Corso base Avulss gratuito per il volontariato socio-sanitario

Inizio giovedì 15 febbraio con cadenze bisettimanali. Il 26 aprile la serata conclusiva

Castelfidardo – Al via a metà febbraio il decimo corso base per il volontariato socio-sanitario proposto dall’Avulss (Associazione per il Volontariato nelle Unità Locali Socio Sanitarie) di Castelfidardo in collaborazione con il Csv Marche con il patrocinio del Comune. Un’opportunità formativa gratuita per sviluppare le competenze umane e socio-sanitarie adatte per stare accanto a chi soffre.

Il calendario è articolato su appuntamenti gratuiti con cadenza bisettimanale – lunedì e giovedì dalle 21 alle 23 – presso i locali adiacenti la Parrocchia di S. Agostino, con professionisti degli argomenti e dei settori di volta in volta affrontati.

Temi di interesse generale aperti alla partecipazione del pubblico, ma anche un percorso per quanti intendono inserirsi nel campo della solidarietà ed iniziare l`attività di volontario presso RSA, il Mordini, il domiciliare o Animazione in… costruzione. Al termine del percorso formativo verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Per info: Maria Grazia 3287670519. Cristina 3403496403.

calendario e tematiche del corso

giovedi` 15 febbraio – presentazione del corso e dell`associazione – fondamenti del volontariato socio-sanitario. relatori: direttivo Avulss Castelfidardo

lunedi` 19 febbraio – identità, obiettivi, struttura dell`Avulss e “la carta del volontario” – con ascolto del messaggio di don Giacomo Luzietti. relatori: Franca Costantini e Assunta Rondonotti – gruppo Avulss Osimo

giovedi` 22 febbraio – “io, tu, noi… avulss! il valore dell`incontro nella relazione”. dott.ssa Cristina Crucianelli – counselor professionista, responsabile culturale Avulss Castelfidardo

lunedi` 26 febbraio – “le difficoltà dell`anziano: patologie, paure e solitudine” dott. Marco Gambi medico – chirurgo medicina generale

giovedi` 1 marzo – “norme igieniche e comportamentali del volontario nelle varie strutture”. dott.ssa Francesca Giorgetti – infermiera professionale

lunedi` 5 marzo – “il sorriso che aiuta” – funzione e significato delle tecniche di animazione. volontari Avulss dello staff animazione in… costruzione

mercoledi` 7 marzo – “il valore spirituale della malattia”. don Dino Cecconi

lunedi` 12 marzo – il ruolo del volontario come sostegno pratico in una comunità educativa per minori. dott.ssa Graziella Strappato – psicologa psicoterapeuta

giovedi` 15 marzo – “il valore e significato della carità al giorno d`oggi”. don Bruno Bottaluscio.

domenica 18 marzo – giornata residenziale: “laboratorio di tecniche di animazione – attività esperienziale per volontari” –  ore 10 -19. volontari Avulss dello staff animazione in… costruzione.

lunedi` 19 marzo – “ malati mentali: l`approccio al malato psichiatrico”. dott.ssa Claudia Pignatelli – psichiatra

giovedi` 22 marzo – “fisioterapia e riabilitazione”. dott.ssa Cristina Camilletti – fisioterapista

lunedi` 26 marzo –  “gli ostacoli di una corretta comunicazione e le possibilità per superarli”. dott.ssa Cristina Crucianelli – counselor professionista, responsabile culturale Avulss

giovedi 5 aprile – “il malato oncologico – i bisogni e la risposta dei familiari e volontari”. dott. Achille Ginnetti – oncologo

lunedi` 9 aprile – “l’automedicazione responsabile – uso responsabile dei farmaci”. dott. Daniele Bacchiocchi – farmacista

giovedi` 12 aprile – “i collanti della relazione di aiuto: fiducia ed empatia”. dott.ssa Cristina Crucianelli – counselor professionista, responsabile culturale Avulss castelfidardo

lunedi` 16 aprile – “il significato ed il valore del gruppo nel volontariato”. dott.ssa Alessandra Medori – psicologa psicoterapeuta.

giovedi` 19 aprile – “nozioni elementari di primo soccorso”. staff volontari Croce Verde Castelfidardo

lunedi 23 aprile – “demenza senile, Alzheimer, Parkinson – bisogni e modalità di assistenza”. dott.ssa Deidania Medici – neurologa

giovedi` 26 aprile – serata conclusiva. colloqui ed iscrizioni. direttivo Avulss castelfidardo.

 

redazionale

 


Lascia un commento

Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

di Paolo Fileni

Procida Capitale Cultura 2022, Ancona non ce l’ha fatta!

Il sindaco Valeria Mancinelli: “il nostro progetto, popolare, di crescita e di sviluppo, va avanti”


Ancona, 18 gennaio 2021 – Nella mattinata odierna la commissione del MiBACT presieduta da Stefano Baia Curioni ha proclamato la città di Procida (foto) Capitale italiana della Cultura per il 2022. All’annuncio dato dal ministro Dario Franceschini, sull’isola si è scatenato un tifo da stadio.

I complimenti della commissione, al termine della cerimonia d’assegnazione, sono andati tutti al sindaco Raimondo Ambrosino e al suo staff. La motivazione ha premiato la congiunzione tra il valore del progetto, la sostenibilità economica e le sue ricadute socio culturali. «Siamo strafelici – ha esultato fra le lacrime il sindaco Ambrosino – è un’opportunità storica per noi, per tutte le isole e per l’Italia meno in luce».

Delusione per la città di Ancona, anche se mascherata da ottimismo. La città dorica non ce l’ha fatta a convincere i membri della commissione con il suo progetto incentrato tra l’altro sulla cultura dell’Altro, sull’intenzione di far diventare ordinario lo straordinario, come aveva spiegato l’assessore Paolo Marasca in sede di audizione con il MiBACT.

«È stata appena proclamata la Capitale italiana della cultura 2022. La scelta è caduta su Procida. Mi complimento con il collega sindaco e la comunità dell’isola – il commento ufficiale del sindaco Valeria MancinelliSiamo fieri delle parole del presidente della commissione che ha valutato i progetti e ne ha sottolineato il valore, non solo nazionale ma anche europeo. Siamo anche felici di come è stata motivata la scelta della capitale perché la linea su cui si è mossa Procida e il messaggio che ha voluto lanciare hanno molte affinità con il nostro. Dunque siamo sulla strada giusta. Come ho più volte ribadito il nostro progetto, popolare, di crescita e di sviluppo, va avanti. E lo realizzeremo insieme».

Dunque, nonostante i suoi 2400 anni di storia ed un progetto ampio e variegato, Ancona non ce l’ha fatta. Bocciata per il secondo anno consecutivo dopo il primo tentativo del 2020. A batterla è stata Procida, una cittadina di poco più di 10mila abitanti che si affaccia sul mare del Golfo di Napoli, resa famosa a livello internazionale da Massimo Troisi che qui ha girato molte scene del film Il Postino.

Ancona e Procida, due città bagnate dal mare. 100mila abitanti contro 10mila. Con tutta probabilità, le acque del Golfo di Ancona sono diverse da quelle del Golfo di Napoli. Nonostante la delusione per un’opportunità mancata di crescita importante sul piano socio-culturale e turistico, dal capoluogo delle Marche un in bocca al lupo sincero a Procida: sull’isoletta il 2022 sarà un anno fantastico!

© riproduzione riservata


link dell'articolo

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi