Argomenti per categorie

Ad Osimo Stazione sta per nascere una nuova struttura sanitaria

Il Consiglio comunale osimano chiamato dalla Giunta ad esprimersi sulla variazione d’uso da commerciale a sanitario di un immobile

Osimo, 4 febbraio 2022 – La Giunta comunale osimana ha approvato di proporre al Consiglio comunale l’accoglimento di richiesta di permesso a costruire in deroga, con attestazione dell’interesse pubblico avanzata dalla società Diagnostica Marche Srl, per la realizzazione di una nuova struttura sanitaria.

La richiesta in deroga rispetto agli strumenti urbanistici, si riferisce alla variazione della destinazione d’uso da commerciale a sanitario del 100% di un immobile che si trova lungo la statale Adriatica a Osimo Stazione.

Osimo – Il Palazzo comunale

La delibera, in base al DPR 380 del 2001, autorizza l’intervento previa attestazione di interesse pubblico limitatamente alle finalità di rigenerazione urbana, contenimento del consumo di suolo e di recupero sociale e urbano dell’insediamento. L’intervento di Diagnostica Marche, riqualificando un immobile in stato di abbandono, risulta in effetti compatibile con questa norma di legge e prevede, inoltre, l’erogazione da parte del privato di un contributo straordinario calcolato sul valore aggiunto generato dalla variante urbanistica, che in questa circostanza ammonterebbe a 125.000 euro.

La Giunta, in accordo con il privato e su richiesta del Consiglio di quartiere, valuta positivamente l’opportunità di farsi erogare il contributo straordinario in opera pubblica, ovvero nella riqualificazione e nel miglioramento del parco Chico Mendez di Osimo Stazione e degli asfalti delle strade adiacenti.

Il Consiglio comunale osimano è chiamato, nella prossima seduta, ad esprimersi sulla delibera di Giunta che attesta l’interesse pubblico della richiesta avanzata da Diagnostica Marche. Solo dopo che lo stesso si sarà espresso, gli uffici tecnici potranno calcolare il valore degli oneri di urbanizzazione primari e quelli secondari, e rilasciare l’eventuale permesso a costruire in deroga.

 

redazionale

© riproduzione riservata

Tags: