Argomenti per categorie

Fermato e arrestato spacciatore domiciliato a Marcelli

L’udienza, rinviata a febbraio 2017, lo rimette in libertà

Numana. I carabinieri della stazione locale, a seguito di attività investigativa, controllo e pedinamenti mirati alla prevenzione e repressione del traffico di sostanze stupefacenti, hanno arrestato il pluripregiudicato Haziz Pira.

Haziz Pira

Haziz Pira

Nato in Albania, classe 1996, e residente a Castelfidardo ma domiciliato a Numana nella frazione di Marcelli, Pira risulta essere celibe, nullafacente, cittadino italiano, pregiudicato per reati specifici nonché per furto e possesso illegale di armi.

È stato tratto in arresto per il reato di detenzione illegale di stupefacenti ai fini di spaccio.

I fatti. Poco dopo le 13 di domenica, lungo via Litoranea, i carabinieri di Numana fermavano per un controllo una Suzuki wagon grigia. A bordo, Haziz Pira alla guida e una donna 19enne, identificata poi in T.A.L., nata in Romania nel 1977, residente a Rocca di Papa ((Rm); nubile, disoccupata, incensurata.

Veicolo e fermati venivano perquisiti sul posto. Nella borsetta della ragazza i militari rinvenivano un involucro contenente circa un grammo di cocaina.

Una seconda perquisizione veniva allora effettuata presso il domicilio dell’albanese a Marcelli. Nel corso della quale, occultati sotto la lavatrice, venivano trovati altri 11 grammi di stupefacente, sempre cocaina come quella trovata nella borsetta della ragazza: oltre a 2 bilancini elettronici di precisione e ritagli di cellophane idonei alla confezione di dosi, trovati sul tavolo della cucina.

Le successive indagini diranno che l’abitazione dell’arrestato era diventata il centro dello spaccio locale di Marcelli, punto di riferimento di una consistente clientela di tossicodipendenti.

Tutta la mece rinvenuta veniva sequestrata, mentre la giovane, non avendo precedenti, veniva segnalata agli uffici u.t.g. di Roma per detenzione illegale e uso personale di sostanze stupefacenti.

Nella tarda mattinata di ieri, nel corso dell’udienza tenutasi per direttissima presso il Tribunale di Ancona, veniva convalidato l’arresto di Haziz Pira e, su richiesta del legale dell’arrestato, l’udienza veniva rinviata al prossimo 7 febbraio 2017. Un provvedimento che, di fatto, rimetteva in libertà lo spacciatore.

 

Tags: