mondo. Gli stili affrontati saranno Boogie Woogie, Lindy Hop, Jive, Balboa, Solo Tap (in Italia conosciuta come Tip Tap), Collegiate Shag, WestCoast R’n’R, The Shim Sham, The Big Apple, Solo Jazz, Solo Charleston.

Le lezioni si svolgeranno alla Rotonda a Mare, nel Foyer e sul palco del Teatro La Fenice, tutti i giorni dalle 11.30 alle 17.45. I partecipanti possono scegliere il livello a cui iscriversi: beginners (per principianti), intermediate (livello intermedio) e advanced (per i più esperti).

Summer Jamboree BIG HAWAIIAN PARTY ON THE BEACH8 agosto

Mercoledì 8 agosto, la California della musica Surf arriva a Senigallia con due icone del calibro di David Marks (Beach Boys) e Dean Torrence (Jan&Dean) insieme alla Surf City Allstars (USA) in esclusiva europea per il Summer Jamboree #19.

Con uno speciale mix di Surf, Doo-wop e Rock’n’Roll, il Big Hawaiian Party on the beach è diventato uno degli appuntamenti imprescindibili del Festival. Un appuntamento speciale della Hottest Rockin’ Holiday on Earth, di impatto energetico incredibile con allegria, spensieratezza e spettacolare musica dal vivo, in uno scenario naturale da favola.

E dopo gli idoli in arrivo dalla California, il pubblico in spiaggia potrà divertirsi con la travolgente musica degli immancabili Greg, Max Paiella e i Jolly Rockers.. Uno show nello show tra allegre camicie floreali, spensieratezza e grande musica.

Summer Jamboree BURLESQUE, CABARET, MUSIC AND DANCE SHOW

10 agosto

Lo spumeggiante Burlesque Show quest’anno torna al Mamamia, venerdì 10 agosto, all’interno di uno swing party d’eccezione con i Chicago Stompers, l’orchestra “hot jazz” più giovane d’Italia.
L’appuntamento con il Burlesque Show and sexy cabaret di quest’anno vedrà la partecipazione di pin up internazionali tra le più apprezzate del mondo, diverse artiste internazionali dai molteplici talenti: Mara De Nudée (FR), The Bee’s Knees (UK), Ulrike Storch (DE).

I TRENI SPECIALI

Vivi il Summer Jamboree venendo in treno e ritorna a casa dopo l’una di notte con i treni speciali delle tratte Senigallia – San Benedetto e Senigallia – Rimini! La stazione di Senigallia è in pieno centro storico proprio davanti alla Rocca Roveresca, cuore pulsante del Festival.

Per garantire che tutti si godano al meglio le atmosfere gioiose e spensierate della “Hottest Rockin’ Holiday on Earth”, divertendosi in tranquillità e sicurezza, durante il periodo del Festival saranno predisposti alcuni treni straordinari in partenza dalla stazione di Senigallia e diretti sia lungo la tratta sud fino a San Benedetto, sia lungo la tratta nord fino a Rimini, con tante fermate intermedie.

Indicazioni per la prenotazione: essendo orari notturni, dopo la mezzanotte, le date faranno riferimento alla giornata successiva. Esempio: Notte tra 4 e 5 agosto – prenotare data 5 agosto.

Il treno speciale diretto a San Benedetto partirà il 5-10-11-12-13 agosto alle 01.20, facendo fermate intermedie a Marzocca, Montemarciano, Falconara, Ancona, Varano, Osimo, Loreto, Porto Recanati, Potenza Picena, Civitanova, Porto Sant’Elpidio, Porto San Giorgio, Pedaso, Cupramarittima, Grottammare. Arrivo previsto a San Benedetto alle 03.10.

Il treno speciale diretto a Rimini partirà il 5-10-11-12-13 alle ore 01.35 facendo tappa a Marotta, Fano, Pesaro, Cattolica, Misano Adriatico, Riccione, Rimini Miramare, con arrivo previsto alle 02.32.

Unica eccezione all’orario stabilito, sarà nella notte del Big Hawaiian Party on the Beach tra l’8 e il 9 agosto. In quella occasione, la partenza del treno sarà posticipata: il treno per San Benedetto partirà alle 03.25 e quello diretto a Rimini alle 03.37.

I biglietti saranno in vendita direttamente dall’APP del Summer Jamboree, nelle Biglietterie Trenitalia, self-service, sito web Trenitalia.com, App Trenitalia, punti vendita Lottomatica – Puntorete – Sisal, agenzie di viaggio abilitate.

 

redazionale

 


Lascia un commento

Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

di Paolo Fileni

Primarie del centrosinistra ad Ancona

Lo scontro politico per scegliere il candidato sindaco è fra Ida Simonella e Carlo Maria Pesaresi


Camerano, 23 novembre 2022 – A solleticare questo paneburro&marmellata – ultimamente non è semplice trovare argomenti stimolanti – è stato un lungo post su Facebook di Ezio Gabrielli pubblicato qualche giorno fa e intitolato “Si torna a respirare!”. Consiglio di leggerlo. Argomento: le primarie del centrosinistra ad Ancona per scegliere il candidato sindaco alle Amministrative del 2023.

Due sono i candidati: Ida Simonella, appoggiata apertamente e senza tanti fronzoli dal sindaco uscente Valeria Mancinelli, e Carlo Maria Pesaresi. Quest’ultimo, nelle grazie di Ezio Gabrielli: lo ammette con forza nel suo post di cui, tra l’altro, condivido quasi in toto l’analisi.

Sono 17 i seggi scelti per le primarie sparsi in città, ai quali domenica 27 novembre potranno accedere dalle ore 8.00 alle 20.00 (tranne i seggi 9 e 12 aperti dalle 8.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 20.00), tutti gli anconetani dai 16 anni in su, previo un minimo contributo in denaro che pare essere volontario.

La feroce critica di Gabrielli al doppio mandato consumato dalla Mancinelli, la condivido. Non conosco personalmente lui, o i due candidati in lizza, o la Sindaca uscente, per cui posso dire la mia senza vincoli di sorta.

«L’impegno di Carlo Pesaresi di questi giorni ha imposto a tutto il centrosinistra, comprese le parti più recalcitranti e settarie, di rimettersi in moto rianimando un sistema linfatico di relazione che l’approccio Mancinelliano della delega in bianco – ed è questa la critica più feroce che deve essere rivolta a quel gruppo dirigente – aveva inaridito», scrive Gabrielli. E ancora: «Il centrosinistra ha realmente creduto che si potesse presidiare un territorio con l’idea dell’uomo/donna forte a cui delegare le scelte… e lo scorso settembre ci siamo, anche nella nostra città, ritrovati con un corpo rattrappito (incapace financo di fare una iniziativa elettorale con tutti i candidati alla Camera, Senato e Primarie), bloccato dall’anoressia di confronto e di idee e così, ritrovarci con una manciata di voti di distanza dal centrodestra».

«Abbiamo governato bene – continua Gabrielli – ma abbiamo manifestato limiti; nelle dinamiche complesse (esempio fra tutte la costruzione dell’azienda unica provinciale dei rifiuti, obbiettivo principale che era stato dato alla Mancinelli sette anni fa), la politica della delega e della semplificazione arrogante non ha funzionato; un tempo siamo stati un capoluogo di regione ma abbiamo perso, in favore di una visione “paesana”, la capacità di esercitare quel ruolo».

Su “abbiamo governato bene” caro Gabrielli, dissento. L’Ancona di oggi non è migliore di quella presa in mano dalla Mancinelli dieci anni fa. Ancona capoluogo di regione, oggi, è una bestemmia. Basta fare un giro a Fano, Pesaro Urbino, Civitanova o Ascoli per capire e toccare con mano quanta vita sociale ed economica in più ci sia in quelle realtà rispetto alla dorica. Invito i lettori ad esprimersi su questo concetto.

In ultimo, al di là delle manovre di partito e degli eventuali interessi in gioco, personalmente m’interessa poco chi sarà il candidato Sindaco di Ancona del centrosinistra. Che sia Simonella o che sia Pesaresi – dalle voci di corridoio, il vincitore delle primarie del centrosinistra si dovrà misurare con il candidato di centrodestra Daniele Silvetti, attuale presidente dell’Ente Parco del Conero, ma non c’è nulla di ufficiale – quel che davvero m’interessa, e credo sia così anche per la gran parte degli anconetani, è che il nuovo Sindaco di Ancona abbia le capacità necessarie, e la giusta visione, per riportare Ancona al centro della regione Marche sul piano politico, geografico, sociale, industriale, culturale e turistico. Un gran lavoro, non lo nego, ma è un lavoro che va fatto se Ancona vuole restare a pieno titolo capoluogo di regione.

© riproduzione riservata


link dell'articolo