Argomenti per categorie

53mila euro per i nuovi bagni pubblici a Piazza Nuova

Il sindaco di Osimo, Pugnaloni: “Sostituiranno quelli rovinati dai vandali”

Osimo, 14 dicembre 2021 – Il Comune è in procinto di realizzare nuovi bagni pubblici a Piazza Nuova. Quelli rovinati dai vandali, per intenderci, e sui quali erano presenti vincoli della Soprintendenza; saranno sostituiti da nuovi servizi igienici più ampi nei locali al piano terra della ex casa del custode dei giardini pubblici, in Vicolo Vitalioni.

«I bagni attuali avrebbero richiesto un ripristino oneroso e non adatto a garantire la fruibilità alle persone diversamente abili – spiega il sindaco Pugnalonipertanto si è deciso di propendere per una soluzione progettuale alternativa».

L’intervento consiste nella realizzazione di nuovi servizi igienici in una struttura portante in muratura in buono stato di conservazione, con nuovo impianto di illuminazione a led. Si prevede un ampio antibagno dotato di lavabo, un fasciatoio richiudibile, un wc per uomini, per donne e diversamente abili oltre ad un piccolo ripostiglio, il tutto raggiungibile direttamente dal parco comunale sul versante di Piazza Gramsci.

Osimo – Il sindaco, Simone Pugnaloni

L’importo dei lavori è pari a 53.000,00 euro, dunque: «si è potuto espletare l’affidamento diretto, con avvio del cantiere partito questa settimana – continua Pugnaloni – I vecchi bagni pubblici con porte stile liberty sono al vaglio degli uffici tecnici e dell’Amministrazione comunale. Potrebbero essere recuperati, ma come deposito attrezzi degli operatori della Osimo Servizi che si occupano della manutenzione dei giardini di Piazza Nuova».

Spetterà poi al Comune affidare il servizio di pulizia e custodia. «Alla cittadinanza – conclude il primo cittadino – specialmente a coloro che si sono resi già protagonisti di atti vandalici nei bagni non solo di Piazza Nuova ma anche del loggiato, si richiede di adottare comportamenti adeguati e civili, per mantenere in condizioni decorose i locali e rispettare un luogo pubblico sul quale si sono investite risorse di tutti gli osimani».

 

redazionale

© riproduzione riservata

Tags: