Argomenti per categorie

Osimo – Il Comune disegna la mappa degli anziani over 65 anni

Si lavora su un progetto che risolva i bisogni della terza età per renderla più serena e dignitosa

Osimo – Vecchi, soli, molto spesso poveri, abbandonati da una società sempre più dinamica e tecnologica. Eppure qualcuno che pensi a loro, ci deve essere. Qualcuno che individui i loro bisogni e metta in preventivo possibili interventi per disegnare una terza età diversa e dignitosa.

Anche ad Osimo, sull’impronta di proposte già allo studio in molte città italiane, c’è chi si sta muovendo in questo senso, con vari progetti che mettano al centro dell’attenzione gli anziani che vivono nella nostra città. Così, insieme al Comune, si stanno organizzando l’Auser Volontariato Osimo, e molti altri importanti partners (La Confluenza, Avulss Osimo, Agesci, Unitre, Istituto Campana, Istituto Comprensivo Bruno da Osimo, Il Campanile, oltre ad Auser Provinciale e Auser Regionale).

Il primo passo è quello di una mappatura che rilevi nella maniera più precisa possibile gli ambiti di intervento in una popolazione ultra 65enne, con l’obiettivo di arricchire i percorsi di un’anzianità che producano cittadinanza sociale e nuove risorse di solidarietà.

A Osimo (34.918 abitanti, al 31 dicembre 2016), gli anziani che superano i 65 anni sono 7.425 (il 21% del totale), con la considerazione che nel centro storico la percentuale di popolazione anziana è più alta di due punti rispetto alla media cittadina, come più alta è la presenza di popolazione straniera: 2.298 presenze totali (6,6%) con la comunità più numerosa proveniente dalla Romania, con il 19,7% di tutti gli stranieri presenti sul territorio, seguita da quella dell’Albania (15,9%) e del Marocco (9,8%).

Questo il primo dato, a cui si aggiunge il fattore  di quello che si chiama Indice di vecchiaia, che rappresenta il grado di invecchiamento di una popolazione. È il rapporto percentuale tra il numero degli ultra 65enni ed il numero dei giovani fino ai 14 anni. Ad esempio, nel 2017, l’indice di vecchiaia per il comune di Osimo dice che ci sono 141,6 anziani ogni 100 giovani.

Anziani, come detto, soli e molto spesso poveri. Secondo i dati forniti dall’assessorato ai Servizi sociali, ad Osimo sono state, negli ultimi mesi, 601 le richieste del Bonus Gate (cioè di sconti sulle bollette di energia elettrica e gas), mentre sono stati richiesti 462 sussidi per pagamenti di bollette di altri servizi e consumi, per un totale di 1063 richieste di soccorso, con un riflesso sul disagio abitativo rappresentato dalle 100 richieste presenti nella graduatoria degli alloggi popolari.

Questi, i primi dati di una mappatura che sarà sempre più precisa e che darà modo agli operatori che si sono proposti di intervenire sul problema anziani in maniera sempre più concreta ed efficace.

 

Donato Andreucci

Tags: