Argomenti per categorie

Torino. Dopo dolcetto e scherzetto arriva Santi subito!

Torino. Dopo “Dolcetto o scherzetto” arriva anche “Santi subito”, una festa in maschera per ricordare le figure chiave della tradizione cattolica. L’iniziativa si è tenuta ieri, domenica, all’oratorio di San Bernardino, nel popolare quartiere di San Paolo a Torino.

costumi-santi

I ragazzi hanno ballato, giocato e fatto festa, nei panni di Santa Lucia, con tanto di piatto per offrire gli occhi, San Nicola, San Marco, San Francesco e Santa Chiara. Qualcuno è andato oltre travestendosi persino da don Matteo, il personaggio della fiction, impersonato da Terence Hill.

In molti hanno dichiarato di aver dovuto cercare informazioni su Wikipedia per poter preparare il costume. E lo hanno fatto in modo serio. Santa Giulia, ad esempio, si è presentata ricoperta di bende rosso sangue. Fu crocifissa per essersi negata a un mercante siriano.

Si è trattato di una contro festa per esorcizzare il diabolico Halloween?

Stando agli organizzatori, pare proprio di no. Nello stesso oratorio, una settimana fa, si è tenuta infatti anche “Dolcetto o scherzetto”, tanto in voga tra i più giovani.

Al di là del presunto valore spirituale, i ragazzi si sono divertiti con una tradizione venuta per qualcuno dall’America, per altri, dal Nord Europa. Poi hanno infranto il luogo comune che suggerisce di scherzare coi fanti, ma di lasciare stare i santi.

Hanno voluto rispolverare religiosi distinti e martiri, proprio come vorrebbe la festa d’Ognissanti.

Tags: