Argomenti per categorie

Ancona – Alla vista degli agenti e dei cani poliziotto scappa gettando via marijuana

Indagato anche il padre

Ancona – In piazza Salvo D’Acquisto un giovane diciottenne, alla vista dei cani poliziotto e dei suoi conduttori, si allontanava frettolosamente da un gruppo di amici e iniziava a correre voltandosi ripetutamente verso la pattuglia e l’equipaggio cinofilo della polizia.

Una mossa azzardata agli occhi esperti degli agenti che lo intercettavano senza perderlo di vista. Vistosi alle strette, il ragazzo affondava le mani nel giubbotto e gettava a terra un involucro di plastica contenente marijuana.

La droga sequestrata e, nel riquadro in alto, uno dei cani poliziotto

La droga sequestrata e, nel riquadro in alto, uno dei cani poliziotto che hanno partecipato all’azione

Una volta raggiunto, sequestrata la droga, veniva identificato: cittadino italiano, appena maggiorenne, residente in Ancona, incensurato. Subito interrogato, si mostrava alquanto nervoso, e deciso a non rivelare il nome del suo “fornitore”.

Accompagnato dagli agenti presso l’abitazione, apriva il padre del 18enne, un cittadino italiano, 50 anni, libero professionista, incensurato che, alla vista delle divise e dei cani poliziotto iniziava a sudare e a dare segni a sua volta di una inspiegabile agitazione.

Arcano presto svelato dal fiuto infallibile di “Delta” e “Walle”: i due cani poliziotto iniziavano ad abbaiare ripetutamente segnalando ai conduttori la presenza di droga all’interno della casa.

Un accurato controllo dei locali permetteva agli agenti di rinvenire oltre 58 grammi di hashish e marijuana divise in dosi e occultate in 5 barattoli di vetro con chiusura a gancio come quelli usati per le conserve, nascosti nella dispensa fra altri barattoli di pomodoro.

In uno scaffale del garage, inoltre, veniva scoperta una scatola in metallo con la scritta “Amsterdam Holland” contenente 8 spinelli già confezionati , mentre in una scatola in cartone ornata con paglia intrecciata venivano conservati numerosi semi di marijuana.

Chiaro che il giovane si riforniva “in casa”, dove aveva a disposizione una consistente varietà di sostanza stupefacente.

Dopo le formalità di rito il 50enne veniva denunciato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

 

Tags: