Argomenti per categorie

La Marina militare arriva in soccorso della Fondazione Recanatesi

Quattro infermieri inviati presso la casa di riposo per far fronte al preoccupante focolaio che ha coinvolto anziani residenti e personale sanitario

Osimo, 28 gennaio 2021 – La preoccupante situazione che si era venuta a  creare giorni fa presso la casa di riposo Fondazione Recanatesi, con lo scoppio al suo interno di un focolaio Covid di non piccole dimensioni, questa mattina registra un passo avanti.

Osimo – La casa di riposo Fondazione Recanatesi

Ad annunciarlo è il sindaco Simone Pugnaloni attraverso la sua pagina social: «Proprio ora la Marina militare attraverso l’Ammiraglio ispettore Gabrielli, in luogo del Comandante delle scuole della Marina militare Ammiraglio Enrico Credendido, mi informa che sono stati assegnati alla Fondazione Recanatesi quattro infermieri per far fronte all’emergenza epidemiologica Covid-19 – scrive il Sindaco – Una felice notizia che attendeva l’ufficialità da ieri, e per la quale ringrazio la Marina militare che ha raccolto il mio invito».

Dopo che il 40% degli anziani residenti nella struttura erano risultati positivi, e 15 infermieri su 18 colpiti dal virus erano contagiati o a casa in quarantena, Pugnaloni aveva scritto una lettera alla Marina militare, alla Regione e all’Asur per chiedere d’intervenire in aiuto della struttura. E l’aiuto della Marina non si è fatto attendere, il team d’infermieri prenderà servizio da martedì 2 febbraio.

«La Fondazione ora avrà un po’ di respiro per la ripartenza – conclude il primo cittadino osimano – Donerò, oggi, mille mascherine FFP3 al corpo dipendente. Nostro dovere è aiutare e sostenere in ogni modo la nostra Comunità per vincere quanto prima questa dura battaglia contro il virus».

La consegna delle mascherine alla Fondazione Recanatesi a cura del sindaco Simone Pugnaloni

 

redazionale

© riproduzione riservata

Tags: