Argomenti per categorie

Arrestati tre albanesi per i furti in abitazione di fine anno

Le indagini dei Carabinieri partite dal furto a casa di un osimano 57enne commesso il 9 dicembre scorso. Sui malviventi pendono una cinquantina di denunce per furti messi a segno fra Marche e Emilia Romagna

Osimo, 18 aprile 2020 – Nella mattinata,  i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Osimo hanno arrestato tre cittadini albanesi ritenuti responsabili di sei furti aggravati in abitazione commessi nella Marche: uno in provincia di Ancona, tre in provincia di Macerata e due in provincia di Pesaro.

Le indagini, durate due mesi, hanno consentito di neutralizzare un sodalizio criminale con fissa dimora nelle provincie di Fermo e Perugia, specializzato nei furti all’interno di appartamenti. Indagini partite da un furto commesso in Osimo, il 9 dicembre 2019, presso un’abitazione vicina alla SS 16.

Gli “arnesi del mestiere” sequestrati ai tre albanesi dai Carabinieri di Osimo

Da quella data, nelle province di Ancona, Macerata e Pesaro si sono verificati altri furti in abitazione con la stessa dinamica: stessa fascia oraria di esecuzione (tra le 17:00 e le 20:00), breve distanza percorribile a piedi tra un’abitazione e l’altra, introduzione nell’abitazione  dalla parte posteriore, arrampicata su ringhiere e discendenti di grondaie, rottura del vetro della porta finestra o dell’infisso stesso per entrare all’interno.

Dei tre albanesi, uno è stato trasferito presso il carcere di Montacuto e gli altri due posti agli arresti domiciliari, condanna che già stavano scontando per essere stati colti sul fatto durante un furto commesso il 29 dicembre scorso in Porto Sant’Elpidio.

Di seguito, i delitti consumati in ordine cronologico dai tre e per i quali è stata emessa l’ordinanza di carcerazione:

  • 09 dicembre 2019, in Osimo (AN), furto aggravato nell’abitazione di un 57enne, rubati monili in oro per un ammontare complessivo di 300 euro;
  • 15 dicembre 2019, in Corridonia (MC), furto aggravato nell’abitazione di una 38enne, rubati monili in oro per un valore non quantificato;
  • 15 dicembre 2019, in Macerata, tentato furto aggravato nell’abitazione di una 21enne. Messi in fuga con l’arrivo della vittima;
  • 18 dicembre 2019, in Pesaro (PU), tentato furto aggravato nell’abitazione di un 32enne. Messi in fuga con l’arrivo della vittima;
  • 18 dicembre 2019, in Pesaro (PU), furto aggravato nell’abitazione di un 30enne, rubati monili in oro e orologi per un valore complessivo quantificato in 1.000 euro;
  • 28 dicembre 2019, in Morrovalle (MC), furto aggravato nell’abitazione di una 40enne, rubati monili in oro e orologi di ingente valore, non quantificato.

Gli stessi, inoltre,  sono stati denunciati a vario titolo per altri 43 furti commessi nelle province di Pesaro Urbino, Rimini, Ravenna e Forlì. Reati sui quali indagano le Procure competenti per territorialità.

 

redazionale

© riproduzione riservata

Tags: