Argomenti per categorie

Osimo Stazione – Maxi controllo della Polizia su 280 veicoli

Ritirata la patente a quattro persone sorprese alla guida con un tasso alcolemico superiore a quello consentito dalla legge

Osimo Stazione, 3 febbraio 2020 – Servizio straordinario di controllo del territorio operato dalla Polizia e disposto dal Questore di Ancona Claudio Cracovia, nella scorsa notte fra sabato e domenica, per il contrasto alla guida in stato d’ebbrezza alcolica.

Notevole lo spiegamento di forze messe in campo con la collaborazione dell’Amministrazione comunale di Osimo: due pattuglie della Polizia Municipale al comando del sostituto Commissario Daniele Buscarini; il personale del Commissariato di Polizia osimano; due pattuglie della Polizia Stradale di Jesi coordinate dal neo comandante Manlio Didimi.

Osimo Stazione – Il servizio di contrasto alla guida in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’effetto di stupefacenti messo in atto dalla Polizia  

A Osimo Stazione, sul piazzale antistante la stazione ferroviaria, hanno controllato ben 280 veicoli tutti intercettati a distanza dal sistema Police Control in dotazione alla Polizia Locale di Osimo che, attraverso la lettura ottica delle targhe, ha consentito di verificare in tempo reale sia la copertura assicurativa del mezzo sia l’avvenuta revisione.

Tutti i conducenti dei veicoli controllati sono stati sottoposti all’esame dell’etilometro e per quattro di loro lo strumento ha rilevato un tasso alcolemico superiore a quello stabilito dalla legge. Due di essi sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria, dal momento che il loro tasso alcolemico superiore a 0,8 grammi per litro costituisce reato; mentre gli altri due – tra cui un diciannovenne neopatentato – trovati con tassi alcolemici superiori a 0,5 ma inferiori a 0,8 g/l, sono stati segnalati al Prefetto di Ancona e dovranno pagare una multa che oscilla da un minimo di 527 euro a un massimo di 2.108 euro.

A tutti i trasgressori sono state immediatamente ritirate le patenti di guida, che verranno sospese, come pena accessoria, per periodo che andrà da tre mesi ad un anno. I loro veicoli sono stati affidati a soggetti terzi risultati idonei alla guida.

La Polizia di Stato fa sapere che replicherà questo servizio, convinta che solo una forte ed incisiva azione di contrasto alle scellerate condotte di guida, con particolare attenzione a quelle in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, potrà contenere gli incidenti e gli infortuni stradali. Soprattutto quelli con esiti mortali. Oltre a trasmettere alla cittadinanza quella doverosa e necessaria sensibilità in materia di sicurezza stradale.

 

redazionale

Tags: