Agenda Estate, eventi ad Ancona nel weekend 30 luglio – 1 agosto

Cinema, teatro, presentazione libri, mostre e tanto altro

VENERDI 30 LUGLIO

  • Chiesa del Gesù – Piazza Stracca – ore 21,15 – evento inaugurale per festeggiare insieme i restauri – Concerto a cura dei Cantieri Musicali Ancona info e prenotazione obbligatoria al 320 877 36 10 – ingresso gratuito a numero limitato
  • Mole Vanvitelliana – CorteAcusmatiq – XVI edizionePanaudion electronic electroacoustic festival – Hainbach – Kouenn – Mata – Elle Hey – www.acusmatiq.it – prevendita vivaticket – ingresso € 8,00 – ridotto soci Arci € 6,00
  • Pinacoteca Podesti – ore 21,00 – visita guidata serale alla mostra “Patrizia Calovini e il novecento in pinacoteca” prenotazione obbligatoria entro il 29 luglio a: museicivici.ancona@gmail.com oppure chiamare il numero 071 222 50 47 negli orari di apertura della pinacoteca. Biglietto € 8,00 – ridotto € 5,00
  • Ancona Summer weekend – Cinetour d’estate – Collemarino piazzale Palasport – ore 21,15 proiezione del film Il piccolo yeti – (animazione)- spettacolo gratuito – prenotazione obbligatoria al numero telefonico 339 292 28 55, da lunedì a domenica 10:00 – 19:00
  • Ancona Summer weekendCorso Garibaldi – tutti gli spettacoli si svolgeranno in due repliche, alle 19.00 e alle 21.30 È arrivato un bastimento carico di….
  • Ancona Summer weekendCorso Garibaldi – dalle ore 17,00 alle ore 24,00 mercatino estivo nel corso
  • Arena Cinema Italia Ancona – Tropicittà – Corso Carlo Alberto – ore 21,30 proiezione film “Nomadland” usa, 2020 – ingresso € 7,00 – ridotto € 5,00

SABATO 31 LUGLIO

Ancona – Chiesa del Gesù
  • Chiesa del Gesù – Piazza Stracca – evento inaugurale per festeggiare insieme i restauri – visite guidate ore 18,00 e ore 19,00; info e prenotazione obbligatoria al 320 877 36 10 – ingresso gratuito a numero limitato
  • Estate in musica al Parco Belvedere di Posatora – ore 21,15 concerto con Marco Santini al violino, Rosa Sorice soprano e Lucia Santini al pianoforte; ingresso gratuito- prenotazione obbligatoria al numero 071 222 24 81 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 14)
  • Ancona Summer weekendCorso Garibaldi – tutti gli spettacoli si svolgeranno in due repliche, alle 19.00 e alle 21.30. Fabio Saccomanni bolle per adulti, musica, lancio di coltelli, fuoco e bolle di sapone
  • Ancona Summer weekendCorso Garibaldi – dalle ore 17,00 alle ore 24,00 mercatino estivo nel corso
  • Ancona Summer weekend – cinetour d’estate – Gallignano piazza centrale –ore 21,15 proiezione del film In viaggio verso un sogno– spettacolo gratuito – prenotazione obbligatoria al numero telefonico 339 292 28 55, da lunedì a domenica 10:00 – 19:00
  • Arena Cinema Italia Ancona – Tropicittà – Corso Carlo Alberto – ore 21,30 proiezione film “Maledetta primavera” Italia, 2020 – ingresso € 7,00 – ridotto € 5,00
  • Mole Vanvitelliana – arena cinema Lazzaretto proiezione del film The father – con Antony Hopkins – Gran Bretagna, 2020, ingresso € 5 – ridotto € 4

Visita guidata gratuita alla scoperta di “DA MARE A MARE”.

Tutti i sabati visite guidate gratuite ad ancona con partenza da Piazza Roma (l’Edicola)  Riprendono le visite guidate organizzate dalla Direzione Turismo del Comune di Ancona a cadenza settimanale fino alla fine di settembre: si svolgeranno tutti i sabati con partenza da “l’Edicola” di Piazza Roma, il nuovo ufficio turistico del Comune, alle 17,30. Percorso con durata di due ore con guide turistiche professionali. È necessario prenotarsi al 339 292 28 55 (anche su whatsapp) dalle 10 alle 19.

dal 31 luglio al 2 agosto

Casa delle Culture – Via Vallemiano 46 – festival conclusivo del progetto di rigenerazione urbana “ORBITE!”

DOMENICA 1 AGOSTO

Ancona – L’Edicola di Piazza Roma 
  • Chiesa del Gesù aperta! dal 1 agosto: sabato e domenica dalle ore 10,30 – 12,30 a cura del FAI (Fondo ambiente italiano, delegazione Ancona; per info: ancona@delegazionefai.fondoambiente.it
  • Arena Cinema Italia Ancona – Tropicittà – Corso Carlo Alberto – ore 21,30 proiezione film “Come niente” – ingresso € 7,00 – ridotto € 5,00
  • Ancona Summer weekendcinetour d’estate – Pietralacroce – parcheggio scuola – ore 21,15 proiezione del film Dragon trainer il mondo nascosto (animazione) – spettacolo gratuito – prenotazione obbligatoria al numero telefonico 339 292 28 55, da lunedì a domenica 10:00 – 19:00
  • L’EDICOLA – PIAZZA ROMAincontri con gli autori – libri a Piazza Roma – ore 18,30 Paolo MoriniE se non fosse un gomito? Alla ricerca delle origini del nome primitivo di Ancona. Francesco Maria Tiberi dialoga con l’Autore; ore 21,15 Rossano Rimelli: Strane geometrie; Lucilla Niccolini dialoga con l’Autore
  • Mole Vanvitelliana – sala delle polveri – ore 18,00 e ore 20,00 Conero dance festival – la luna dance center danzatori del Tanztheater di Pina Bausch prenotazione obbligatoria 071 290 52 04 – posti limitati
  • Mole Vanvitelliana – arena cinemaLazzabaretto – ore 21.30 proiezione del film Pieces of a woman – Canada, 2020 – ingresso intero 5 € – ridotto 4 €
  • Ancona Sotterranea – riprendono le visite alle cisterne Fonte del Calamo e Piazza Stamira alla scoperta della città sotterranea – prenotazioni tel 329 546 21 68 info: www.anconasotterranea.it www.facebook.com/anconasotterranea

Orto Botanico “Selva di Gallignano” con l’iniziativa “La Domenica alla Selva” performance di Teatro Selvatico de “I Trucioli”. Domenica 1 agosto alle ore 18.00 Passeggiata a contatto dell’ambiente naturale per rivedere il rapporto individuale con il mondo attraverso le provocazioni del Teatro Selvatico. Ingresso € 3; i posti sono limitati a numero chiuso; la prenotazione è obbligatoria; Informazioni e prenotazioni al numero 346 894 48 50; info@teatrotrucioli.it. www.gemmateatroselvatico.com; www.teatrotrucioli.it

 

redazionale

© riproduzione riservata


Lascia un commento

Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

di Paolo Fileni

Meglio essere formica o essere cicala?

Riflessioni a confronto nell’evolversi della società


Camerano, 19 giugno 2022 – La favola di Esopo la conosciamo tutti, sì sì, quella della formica e della cicala. Quella dove si racconta delle formiche che passano tutta l’estate a faticare e a immagazzinare semi e provviste per l’inverno, mentre le cicale se ne fregano delle provviste e dedicano i mesi estivi a godersi il sole e a cantare da mattina a sera. Poi, quando l’estate passa e arriva il freddo dell’inverno, le formiche hanno cibo per superarlo mentre le cicale muoiono di fame.

Morale a parte (è chiaro che Esopo ci tramette la negatività dell’essere cicala), ai giorni nostri, essere formica vale ancora la pena? Voglio dire, visto l’andazzo delle cose, ha ancora senso passare una vita a spaccarsi la schiena per assicurarsi un inverno decedente e sostenibile, oppure è meglio godersela quanto più è possibile, fare ciò che si vuole e non ciò che si deve, tanto alla fine quando viene l’inverno ci sarà qualcuno che penserà anche alle cicale?

Negli ultimi sessant’anni il mondo è cambiato parecchio. Per certi versi in bene, per altri in male. Parecchio in male. I nostri genitori, negli anni ’60 del secolo scorso, hanno iniziato a fare le formiche e, dopo una vita di lavoro, rinunce e tanto sudore, in linea di principio sono riusciti ad avere una casa di proprietà e ad assicurarsi una vecchiaia senza tribolazioni. Ma quelli erano anni in cui le regole esistevano ed erano rispettate. Oggi?

Oggi, ai genitori dell’ultima generazione non basterebbero tre vite vissute nelle rinunce per riuscire a mettere al sicuro la propria vecchiaia né, tantomeno, a garantire serenità ai propri figli; e forse è anche per questo che di figli non se ne fanno più. Allora, visto come stanno le cose, che senso ha essere formica? Meglio essere cicala, se non altro me la sono goduta!

Meglio essere cicala anche perché, quando l’inverno arriva, arriva anche la Naspi, il reddito di cittadinanza, il sussidio di disoccupazione, lo sconto sulle bollette in base al proprio Isee (che più è basso e meglio è). Il lavoro? Ma che, sei matto? Chi me lo fa fare di sudare le proverbiali sette camicie quando, stando a casa in canottiera, mi danno comunque dei soldi per vivere?

Certo, mica tutti sono così… cicale, le eccezioni esistono, ma sono milioni quelli che non fanno eccezione. Quelli che (anziani indigenti a parte) oggi succhiano dal sociale tutto ciò che possono e che dicono: domani si vedrà! Eppoi, sai che domani! Le pensioni spariranno, così come tanti lavori. Magari arriva la terza guerra mondiale e… amen. Il lavoro è sempre più precario e non permette di programmare il futuro. La vita è così breve che va vissuta e non certo subìta. Meglio mille volte cicala che formica!

Eddai, ci risiamo! Eppure, basterebbe così poco. Basterebbe pagare salari equi ed onesti, con denaro che abbia un potere d’acquisto reale e solido, cosicché, dopo aver pagato l’affitto, le bollette, il cibo per la famiglia, la scuola dei propri figli, restasse ancora qualcosa per qualche capriccio. Negli anni ’60 era così, poi è arrivata la globalizzazione e la Terza Repubblica.

Ma negli anni ’60 le cicale si contavano sulle dita di una mano, e venivano additate come esempio negativo. Oggi, nel 2022, è l’esatto opposto; oggi, le cicale vengono osannate sui social. Fare sacrifici, lavorare sodo anche per poco, aspirare ad un traguardo migliore, sono modi di vivere che non ci appartengono più: che siano le formiche a fare fatica!

© riproduzione riservata


link dell'articolo