Argomenti per categorie

Rabini denuncia l’incuria dell’asilo nido comunale

“I bambini non possono uscire a giocare in giardino”

Camerano, 30 aprile 2019 – È un attacco duro e diretto quello portato in mattinata da Lorenzo Rabini, capogruppo di Operazione Futuro, all’assessorato all’Ambiente. Nel mirino del consigliere di minoranza è finito l’asilo nido comunale.

«Una indecenza, una vergogna – tuona Rabini – ma potremmo aggiungere altri sgradevoli commenti a quello che è un esempio altamente negativo di come si tiene un parco di un asilo nido comunale. Questa mattina le condizioni ambientali, l’erba alta e l’incuria del parco interno all’asilo nido comunale, erano così indecenti che i bambini non son potuti neanche uscire e respirare un po’ dell’aria ormai piacevole di fine aprile».

Lorenzo Rabini, capogruppo e consigliere di Operazione Futuro a Camerano

Uno stato, quello del giardino dell’asilo nido, che a detta di Rabini va a danneggiare anche la professionalità del personale addetto. «Poi, l’Amministrazione comunale si lamenta per le sempre meno richieste d’iscrizione – insiste il capogruppo di Operazione Futuro – ma a fronte di una spesa mensile di 650 euro, credo che sia il minimo offrire un’ambiente interno ed esterno almeno consono ad un decoro ambientale. Oltre, ovviamente, all’aspetto dedicato alla professionalità del personale che non è certo come l’immagine che viene data oggi dal parco esterno».

In ultimo, l’attacco diretto all’assessore competente: «Ci si attivi subito quindi a ripulire l’area verde dell’asilo nido e a rendere l’ambiente esterno idoneo per le uscite e i giochi all’aperto, l’assessore all’Ambiente di questo ne risponderà anche in Consiglio comunale».

 

redazionale

 

Tags: