Voucher idrico 2017 e bonus energia e gas

Agevolazioni a favore delle utenze deboli dei servizi acqua, luce, gas

Sirolo – L’AAto 3 Macerata ha approvato il nuovo Regolamento di agevolazioni tariffarie, valido su tutto il territorio dell’Ambito, volto a sostenere gli utenti del servizio idrico in condizioni di disagio sociale/economico.

CHI PUO’ RICHIEDERE L’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione può essere richiesta esclusivamente da intestatari di utenze domestiche residenti o da nuclei familiari residenti in un’unità abitativa all’interno di un’utenza condominiale.

REQUISITI

Residenza anagrafica nel Comune di Sirolo , essere titolari di un regolare contratto di fornitura di acqua ed avere un indicatore ISEE del nucleo familiare non superiore a € 20.000.

QUANTO VALE IL VOUCHER IDRICO

Agli utenti che rientrano nella graduatoria comunale verrà consegnato un voucher idrico del valore di € 100,00 spendibile unicamente come sconto sulla bolletta del servizio idrico.

TERMINI E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

L’utente, entro il 31 luglio 2017, deve presentare al Comune specifica richiesta, secondo il modello predisposto.

RICHIESTE ED INFORMAZIONI

Il regolamento dell’iniziativa e il modello di richiesta sono disponibili presso gli uffici comunali e possono essere scaricati dal sito dell’AAto 3 Macerata www.ato3marche.it e dal sito del Comune www.sirolo.pannet.it

Per informazioni contattare l’Ufficio Segreteria al numero 071- 933.05.72 o via mail all’indirizzo: segreteria@comune.sirolo.an.it; o: ssociali@comune.sirolo.an.it.

BONUS ENERGIA

Il cosiddetto “Bonus Energia” è l’agevolazione della spesa sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di energia elettrica. Il Bonus Energia è stato introdotto con l’obiettivo di sostenere le famiglie in condizione di disagio economico, garantendo loro un risparmio sulla spesa annua per energia elettrica.

Il Bonus è stato introdotto anche per le famiglie presso le quali vive un soggetto in gravi condizioni di salute e in possesso di apparecchiature domestiche elettromedicali necessarie per l’esistenza in vita.

Il Bonus Energia è uno sconto applicato alle bollette dell’energia elettrica, con validità 12 mesi al termine di tale periodo, per ottenere un nuovo bonus, il cittadino dovrà rinnovare la richiesta di ammissione. Il “Bonus” a favore delle Famiglie in condizione di disagio fisico non ha termini di validità e sarà applicato senza interruzioni fino a quando sussisterà la necessità di utilizzare apparecchiature domestiche elettromedicali

Possono accedere al Bonus Energia, tutti i Cittadini clienti domestici intestatari di una fornitura elettrica nell’abitazione di residenza, con potenza impegnata:

  • fino a 3 kW, per un numero di persone residenti fino a 4;
  • fino a 4,5 kW per un numero di persone residenti superiori a 4;

e che presentino una certificazione ISEE:

  • con valore dell’indicatore fino a 8.107,50 € per la generalità degli aventi diritto;
  • con valore fino a 20.000 € per i nuclei familiari con almeno quattro figli a carico.

Ogni nucleo familiare può richiedere il Bonus Energia per una sola fornitura di energia elettrica.

I moduli per presentare istanza di ammissione sono due:

Accedi ai moduli Bonus Energia

Ammontare del Bonus Energia (valori per l’anno 2017)

Disagio Fisico: il valore del bonus è articolato in 3 livelli e attribuito ad ogni cliente in base al numero di apparecchiature elettromedicali salvavita utilizzate e al tempo giornaliero di utilizzo

Modalità di Rinnovo del Bonus Energia Elettrica

Al fine di garantire la continuità dell’agevolazione in bolletta, l’utente che usufruisce del Bonus Energia Elettrica deve presentare domanda di rinnovo entro un mese prima della scadenza dell’agevolazione.

Un esempio: per una domanda presentata a gennaio 2011, l’erogazione del Bonus Energia avrà luogo nel periodo che va dal 1 marzo 2011 al 29 febbraio 2012. In questo caso la richiesta di rinnovo dovrà essere presentata entro e non oltre il 31 gennaio 2012.

All’atto del rinnovo il cittadino dovrà presentare la seguente documentazione:

  • ISEE aggiornato e in corso di validità;
  • certificato attestante l’agevolazione in vigore (Mod. 02/a1);
  • modulo A/bis compilato in tutte le sue parti, spuntando la casella rinnovo;
  • documento identità;
  • modulo E (solo in caso di famiglie numerose con almeno 4 figli a carico);
  • eventuale delega del richiedente (se la domanda è presentata da un delegato).

NOTA BENE: In caso di disagio fisico la procedura di rinnovo è automatica e non necessita di ulteriori domande.

Per ogni ulteriore informazione consultare il sito www.bonusenergia.anci.it o contattare l’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Sirolo

BONUS GAS

Il Bonus Gas è una riduzione sulle bollette del gas riservata alle famiglie a basso reddito e numerose (COME SOPRA). Il Bonus è stato introdotto dal Governo e reso operativo dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas, con la collaborazione dei Comuni.

Il Bonus vale esclusivamente per il gas metano distribuito a rete (e non per il gas in bombola o per il GPL), per i consumi nell’abitazione di residenza.

Il Bonus è valido per 12 mesi. Entro due mesi dalla scadenza sarà necessario inoltrare una richiesta di rinnovo, anche per evidenziare eventuali variazioni della situazione familiare o dell’ISEE intervenute nel frattempo.

Può essere richiesto da tutti i clienti domestici che utilizzano gas naturale con un contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale, in presenza di un indicatore ISEE:

– non superiore a 8.107,50 euro
– non superiore a 20.000 euro per le famiglie numerose (con almeno 4 figli a carico).

Stessi uffici comunali elencati sopra per informazioni e moduli.

 

redazionale


Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

di Paolo Fileni

Speciale Festival di Sanremo: la prima serata

7/8 febbraio 2023 – Le prime 14 canzoni in gara


Sanremo, 8 febbraio 2023 – Un’apertura patriottica quella della 73esima edizione del Festival di Sanremo targata Amadeus-Gianni Morandi, alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella (foto), con Roberto Benigni a rompere il ghiaccio sviscerando un pistolotto sulla Costituzione e il no alla guerra. Alle 21.20 precise, partenza ufficiale della competizione canora con l’esibizione del primo artista in gara: Anna Oxa con il pezzo Sali. Subito, a seguire, il secondo big: gIanmaria (vincitore di Sanremo Giovani), con la canzone Mostro.

Neanche il tempo di prendere il ritmo che ecco salire sul palco la prima delle co-conduttrici: Chiara Ferragni. La signora Fedez, anche qui senza perdere tempo, presenta il terzo artista in gara: Mr. Rain con Super eroi, con la complicità di un coro di bimbi, il biondo artista cattura la mia attenzione. È la volta degli ospiti vincitori della passata edizione: Mahmood & Blanco con Brividi, brano accompagnato da una sequela di premi e milioni di visualizzazioni sui social. Ma davvero il pezzo vale così tanto?

Dopo un’ora e un quarto di trasmissione arriva il quarto cantante in gara: Marco Mengoni che canta Due vite, anche lui accompagnato da oltre 60 dischi di platino e svariati milioni di like sui social. Sarà un successo. Ritmo canoro di nuovo spezzato con l’arrivo dell’ospite Elena Sofia Ricci: usare lo spazio del palco di Sanremo per promuovere la sua prossima fiction ce lo poteva anche risparmiare. Alle 22.15 la quinta cantante in gara: Ariete con Mare di guai: la sua vasca malinconica piena di squali è un po’ vuota di melodia. Segue intermezzo divertente di Gianni Morandi con le sue peggiori canzoni.

Ore 22.40, sesto big in gara: Ultimo con Alba: tanta roba, tanto cuore, in una parola, una vera canzone. Altro intermezzo spezza ritmo in esterna con Piero Pelù in Piazza Colombo che canta Gigante. Settimi in gara il duo Coma_Cose con L’addio: addio. A seguire, altro lungo intermezzo ospiti con i Pooh: l’età inizia a farsi sentire ma il talento è immenso. Alle 23.30 ottavo artista in gara: Elodie con Due: tante piume nere a svelare una gran silhouette per un pezzo che andrà molto in radio. Nude look della Ferragni (disegnato e non trasparente), per lanciare un messaggio alle donne: “non abbiate paura”. A seguire, collegamento con il rapper Salmo a bordo della Costa Smeralda. La mezzanotte viene salutata dal nono big in gara: Leo Gassmann con Terzo cuore, quello riservato all’amore.

C’è il tempo per un veloce Tg1 e l’esibizione dell’ospite Blanco con L’isola delle rose: bruttissimo lo spettacolo che offre, prendendo a calci i fiori che ornano il proscenio del teatro Ariston, se lo poteva evitare. Il pubblico in sala lo boccia in toto e spera di non rivederlo più su quel palco. Anch’io. La gara canora riprende alle 00.20 con i decimi big, i Cugini di Campagna con Lettera 22: fedeli al look e al loro repertorio pop, con un po’ meno di falsetto. Dopo la pubblicità, l’undicesimo big, Gianluca Grignani con Quando ti manca il fiato: intimistico e difficile dialogo tra padre e figlio che ha bisogno di un secondo ascolto. Dodicesimo big, Olly con Polvere: tanto Auto-Tune.

Si fa l’una dell’8 febbraio con l’esibizione dei tredicesimi big in gara, i Colla Zio con Non mi va: giovani loro, allegro il brano poco “sanremese”. A seguire, e a chiudere questa prima serata del Festival di Sanremo, la quattordicesima big, Mara Sattei con Duemila minuti: si sente la mano di Damiano dei Måneskin tra gli autori. Chiusura corale con Il mio canto libero di Lucio Battisti cantato da Gianni Morandi, il coro e il pubblico.

All’una e trenta di notte, arriva la classifica parziale della Sala Stampa di questa prima serata: 1° Marco Mengoni con Due vite; 2° Elodie con Due; 3° Coma_Cose con L’addio; 4° Ultimo con Alba; 5° Leo Gassmann con Tre cuori; 6° Mara Sattei con Duemila minuti; 7° Colla Zio con Non mi va; 8° Cugini di Campagna con Lettera 22; 9° Mr. Rain con Super eroi; 10° Gianluca Grignani con Quando ti manca il fiato; 11° Ariete con Mare di guai; 12° gIanmaria con Mostro; 13° Olly con Polvere; 14° Anna Oxa con Sali.

A quest’ora, nel dare appuntamento alla seconda serata di questa sera mercoledì 8 febbraio che presenta gli altri 14 big in gara, non mi resta che una cosa da dire al conduttore: “Amadeus, dacci un taglio!”

© riproduzione riservata


link dell'articolo