Ancona – City Camp con Moreno Torricelli

Imperdibile appuntamento per i giovani calciatori di Ancona e provincia

Ancona, 16 giugno 2018 – Una grande opportunità di divertimento, formazione e crescita tecnica per i giovani calciatori della provincia di Ancona. L’associazione Striker Group in collaborazione con l’Istituto Italiano Osservatori di Calcio e con Football Scouting, ospiterà ad Ancona l’indimenticato ex campione della Juventus Moreno Torricelli.

L’evento si svolgerà dal 25 al 29 giugno e vedrà 5 allenamenti pomeridiani itineranti, partendo dallo Stadio Dorico, passando per il campo sportivo di Ponterosso ad Ancona e si concluderà con due giornate finali al campo sportivo di Offagna.

Sarà l’occasione per i giovani nati tra il 2002 e il 2011 di testare le proprie abilità, sottoponendosi ad un ciclo di allenamenti direttamente condotto da Torricelli.

Moreno Torricelli ha una storia molto curiosa, rappresenta un bellissimo esempio di calcio sano ed è portatore di importanti valori morali: a 22 anni faceva il falegname e giocava in serie D.

In un’amichevole con la Juventus fu notato da mister Trapattoni che decise di portarlo a Torino per un periodo di prova. Fu tesserato, diventò titolare fisso con compagni di squadra sensazionali come Baggio, Del Piero, Zidane, Ferrara e con la maglia bianconera vinse di tutto: una Supercoppa Intercontinentale, una Champions League, una Supercoppa Uefa, 3 scudetti in serie A e tanti altri trofei nazionali ed europei. Dopo la Juventus seguì Trapattoni alla Fiorentina poi fece due anni di esperienza in Spagna nelle fila dell’Espanyol.

Nonostante i numerosi titoli Torricelli si è sempre distinto per le qualità umane ed è stato individuato come riferimento per questo City Camp proprio per sottolineare che il calcio dorico ha necessità di esempi di questo genere per i propri giovani talenti.

L’evento è organizzato con la collaborazione delle due nuove società del settore giovanile dell’Anconitana, Ponterosso Anconitana e Giovane Offagna S.Biagio Anconitana, che si sono rese disponibili ad ospitare i giovani calciatori sui propri campi di gioco.

Tra gli osservatori che sono stati contatti dall’organizzazione hanno già confermato la presenza alcuni addetti ai lavori del Carpi Fc Academy e del Gubbio.

È possibile iscriversi al City Camp contattando la segreteria di Striker Group ad uno dei seguenti numeri: 388-4518917 oppure 393-0974737 (iscrizioni a numero chiuso massimo 100 partecipanti)
di Paolo Giampaoli


Lascia un commento

Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

di Paolo Fileni

Procida Capitale Cultura 2022, Ancona non ce l’ha fatta!

Il sindaco Valeria Mancinelli: “il nostro progetto, popolare, di crescita e di sviluppo, va avanti”


Ancona, 18 gennaio 2021 – Nella mattinata odierna la commissione del MiBACT presieduta da Stefano Baia Curioni ha proclamato la città di Procida (foto) Capitale italiana della Cultura per il 2022. All’annuncio dato dal ministro Dario Franceschini, sull’isola si è scatenato un tifo da stadio.

I complimenti della commissione, al termine della cerimonia d’assegnazione, sono andati tutti al sindaco Raimondo Ambrosino e al suo staff. La motivazione ha premiato la congiunzione tra il valore del progetto, la sostenibilità economica e le sue ricadute socio culturali. «Siamo strafelici – ha esultato fra le lacrime il sindaco Ambrosino – è un’opportunità storica per noi, per tutte le isole e per l’Italia meno in luce».

Delusione per la città di Ancona, anche se mascherata da ottimismo. La città dorica non ce l’ha fatta a convincere i membri della commissione con il suo progetto incentrato tra l’altro sulla cultura dell’Altro, sull’intenzione di far diventare ordinario lo straordinario, come aveva spiegato l’assessore Paolo Marasca in sede di audizione con il MiBACT.

«È stata appena proclamata la Capitale italiana della cultura 2022. La scelta è caduta su Procida. Mi complimento con il collega sindaco e la comunità dell’isola – il commento ufficiale del sindaco Valeria MancinelliSiamo fieri delle parole del presidente della commissione che ha valutato i progetti e ne ha sottolineato il valore, non solo nazionale ma anche europeo. Siamo anche felici di come è stata motivata la scelta della capitale perché la linea su cui si è mossa Procida e il messaggio che ha voluto lanciare hanno molte affinità con il nostro. Dunque siamo sulla strada giusta. Come ho più volte ribadito il nostro progetto, popolare, di crescita e di sviluppo, va avanti. E lo realizzeremo insieme».

Dunque, nonostante i suoi 2400 anni di storia ed un progetto ampio e variegato, Ancona non ce l’ha fatta. Bocciata per il secondo anno consecutivo dopo il primo tentativo del 2020. A batterla è stata Procida, una cittadina di poco più di 10mila abitanti che si affaccia sul mare del Golfo di Napoli, resa famosa a livello internazionale da Massimo Troisi che qui ha girato molte scene del film Il Postino.

Ancona e Procida, due città bagnate dal mare. 100mila abitanti contro 10mila. Con tutta probabilità, le acque del Golfo di Ancona sono diverse da quelle del Golfo di Napoli. Nonostante la delusione per un’opportunità mancata di crescita importante sul piano socio-culturale e turistico, dal capoluogo delle Marche un in bocca al lupo sincero a Procida: sull’isoletta il 2022 sarà un anno fantastico!

© riproduzione riservata


link dell'articolo

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi