Natale a Camerano

Tutti gli eventi natalizi in città fino alla Befana

Camerano – Le varie associazioni locali, in collaborazione con l’Amministrazione, hanno messo in piedi un programma di manifestazioni natalizie variegato. Concerti, musica, presentazioni libri, esposizioni, tradizionale cenone al palazzetto, mostre, fino alla chiusura a gennaio con la Befana in Piazza e il presepe vivente.

Di seguito, date e iniziative

Camerano – Piazza Roma (foto di repertorio)

 

Giovedì 7 Dicembre

PRESENTAZIONE “LIBRO SCRIPTORIUM” DI MÀLLEUS

Con partecipazione del Coro Città di Camerano Ore 21:30 – Sala Convegni – Organizzato da Comune di Camerano

Venerdì 8 Dicembre

CAFFÈ LETTERARIO – Anima Equal

Ore 22:30 – Sala Degustazioni – Organizzato da Pro Loco Carlo Maratti di Camerano

Da venerdì 8 a domenica 10 Dicembre

MANIFESTAZIONE STELLE DI NATALE

Piazza Roma – Organizzato da AIL – Associazione Italiana Contro le Leucemie – linfomi e mieloma

Sabato 9 Dicembre

GROTTESQUE
Dalle ore 20:00 – Grotte di Camerano – Prenotazione obbligatoria presso Ufficio IAT – 071-7304018 Organizzato da Pro Loco Carlo Maratti di Camerano

FUOCO DELLA VENUTA Ore 21:00 – Via Osimana

Domenica 10 Dicembre

NATALE IN BIBLIOTECA

Racconti e letture di Natale nel Mondo – Ore 16:30 – Centro Baden Powell – Organizzato da Pro loco Carlo Maratti di Camerano

Venerdì 15 Dicembre

PRESENTAZIONE LIBRO “MARE OLTRE” DI DAVID CHIUCCONI

Ore 21:00 – Centro Baden Powell – Organizzato da Associazione Culturale Le Muse

CAFFÈ LETTERARIO – Rags and Feeathers

Ore 22:30 – Sala Degustazioni – Organizzato da Pro Loco Carlo Maratti di Camerano

Da sabato 16 Dicembre a lunedì 8 Gennaio

MOSTRA DI ARTE PRESEPIALE

Chiesa San Francesco – Organizzata da Comune di Camerano

Venerdì 22 Dicembre

CAFFÈ LETTERARIO – Sampaglia Trio

Ore 22:30 – Sala Degustazioni – Organizzato da Pro Loco Carlo Maratti di Camerano
Sabato 23 DicembreCONCERTO DI NATALE

Ore 21:15 – Chiesa Parrocchiale – Coro Città di Camerano

Domenica 24 Dicembre

MESSA DELLA NATIVITÀ

Ore 24:00 – Palasport

Lunedì 25 Dicembre

MESSA DI NATALE

Ore 10:30 – Palasport

Martedì 26 Dicembre

PRESEPE VIVENTE

Dalle ore 16:00 alle ore 20:00 – Grotte di Camerano Associazioni cittadine

Da martedì 26 Dicembre a sabato 6 Gennaio

MOSTRA DI PITTURA: LE FIABE – PETER PAN

Chiesa di Santa Faustina – Organizzato da Associazione Culturale Le Muse

Mercoledì 27 Dicembre

CONCERTO DI NATALE

Ore 16:30 – Chiesa Parrocchiale – Sbanda musicale – Fucina Musica

Domenica 31 Dicembre

SAN SILVESTRO AL PALAZZETTO

info e prenotazioni Ufficio IAT – 071-7304018 – Organizzato dalle associazioni cittadine

Sabato 6 Gennaio

BEFANA IN PIAZZA

Dalle ore 16:30 – Piazza Roma – Organizzato da Associazione Taru Andé

PRESEPE VIVENTE

Dalle ore 16:00 alle ore 20:00 – Grotte di Camerano Associazioni cittadine

Domenica 7 Gennaio

CONCERTO
Coro Città di Camerano – Ore 15:30 – Opera Pia Ceci

PRESEPE VIVENTE

Dalle ore 16:00 alle ore 20:00 – Grotte di Camerano Associazioni cittadine

 

redazionale


Lascia un commento

Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

di Paolo Fileni

Marchigiani: rabbia, orgoglio e dignità

Un onore appartenere a questo popolo un po’ dorico un po’ piceno


Camerano, 21 settembre 2022 – Non voglio star qui a commentare ciò che è successo nella notte fra giovedì 15 e venerdì 16 settembre 2022 nelle Marche. Né i morti di Ostra, i disastri a Sassoferrato, Pianello, Corinaldo, Cantiano, Senigallia, per citarne solo alcuni. O la reiterata piena del Misa, le responsabilità di chi doveva fare e non ha fatto. O i dispersi… Se ne è parlato e se ne sta parlando, forse anche troppo, su tutti i media social compresi.

No, non commento, sperando, finalmente, che le responsabilità di chi poteva arginare i danni e se n’è fregato saltino fuori e i colpevoli vengano puniti. Magra consolazione però di fronte ai morti, dispersi, feriti o ai rimasti senza un’abitazione.

Di fronte ad un’alluvione con conseguenze così drammatiche come quest’ultima, aspettando che la Magistratura e la Giustizia facciano il loro corso, vorrei sottolineare invece la reazione dei marchigiani. Rabbia sì, tanta, tantissima, perché gran parte dei disastri si sarebbero potuti evitare visti i precedenti del 2014. Ma anche tanto orgoglio e dignità.

Senza tante chiacchiere, senza aspettare inermi gli aiuti che comunque sono arrivati anche da mezza Italia, i marchigiani colpiti dal disastro si sono da subito rimboccati le maniche e, indossati gli stivali e agguantate le pale e le scope, si sono messi immediatamente all’opera per spalare via dal fango strade, garage, cantine e abitazioni allagate.

Mentre Vigili del fuoco, Protezione civile e volontari cercavano i morti e i dispersi, tanti giovani studenti, operai, commercianti, imprenditori e liberi professionisti, uniti dallo stesso intento e tutti insieme, si sono riversati per strada cercando di salvare il salvabile. Con orgoglio e dignità. L’orgoglio e la dignità di un antico popolo di mare avvezzo a fare da sé di fronte agli accidenti della vita. Perché i marchigiani sanno da sempre come si fa a rialzare la testa, con tigna e la forza delle proprie braccia.

Ma c’è anche di più, e questo solo i marchigiani lo possono capire. Vedere gruppi di tifosi dell’Ascoli e dell’Ancona – acerrimi nemici quando si tratta di calcio giocato – lavorare fianco a fianco a Senigallia e Borgo Bicchia pale in mano, sporchi di fango e stremati dalla fatica, dà la vera misura di cosa significhi la solidarietà, l’orgoglio e la dignità di questo popolo un po’ dorico e un po’ piceno (foto, Curva Nord Ancona).

Scene particolari che ad un vecchio cronista di provincia come me fanno sentire fino in fondo, e con sincero orgoglio, il senso d’appartenenza a questa gente. Se questi sono i marchigiani, è un onore per me essere nato in questa regione. Grazie a tutti quelli che in un modo o nell’altro hanno lavorato per far rialzare la testa alle mie Marche!

© riproduzione riservata


link dell'articolo