Argomenti per categorie

80° anniversario della liberazione di Castelfidardo

Il 4 luglio, Castelfidardo celebra la liberazione da parte della IIIª divisione carpatica del II° corpo d’armata polacco con eventi commemorativi, una mostra fotografica e un annullo filatelico dedicato

Castelfidardo, 1 luglio 2024 – Il 4 luglio a Castelfidardo si ricorderà l’80° anniversario della Liberazione da parte della terza divisione carpatica polacca. I primi quattro giorni di luglio nel 1944 furono densi di bombardamenti e di paura per i cittadini, si contarono morti e feriti. Poi gli ultimi nazifascisti vennero catturati e Castelfidardo finalmente liberata.

I soldati polacchi che contribuirono in modo decisivo ad allontanare i tedeschi e i fascisti erano quelli della IIIª divisione carpatica del II° corpo d’armata polacco sotto la guida del Generale Wladyslaw Anders del quale a Castelfidardo ci sono ancora testimonianze di chi lo vide con i suoi ufficiali lungo il Borgo o in piazza a Sant’Agostino dove era acquartierato.

I soldati polacchi si stabilirono in zona per diversi mesi e la loro presenza divenne familiare tanto che alcuni di loro trovarono tra le ragazze del posto la loro anima gemella e non tornarono più in Patria.

Per omaggiare i caduti in combattimento e per riconoscenza verso le opere sociali che li videro protagonisti è stata allestita una mostra fotografica presso l’Auditorium San Francesco e verrà posta una targa all’entrata del Campo Sportivo Gabbanelli situato nel rione Buozzi, che proprio i soldati polacchi costruirono e inaugurarono nel 1946 con un incontro di calcio tra una rappresentativa della divisione Carpatica e la U.S. Castelfidardo fondata proprio in quell’anno.

Grazie alla richiesta del Circolo Culturale Filatelico Numismatico F.Matassoli il 4 luglio dalle 16.15 alle 19.45 presso l’Auditorium San Francesco in via Mazzini, 13 a Castelfidardo sarà presente un ufficio temporaneo di Poste Italiane con un annullo dedicato al secondo corpo d’armata polacco e al Generale Anders, per il quale sarà presentato anche un francobollo emesso dalle Poste del Lussemburgo.

Saranno disponibili cartoline dedicate. In mostra anche una pregiata collezione di Airgraphs, messaggi microfilmati utilizzati anche dai soldati polacchi in Italia durante la seconda guerra mondiale.

Prestigiosa la presenza della Console onoraria polacca dott. Cristina Gorajski il cui padre era ufficiale in quei giorni del ’44 a Castelfidardo con il generale Anders.

Circolo Culturale Filatelico Numismatico F. Matassoli Castelfidardo O.d.V