Argomenti per categorie

Sosta selvaggia in centro, la denuncia di Progetto Osimo Futura

Ginnetti: «Dove sono i controlli? Sì alla movida ma rispettare i residenti»

Osimo, 14 luglio 2020 – «Per quanto l’Amministrazione si impegni per rendere la città un po’ più viva con eventi nei fine settimana estivi, non possiamo che notare ancora una volta la mancanza di organizzazione e controlli».

Così, Progetto Osimo Futura che torna a ribadire la necessità di una maggiore presenza e incisività della Polizia Locale durante la movida.

«Le nuove panchine sistemate intorno alla Fontana della Pupa, molto discutibili anche per la scelta estetica, dovrebbero garantire il distanziamento – afferma Achille Ginnetti, capogruppo di Progetto Osimo Futura – Evidentemente però, questa soluzione non basta per risolvere il problema in quanto i cittadini continuano a segnalarci, la sera, assembramenti fuori dai locali del centro. Per non parlare della sosta selvaggia».

Cittadini che non si sono limitati alla protesta, ma che hanno documentato con foto scattate in Via Giulia l’acuirsi del problema.

Osimo – Alcuni scatti dei cittadini che documentano la sosta selvaggia sui marciapiedi

«Decine di auto parcheggiate sopra al marciapiede che impedivano il passaggio ai pedoni e soprattutto alle persone con disabilità o ai genitori con i passeggini – la denuncia di Ginnetti, che si pone tutta una serie di domande – I cittadini ci hanno riferito di aver avvisato la Polizia Locale della situazione, ma dove sono i controlli? In vista dei prossimi eventi, l’Amministrazione farà qualcosa per impedire la sosta selvaggia? Incentiverà l’utilizzo del maxi parcheggio? Organizzerà delle navette? Staremo a vedere… È necessario trovare un civile equilibrio tra le esigenze del divertimento e le persone che vivono in centro storico, soprattutto le più fragili».

 

redazionale

© riproduzione riservata

Tags: