Argomenti per categorie

Arriva da Osimo Stazione una forte protesta contro la viabilità

Il Comitato Osimo Salute ed Ambiente ha deciso di manifestare davanti al centro commerciale Oasi mercoledì 18 ottobre alle ore 18.00

Osimo, 12 ottobre 2023 – Tanti i cittadini che nella serata di mercoledì 11 ottobre hanno partecipato all’incontro ad Osimo Stazione, organizzato dal Comitato Osimo Salute e Ambiente, per fare un aggiornamento sugli impegni presi lo scorso 20 settembre e quelli da prendere per la viabilità a seguito dell’Oasi.

Presente all’incontro il dott. Andrea Prosciutti della Conerobus, che si è messo a disposizione della cittadinanza per riuscire a trovare una soluzione per i tanti ragazzi che prendono la Linea N il mattino e che, di conseguenza alla chiusura di Via Flaminia I entrano in aula in notevole ritardo.
Grazie alla disponibilità dell’azienda anconetana di trasporto pubblico, alla fine si è trovata una soluzione che ha messo d’accordo tutti in questo momento di impasse sulla viabilità.

«Abbiamo positivamente appreso che il secondo step dei lavori di Via Flaminia I saranno a senso unico alternato con l’ausilio semaforico – dicono gli organizzatori dell’incontro – quindi in parte l’Amministrazione ha ascoltato le nostre istanze, ma la cittadinanza si è resa disponibile ad aspettare fino al 24 novembre, termine della chiusura della strada indicata nell’ordinanza della Provincia».

Si è parlato inoltre della nuova viabilità a seguito della chiusura del bivio tra Via Sbozzola e la SS 16 per la realizzazione della nuova rotatoria. l’Obbligo di deviare su Via dell’Industria, strada fino a ieri chiusa per mancata agibilità e oggi riaperta con il limite di percorrenza a 30 km orari, ha fatto molto discutere.

Così come la mancata e agevole accessibilità al centro commerciale l’Oasi: è stato il punto che più ha fatto imbufalire i presenti. Malgrado le lettere e le interrogazioni fatte, nessuno si è preso la briga di rispondere. Si è arrivati così alla conclusione di una manifestazione di protesta davanti al nuovo centro commerciale fissata per mercoledì 18 ottobre alle ore 18. L’intento è quello di una presa d’atto da parte degli abitanti sulla criticità della viabilità in quella zona cui si andrà incontro se nulla cambierà.

L’attuale situazione, se non muterà, obbliga a raggiungere la rotatoria di San Rocchetto o, peggio, a girare all’interno del parcheggio della stazione per invertire il senso di marcia.

In ultimo, l’annuncio della Bordoni, coordinatrice del Comitato, sulla riapertura del punto prelievi nei soliti locali di proprietà di Ferrovie dello Stato. Una trattativa che porta avanti da tempo in corso con l’Ast di Ancona. Dunque, un nuovo accesso diretto al servizio prelievi con l’ampliamento dei servizi attraverso prestazioni infermieristiche quali: medicazioni, rimozioni suture, terapie insuliniche, misurazione glicemica, iniezioni intramuscolari e sottocutanee.

«Un servizio sanitario non solo per Osimo Stazione ma per tutto l’indotto fra Castelfidardo, Camerano e Ancona sud – sottolineano dal Comitato – che soprattutto in questo periodo di grande difficoltà a causa della viabilità stravolta assicuri ai tanti anziani il diritto a curarsi».

 

redazionale

© riproduzione riservata

 

Tags: