Argomenti per categorie

Tre agenzie di pratiche auto laziali nel mirino dei carabinieri numanesi

Avrebbero falsificato i documenti di compravendita di auto utilizzate per alcuni furti nella Riviera del Conero

Numana, 7 agosto 2018 – Le indagini ancora in corso da parte dei carabinieri di Numana, dunque con risultati ancora parziali e da approfondire, hanno portato per il momento a denunciare in stato di libertà tre titolari di rispettive agenzie di pratiche auto con sede nel Lazio.

P. P., nata e residente a Roma, classe 1973, coniugata, incensurata, titolare di un’agenzia di pratiche automobilistiche con sede a Roma; D. V., nata e residente a Ceccano (FR), classe 1973, coniugata, incensurata, titolare di un’agenzia di pratiche automobilistiche con sede a Ceccano; G. M., nato e residente a Roma, classe 1973, titolare di un’agenzia di pratiche automobilistiche con sede a Roma, coniugato, pluripregiudicato, gli estremi dei tre denunciati per il reato di falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale in atto pubblico.

Numana . Un posto di controllo dei carabinieri in zona Taunus

Le indagini condotte finora dai carabinieri hanno permesso di imputare ai tre, in qualità di responsabili delle rispettive agenzie di pratiche automobilistiche, nonché titolari dei rispettivi Sportelli Telematici dell’Automobilista, di aver attestato falsamente in un atto pubblico, l’avvenuta sottoscrizione in loro presenza – da parte di un signore 51enne di Anzio (RM) – di documenti di compravendita di tre autovetture, intestandole in modo fittizio alla sua ditta di Roma. Peccato che il 51enne di Anzio sia risultato ignaro dell’operazione ed estraneo ai fatti.

Ad aggravare la matassa, e a far partire le indagini, il fatto che una delle tre autovetture, un’Alfa Romeo 147, è stata utilizzata da una banda di Rom per mettere a segno alcuni furti in abitazioni private e centri commerciali sul territorio nazionale, nella Val Musone e nella Riviera del Conero.

Aggiorneremo i lettori sugli sviluppi delle indagini.

 

redazionale

Tags: