Argomenti per categorie

L’Ancona lotta e con Spagnoli su rigore passa ai Playoff nazionali

Lega Pro secondo turno Playoff Serie C girone B

Carrara, 14 maggio 2023 – Un’Ancona (7ª) a trazione anteriore scende allo Stadio dei Marmi – Quattro Olimpionici Azzurri di Carrara, ospite della Carrarese (4ª), per il secondo turno dei Playoff girone B Serie C. Nella città dei marmi, circa 200 i tifosi dorici. Campo di gioco in sintetico e brezza fresca con 13 gradi. Per l’Ancona un solo risultato utile per passare alla fase nazionale: la vittoria; mentre ai padroni di casa può bastare anche il pareggio.

Carrarese – Ancona (foto, Ufficio stampa US Ancona)

Partono forte entrambe le squadre con subito due occasioni da gol costruite nei primi otto minuti di gioco, rispettivamente con Simonetti per l’Ancona che cicca la palla dall’altezza del dischetto del rigore e con Energe per la Carrarese che obbliga Perucchini a deviare in tuffo.

All’11’ è il dorico Spagnoli ad andare in gol ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Un minuto dopo gli risponde Capello dall’altra parte con un colpo di testa che manca la porta di poco. Dopo le fiammate del primo quarto d’ora le squadre respirano e assestano ruoli e marcature nei vari settori. Alla mezz’ora il ritmo di gioco è blando. Al 31’ è l’Ancona a farsi vedere in avanti con Spagnoli che spara la sfera sopra la traversa. Spagnoli che si ripete due minuti dopo con stessa sorte e stessa dinamica. Dorici che premono e marmisti che difendono.

Al 40’ l’Ancona sale in cattedra e mette Melchiorri davanti a Breza in uscita, pallonetto e palla che esce sul fondo sfiorando il palo. Dopo un minuto di recupero le squadre tornano negli spogliatoi per il tè sullo 0-0. Un risultato che, se rimanesse invariato, eliminerebbe l’Ancona dai Playoff.

Spagnoli, autore del gol su rigore che ha promosso l’Ancona alle fasi nazionali dei Playoff (foto, Ufficio stampa US Ancona)

Si riprende nel secondo tempo con l’Ancona ancora aggressiva e la Carrarese che si affida alle ripartenze. Al 51’ due azioni pericolose consecutive dei marmisti che mettono sotto pressione la difesa dorica, con Cicconi e Bozhanay in evidenza. L’Ancona tampona poi al 56’ riprende a costruire azioni e a farsi rivedere dalle parti di Breza. Al 57’ esce Melchiorri ed entra Moretti. Al 70’ attaccano i marmisti: filtrante di Della Latta per Capello, l’attaccante azzurro si gira sul destro in area di rigore, ma Perucchini respinge alla grande.

Partono le sostituzioni da ambo le parti. Il tempo scorre e la Carrarese cerca di tenere lontani i dorici dalla propria area che, dal canto loro, provano a trovare la zampata vincente. Ci prova Moretti con un traversone nell’area dei padroni di casa all’83’ ma la difesa respinge.  

All’86’ la svolta. In una fase di pressione dei dorici, fallo di mano in area di Capello e l’arbitro decreta il rigore a favore dell’Ancona. Dal dischetto batte Spagnoli, una bordata violentissima che s’insacca in rete sotto l’incrocio dei pali alle spalle di Breza. 0-1.

La Carrarese, sotto di un gol, si riversa in avanti alla ricerca del pareggio. L’arbitro concede 4’ di recupero. Cresce la tensione sugli spalti e in campo. L’Ancona gioca momentaneamente in dieci per infortunio di Simonetti. Carrarese che preme ma alla fine arriva il triplice fischio dell’arbitro che sancisce la vittoria dell’Ancona, dorici che accedono così alla fase nazionale dei Playoff.

Le squadre promosse al 1° turno nazionale, giocheranno con partite di andata e ritorno il 18 e 22 maggio, sono: Pro Sesto, Virtus Verona, Gubbio, Ancona, Foggia e Audace Cerignola. Le partite si giocheranno con il ritorno in casa delle “teste di serie”: Lecco, Virtus Entella, Pescara, L.R. Vicenza e Foggia. 

L’Ancona dovrebbe giocare in casa, al Del Conero, giovedì 18 maggio, l’orario lo deciderà la Lega. Chiudiamo con negli occhi e negli orecchi il: “Forza Ragazzi, Noi Siamo Anconetani” gridato a Carrara dai tifosi dorici: per loro questa trasferta ne è valsa davvero la pena!

 Il Tabellino

Carrarese (3-5-2): Breza, Imperiale, Della Latta, D’Ambrosio, Grassini, Bozhanay (71’ Palmieri), Marino, Schiavi, Energe (76’ Bernardotto), Cicconi, Capello. A disposizione: Rovida, Gatti, Satalino, Folino, Pelagatti, Cerretelli, Bernardotto, Pinto, Coccia, Castigliani, Palmieri, Frey, Mercati. Allenatore: Alessandro Dal Canto.

Ancona (3-4-1-2): Perucchini, Martina (75’ Petrella), Camigliano, Spagnoli, Melchiorri (57’ Moretti), Paolucci, Simonetti, Mondonico, Barnabà, Mezzoni (75’ Gatto), Basso (66’ Di Massimo). A disposizione: Piergiacomi, Vitali, De Santis, Lombardi, Gatto, Di Massimo, Petrella, Moretti, Ruani, Pecci, Brogni, Mattioli, Fantoni. Allenatore: Marco Donadel.

Arbitro: sig. Mattia Pascarella di Nocera Inferiore; 1° Assistente: sig. De Angelis; 2° Assistente: sig. Laghezza; Quarto uomo: sig. Bordin.

Reti: 86’ Spagnoli (R)

Ammoniti: Bozhanay, Capello, Simonetti, Gatto, Di Massimo, Paolucci

© riproduzione riservata