Argomenti per categorie

Torna “Pulifondali e Pulispiagge”: volontari in azione per la Giornata Mondiale dell’Ambiente

Il 5 giugno, la Fipsas e Kòmaros Sub Ancona impegnati nella pulizia dei fondali e delle spiagge. Coinvolte 40 località in tutta Italia

Ancona, 2 giugno 2024 – Illustrato, attraverso le parole dei relatori, il format che il prossimo 5 giugno, per il quarto anno consecutivo, in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, coinvolgerà i tesserati della Federazione, i quali, insieme ai giovani di alcune scuole del territorio, saranno in azione per ripulire, quanto più possibile, le acque, gli arenili e i moli drammaticamente invasi dai rifiuti. L’iniziativa, volta sia a tutelare l’ambiente sia a permettere a tutti di fare una significativa riflessione sull’importanza di preservare l’habitat naturale, è cresciuta in maniera esponenziale nel corso degli anni, tanto da coinvolgere quest’anno ben 40 località (nel 2023 furono 21), da nord a sud della penisola.

L’obiettivo 2024 è quello di raddoppiare i numeri già importanti della scorsa stagione, quando furono pescati 175 quintali tra reti fantasma, plastiche, copertoni e materiali ferrosi che sono riemersi dagli abissi grazie al meticoloso lavoro dei tesserati Fipsas, che si sono anche occupati – con l’aiuto di oltre duemila studenti – di liberare dalla sporcizia gli arenili, cosa che si ripeterà anche quest’anno, proprio in concomitanza con l’inizio della stagione balneare. L’iniziativa Pulifondali e Pulispiagge sarà accompagnata dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera e dalla Rai.

Questo l’intervento del Prof. Ugo Claudio Matteoli – Presidente FIPSAS: “Essere l’unica Federazione riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente costituisce per noi un vanto, però, se ci si pensa bene, considerate le attività che svolgiamo, rappresenta per noi una necessità muoverci in un ambiente sano ed è per questo che da sempre abbiamo fatto attività di tutela degli habitat in cui operiamo. Abbiamo intrapreso l’iniziativa Pulifondali perché ci siamo resi conto, attraverso i nostri subacquei, che nessuno si era mai dedicato alla pulizia dei fondali. Abbiamo iniziato tre anni fa con tre località, il secondo anno sono salite a sette, ventuno la scorsa stagione e quest’anno siamo arrivati a quaranta città. Posso affermare con orgoglio che siamo cresciuti in maniera esponenziale grazie all’impegno di tutti i tesserati».

Per la Provincia di Ancona l’intervento di pulizia dei fondali verrà effettuato dai subacquei del Kòmaros Sub di Ancona che da oltre venti anni dedicano il loro impegno alla raccolta dei rifiuti ed in particolare delle plastiche e delle attrezzature da pesca.

L’associazione sportiva Kòmaros Sub Ancona organizza da anni la pulizia dei fondali del Passetto (quest’anno giunta alla diciannovesima edizione).

Ha partecipato inoltre al progetto Ghost Net per il recupero delle reti a strascico disperse su secche e relitti. Ha preso parte nel 2022 e 2023 al progetto Mare Circolare in collaborazione con la ditta Garbage Service.

In occasione della manifestazione Pulifondali 2024 i volontari si immergeranno lungo la scogliera naturale del Trave di Ancona, la scogliera posta perpendicolarmente alla costa costituisce una barriera naturale ove i rifiuti trasportati dalle correnti da nord, finiscono e si accumulano.

Tags: