Argomenti per categorie

L’Assessore Antonini si congratula per la nascita ad Ascoli del polo “C.Next Piceno”

Primo incubatore per imprese e start up presente nel centro-sud del Paese del gruppo C.Next Piceno

Ascoli Piceno, 2 luglio 2024 – Sull’onda della straordinaria partecipazione e dell’enorme attenzione mediatica suscitate dalla recente tappa marchigiana di SMAU, tenutasi giovedì scorso al teatro Filarmonici di Ascoli, che ha visto al centro del dibattito temi di grande attualità e interesse pubblico come le start-up innovative, il benessere della persona, l’innovazione tecnologica, la sicurezza informatica, l’intelligenza artificiale, ecc il capoluogo ascolano è di nuovo protagonista di una ulteriore e qualificata iniziativa che si collega, sempre, al processo di crescita e di sviluppo imprenditoriale dell’intero territorio. Si tratta, ovvero, del prossimo insediamento di C.Next Piceno: il primo polo del gruppo presente nel Centro-Sud Italia che troverà sede ad Ascoli, all’interno dell’area della ex SGL Carbon.

Andrea Maria Antonini

A complimentarsi con i vertici della società e con tutti i partners territoriali è stato l’Assessore regionale alle Attività Produttive Andrea Maria Antonini che ha rimarcato la validità di un intervento che sposa in pieno gli indirizzi generali e le visioni strategiche della Regione da sempre in prima linea nel campo dell’innovazione tecnologica e del supporto al sistema imprenditoriale locale.

Tra gli obiettivi esecutivi di C.Next Piceno c’è quello di favorire progettualità all’avanguardia e, nel contempo, di incoraggiare la riqualificazione di un’area urbana, da troppo tempo in abbandono, attraverso l’avvio di specifiche attività tecniche di supporto alle tante realtà imprenditoriali e alle start up presenti nel sud delle Marche.

«Si tratterà, a tutti gli effetti, di un grande incubatoio di idee, proposte e contenuti quello di C. Next Piceno che vedranno Ascoli e le Marche ancora una volta al centro di importanti interventi inerenti allo sviluppo sostenibile, alla ricerca e alla innovazione – ha evidenziato Antonini che ha aggiunto – non è un caso che l’Amministrazione regionale stia, da tempo, promuovendo numerose misure in tale ramo proprio per incoraggiare, fattivamente, i processi di crescita e di investimento, in particolar modo nel campo del benessere generale (alimentare, ambientale, psicofisico, culturale e sociale)».

La Regione quindi sarà un interlocutore propositivo con C. Next Piceno e si mette a disposizione per approfondire e sviluppare azioni di collaborazione territoriale nel segno dell’innovazione.

Tags: