Argomenti per categorie

Ammesso a finanziamento il recupero della Chiesa della Ss Annunziata

Il Commissario alla Ricostruzione Guido Castelli l’ha confermato al sindaco di Osimo Simone Pugnaloni: 500mila euro per la sua ristrutturazione

Osimo, 3 marzo 2023 – «Il Commissario alla Ricostruzione Guido Castelli mi ha informato oggi che è stata ammessa a finanziamento la sceda tecnica di recupero e adeguamento sismico della Chiesa della Santissima Annunziata, meglio conosciuta dagli osimani come Chiesa del Cimitero Maggiore».

Osimo – Chiesa della Ss Annunziata

A diffondere la nota è il sindaco Simone Pugnaloni.

Inagibile dal terremoto del 2016, ma già con problemi al campanile da oltre un decennio, la chiesetta rappresenta un simbolo religioso ma anche culturale e identitario per tutti gli osimani.

«Basti pensare – ricorda Pugnaloni – che al suo interno custodiva la tela del Lotto “Madonna con Bambino” che venne trafugata a inizio del Novecento e le cui indagini sono ancora in corso».

All’interno della chiesa si trova ancora la preziosa cornice di quel quadro. Inoltre, dietro l’altare c’è il Sacrario relativo alle vittime osimane nella Prima Guerra mondiale, con i nomi dei 380 Caduti riportati su lastre marmoree.

Per ristrutturare e riaprire la Chiesa della Ss. Annunziata, l’Ufficio Ricostruzione ha concesso un finanziamento di 500.000,00 euro: «grazie al quale – continua Pugnaloni – i tecnici del Comune potranno ora elaborare il progetto di adeguamento sismico e messa in sicurezza. Voglio esprimere il ringraziamento a quanti, cittadini e associazioni come Italia Nostra, hanno mostrato da anni vivo interesse per recuperare questo luogo di culto, e al Commissario Castelli per la sensibilità, l’attenzione e l’impegno che ha saputo mantenere per recuperarlo. Al di là di ogni schieramento politico – conclude il primo cittadino osimano – il Commissario Castelli si è mostrato ancora una volta vicino alle esigenze dei cittadini così come lo avevo conosciuto fin dai tempi della sua presenza in Anci».

 

redazionale

© riproduzione riservata

Tags: