Amministrative 2019: presentazione di ImpegnaTi per Sirolo

Filippo Moschella alla guida della lista civica incontrerà gli elettori venerdì 1 marzo alle 17.30 presso il Ristorante Della Rosa

Sirolo, 28 febbraio 2019 – Mancano pochi mesi alle elezioni comunali e nella cittadina rivierasca i vari gruppi e liste iniziano a presentarsi agli elettori. Filippo Moschella, è il candidato sindaco della lista civica ImpegnaTi per Sirolo. Residente nella perla dell’Adriatico da 25 anni, Moschella si dice: “orgoglioso di inaugurare il nuovo progetto, frutto di oltre dieci anni d’impegno sociale nel territorio e realizzato con iniziative a favore di tutta la cittadinanza” e lo sintetizza con:

Sirolo – Filippo Moschella, candidato sindaco con la lista civica ImpegnaTi per Sirolo

– l’adesione al Comitato contro il rigassificatore del Conero nel 2010,

– la partecipazione alla pulizia del Parco del Conero dal 2011,

– la presidenza del Consiglio dell’istituto scolastico e la raccolta delle firme per i controlli

antisismici della Scuola Renaldini nel 2014, che ha velocizzato i lavori di consolidamento,

– l’organizzazione di attività per i giovani sirolesi, come la costituzione del gruppo sportivo

studentesco, il teatro per ragazzi, il doposcuola, negli anni 2012 e 2013,

– le giornate del Ciocco di Legno per Famiglie nel 2014 e 2018,

– la nuova cartina di Sirolo, distribuita gratuitamente nel 2018 a tutti gli operatori turistici.

Il gruppo propone una visione differente del paese – dichiara Moschella – attenta sia a tutte le esigenze dei residenti, sia alle necessità di tutti gli operatori turistici, quindi si porrà come obiettivi il miglioramento e l’ampliamento della stagione estiva e il turismo sostenibile, utile a godersi le bellezze naturali del territorio preservandole, la tutela del verde e l’utilizzo attento del mare”.

La lista civica, che verrà presentata il 1° marzo alle 17.30 presso il Ristorante della Rosa in pieno centro cittadino, è composta da sirolesi: “liberi da interessi di parte e conflitti d’interesse, ha le energie e, soprattutto, le competenze, le esperienze e le professionalità necessarie a individuare le migliori soluzioni per migliorare la qualità della vita, tutelare il territorio e rendere Sirolo un’eccellenza fra le località turistiche nazionali e internazionali”.

Dopo la presentazione ufficiale, nelle prossime settimane Filippo Moschella e i candidati della sua lista civica incontreranno il mondo dell’associazionismo sportivo e di categoria presente nel Comune, i cittadini e gli operatori per: “un confronto costruttivo e per integrare l’articolato programma elettorale innovativo, che mette tutte le persone e la loro partecipazione diretta al centro dell’azione amministrativa. Con noi nessuno rimarrà indietro”.

 

redazionale


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

a cura di Paolo Fileni
Pane Burro & Marmellata

 

UNA BOTTIGLIA DI PLASTICA CI UCCIDERÀ!                                                                                                 La natura non può decomporre la nostra imbecillità

19 marzo 2019 – Le buste di plastica per la spesa sono leggerissime,tanto quanto l’indifferenza dei più che ne sottovalutano la pericolosità per l’uomo e l’ambiente. E non solo perché c’è stato qualcuno che ci ha infilato la testa dentro ed è morto asfissiato. O c’è stato qualche animale domestico che ha ingerito una busta di plastica rimanendone soffocato.

Oggi, le buste di plastica sono proibite, ma la gente continua ad usare quelle che aveva in casa e chissà quando spariranno del tutto, considerato che la plastica immessa nell’ambiente impiega mediamente 450 anni per biodegradarsi. E anche dopo tutto questo tempo, non sparisce affatto. Si trasforma in micro particelle che vengono ingerite da animali e pesci, entrando così nella nostra catena alimentare. E in quella dei più grandi cetacei sparsi nei mari di tutto il mondo.

Aveva 40 chili di plastica nello stomaco la balena trovata morta tempo fa su una spiaggia delle Filippine. Lo hanno reso pubblico i ricercatori del D’ Bone Collector Museum. Un museo di storia naturale con sede nella città di Davao nelle Filippine che hanno rinvenuto la carcassa del cetaceo.

«L’animale aveva al suo interno un quantitativo di plastica che mai avevamo visto prima in una balena – hanno informato da quel museo – 16 sacchi di riso nel suo stomaco e un imprecisato numero di sacchetti di plastica per la spesa. Non eravamo preparati ad una simile quantità. Era enorme, e la plastica si stava calcificando».

Le balene ingeriscono sacchi di plastica interi, le orate, le spigole, le sarde ingeriscono le microplastiche, che sono tossiche. Così, quando andiamo al ristorante e ordiniamo un’orata alla griglia, rischiamo d’ingerire anche una certa quantità di microplastiche. Il vantaggio è che non le troveremo sul conto. Sono gratis, inodori e insapori ma altamente letali per il nostro organismo.

Quanto impiega l’ambiente a decomporre ciò che gettiamo?

  • frutta e verdura: 5/6 settimane
  • carta: 2/3 settimane – pagine di un giornale: 5/6 settimane
  • cotone e altri tessuti: circa 2 mesi – una corda: 14 mesi
  • lana: circa 2 anni – abbigliamento in pelle: 50 anni – stivale in gomma: 80 anni
  • legno verniciato: 13 anni – scatole di latta: 50 anni – alluminio: 200 anni
  • bottiglia d’acqua in plastica: 450 anni – busta per la spesa: 20 anni
  • bottiglia di vetro: 1 o 2 milioni di anni: nessuno è vissuto tanto a lungo da poterne misurare la decomposizione.

Per decomporre l’imbecillità umana, invece, impiega molto più di una bottiglia di vetro.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi