Argomenti per categorie

A Numana tre sospetti sfuggono ai Carabinieri di Osimo

Controlli mirati dei militari a Osimo, Castelfidardo, Loreto, Sirolo e Numana per la sicurezza urbana e il contrasto allo spaccio e al consumo di sostanze stupefacenti. Utilizzati anche Bob e Yago, due pastori tedeschi

Osimo, 12 dicembre 2019 – È durato tutta la giornata di ieri e le prime ore di oggi, il servizio di controllo del territorio da parte della Compagnia Carabinieri di Osimo, finalizzato alla sicurezza urbana e al contrasto allo spaccio e consumo di sostanze stupefacenti.

Durante tale attività, sono stati impiegati 17 militari e 9 autoradio nei territori comunali di Osimo, Castelfidardo, Loreto, Sirolo e Numana, oltre a due unità cinofile – i pastori tedeschi Bob e Yago specializzati nella ricerca di sostanze stupefacenti – del Nucleo Carabinieri Cinofili di Pesaro.

nello specifico:

  • ispezionate le fermate degli autobus di linea, lo scalo ferroviario di Osimo Stazione, gli istituti scolastici, i centri abitati di Sirolo e Numana;
  • identificate 64 persone a bordo di 51 auto;
  • ispezionati 25 veicoli;
  • effettuate 6 perquisizioni sul posto per droga e armi;

Una mole di lavoro che ha permesso:

  • l’arresto di un cittadino marocchino 38enne, colpito da ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Macerata. Deve scontare in carcere due anni e nove mesi per i reati di furto aggravato, ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale, rissa e lesioni personali, commessi nelle province di Ancona e Macerata tra il 2002 ed il 2011.
  • la segnalazione alla Prefettura di Macerata di due giovani residenti in quella provincia perché assuntori di sostanze stupefacenti (ai sensi dell’art. 75 dpr 309/1990) trovati in possesso di modiche quantità di hashish e marijuana, che sono state sequestrate.

Nel corso del servizio, a Numana i Carabinieri hanno individuato una Opel Mokka nera con tre persone a bordo che, alla vista dei militari, si sono dati alla fuga. Subito inseguiti, i tre sospetti hanno imboccato una strada senza uscita per poi fuggire a piedi nella campagna circostante, facendo perdere le proprie tracce. L’Opel abbandonata è stata sequestrata per i rilevamenti del caso volti all’identificazione dei tre fuggitivi.

 

redazionale

Tags: