Argomenti per categorie

l’Istituto Campana di Osimo al centro della vita culturale del territorio

Bilancio degli eventi del 2022 e presentazione di quelli del 2023: nuove iniziative e appuntamenti d’eccellenza. La novità della Web Tv

Osimo, 20 dicembre 2022 – Con una conferenza stampa in data odierna, l’Istituto Campana per l’istruzione permanente saluta un 2022 ricco di iniziative per lanciare un 2023 altrettanto foriero di progetti culturali il cui filo conduttore resta la qualità dell’offerta e la volontà di dare valore al territorio e ai suoi artisti.

Il Campana continua così a rappresentare un punto di riferimento di assoluto spessore per la città e per la regione, un centro di appuntamenti di elevato livello culturale e una fucina di talenti che nell’Istituto trovano spazi adeguati per potersi esprimere con le loro opere.

«Il 2022 ne è stata una dimostrazione evidente con eventi che hanno spaziato a 360° nel mondo della cultura – spiega la presidente Gilberta Giacchetti – Il 2023 si ripropone con lo stesso spirito e con la riconfermata volontà di presentarsi come un contenitore culturale dinamico, attivo e costante vettore di iniziative a beneficio della cittadinanza».

Dopo le innumerevoli iniziative del 2022, il 2023 si aprirà con una novità assoluta per l’Istituto nel campo della comunicazione, una Web Tv che andrà a raccontare i principali eventi organizzati nel corso dell’anno, dando spazio ad interviste, racconti, storie, personaggi: una piattaforma completa per valorizzare al meglio la quantità e la qualità delle iniziative dell’Istituto. Un contenitore dinamico, che nasce anche con l’obiettivo di far conoscere il ‘Campana’ oltre i confini territoriali.

Il fermento culturale proseguirà anche nel 2023 dando continuità alle ‘Rassegne di spettacolo dal vivo’ (‘Altra scena’, ‘Artifici sonori’, ‘Incontri musicali d’estate’) e al Progetto ‘Grotte Campana’, un allestimento che approfondisce e valorizza la storia del Palazzo con particolare riferimento alle gallerie sotterranee in arenaria, decorate a bassorilievo con allegorie e personificazioni, con l’obiettivo di renderle fruibili digitalmente.

Quindi, l’avvio del progetto ‘Azioni di valorizzazione della Biblioteca Storica Campana’: studio, catalogazione, digitalizzazione e divulgazione, che prevede la campagna catalografica con l’inserimento in Opac SBN (Online Public Access Catalogue) delle edizioni in lingua ebraica; la campagna di digitalizzazione del patrimonio librario della Biblioteca; la creazione di mostre virtuali e video divulgativi di approfondimento sul patrimonio bibliografico; l’implementazione e miglioramento delle funzioni di ricerca e visualizzazione del portale:

http://bibliotecadigitale.istitutocampana.it/.

Altro momento centrale dell’attività dell’Istituto sarà la ‘Pubblicazione sulla Biblioteca Storica Campana’: l’imminente completamento dell’importante lavoro di catalogazione della Biblioteca storica Campana, ma soprattutto gli studi compiuti nel mentre procedevano le singole campagne, consentono infatti ora di poter pianificare una pubblicazione dedicata alla collezione nel suo complesso, presso un pubblico ampio.

Tra gli appuntamenti più ravvicinati, il 21 gennaio la ‘Conferenza di Fabio Mariano sui teatri nelle Marche’ ed il 27 gennaio, il ‘Giorno della Memoria’, con un incontro specifico sul tema.

Proseguiranno le conversazioni d’autore il 18 febbraio con la presentazione del libro ‘La prima goccia’, l’odissea di un giovane migrante dal Gambia alle Marche (presenti gli autori Musa Darboe e Francesco Moglianesi); e il 22 aprile per la Giornata della Terra la presentazione del libro ‘Storie d’acqua’, foto e racconti di Paolo Verdarelli (presente l’autore con letture di Sonia Cavirani). Un programma d’autore che andrà ovviamente a completarsi con il passare dei prossimi mesi.

 

redazionale

© riproduzione riservata

Tags: