Argomenti per categorie

A proposito delle esalazioni di idrocarburi che ammorbano Falconara M.ma

“Indagate la tenuta e l’integrità delle guarnizioni dei serbatoi della raffineria Api” scrive Lara Polita di CiC che non crede al sindaco Signorini e all’Arpam

Falconara Marittima, 11 settembre 2023 – La lista CiC (Cittadini in Comune) della capogruppo consiliare Lara Polita, torna sull’annosa vicenda delle esalazioni di idrocarburi che si avvertono da tempo a Falconara Marittima e che, a detta loro, arrivano dalla raffineria Api. La Polita, in una nota ufficiale, afferma di non credere a quanto affermato sul tema dal sindaco Signorini e dal Direttore dell’Arpam e li invita ad “Indagare la tenuta e l’integrità delle guarnizioni dei serbatoi della raffineria”.

Segue, integralmente, quanto pubblicato il 9 settembre u.s. dalla Capogruppo consiliare di CiC:

«A proposito delle esalazioni che continuano ad ammorbare Falconara con vento di brezza da Nord – Nord/Ovest, non crediamo alla causa dello scarico di petroliere alle strutture Api comunicata dal Sindaco e dall’Arpam.

1] La direzione del vento e le brezze lo mettono in forte dubbio.

2] Le esalazioni ci sono, copiose, anche senza navi allo scarico o carico.

Noi riteniamo che vadano verificate le guarnizioni dei serbatoi che contengono prodotti petroliferi (in particolare gasoli, bitumi o grezzo).

Memori di quanto accaduto al tetto del serbatoio Tk61 ad aprile 2018, ci chiediamo se i sopralluoghi tecnici comunicati dal Sindaco abbiano verificato l’integrità delle guarnizioni che (quella sì!) è parte importantissima delle prescrizioni dell’AIA».

Gli stessi dubbi, termina la Politi: «sono stati comunicati con p.e.c. anche al Comandante del Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri di Ancona».

 

redazionale

© riproduzione riservata

Tags: