Progetto Osimo continua gli incontri pubblici con i cittadini

Per questa nuova lista civica che cerca il contatto con la realtà del territorio conta entrare a fondo nelle problematiche dei cittadini

Osimo, 12 giugno 2018 – Si organizzano per tempo in città i movimenti politici e le liste civiche in vista delle amministrative 2019.  Come nel caso della lista civica Progetto Osimo. Costruiamo la città del futuro con a capo il dottor Achille Ginnetti, suo portavoce e candidato sindaco.

L’annuncio ufficiale della sua costituzione risale allo scorso aprile, quando Ginnetti ci mise la faccia raccontando l’idea che lui e la squadra di lavoro con la quale collabora stavano studiando, e di come il progetto che ha come fulcro il bene comune della città di Osimo voleva interagire con la cittadinanza.

Osimo – Achille Ginnetti

Da qui, l’idea pratica di una serie di incontri, da svolgersi in tanti luoghi diversi, perché Osimo non è solo il centro storico ma anche le frazioni. Con la convinzione che “se si chiede collaborazione ai cittadini si deve andare da loro, nei loro spazi, ritrovarsi in una sorta di metà strada con la voglia di creare un nuovo dialogo, fatto di toni pacati e costruttivi”.

E così è stato e sarà. Aspetto fondamentale di tutti gli incontri svolti finora da Progetto Osimo è stato l’ascolto: di proposte, suggerimenti, problematiche ed anche lamentele, affrontando temi come la sanità, viabilità, la scuola, i centri di aggregazione per i giovani, il lavoro, il turismo, il decoro urbano e molto altro.

Il calendario degli incontri pubblici svolti finora, e che proseguirà per tutta l’estate, ha avuto come primo obbiettivo la partecipazione attiva dei cittadini, volendo far conoscere, mettendoci da entrambe le parti la faccia, per istaurare sin da subito un rapporto di chiarezza e trasparenza sugli intenti.

Un momento degli incontri con i cittadini di Progetto Osimo

Durante i diversi incontri sono emerse alcune tematiche che si possono considerare fondamentali per tutti i cittadini, come la sanità, la sicurezza pubblica, la mancanza di lavoro, in particolare per i giovani, di come il turismo non sia stato giustamente utilizzato come volano economico e valorizzazione del territorio.

Criticità come ad esempio a Campocavallo, dove il traffico è così poco regolato da non permettere una passeggiata in bici; o il problema stringente della viabilità e dell’inquinamento ad Osimo Stazione;  o quello dell’edilizia popolare costruita a San Paterniano, che mette in agitazione chi ci vive da tempo perché l’amministrazione attuale non comunica loro chi vi andrà ad abitare e in che misura…

Il calendario degli incontri pubblici di Progetto Osimo li vedrà mercoledì 13 giugno a Casenuove, al Centro Sociale in via Monte Catria; giovedì 21 a Padiglione in via Montefanese. Consultare la loro pagina facebook per essere aggiornati su quelli futuri.

 

redazionale


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

a cura di Paolo Fileni

Pane Burro & Marmellata

16 ottobre 2018 – Da oggi, su Corriere del Conero, nasce una striscia giornaliera di approfondimento a firma del direttore Paolo Fileni.

Vuol essere uno spazio breve di riflessione su fatti e accadimenti che ogni giorno toccano il quotidiano di tutti noi. Eventi, cronaca, politica, attualità, sport, gli argomenti trattati. Di tutto e per tutti, insomma, invitando il lettore a focalizzare l’attenzione su un fatto preciso e sollecitandolo ad una ulteriore riflessione su di esso. Magari mentre fa colazione, sorseggia un caffè e si gusta una fetta di pane, burro e marmellata.

Perché se è vero che un fatto è un fatto e va riportato e raccontato per quello è, è altrettanto verosimile che esso può mutare a seconda delle angolazioni giornalistiche con le quali viene presentato, o dei punti di vista con i quali viene interpretato.

«Grazie a, o per colpa di Internet e della rete – sottolinea il nostro direttore Paolo Fileni, curatore della striscia – viviamo oggi una fase dell’informazione completamente rivoluzionata nell’ultimo decennio. Le nuove tecnologie portano a consumare una notizia nell’arco di un paio d’ore, rendendola “vecchia” in un batter di ciglia. Fare informazione è alla portata di chiunque disponga di un cellulare e di un account su Facebook. Una realtà inquietante e quasi del tutto fuori controllo che spesso genera “fake news” e un oceano di disinformazione». Corriere del Conero non è depositario di nessuna verità assoluta. Cerca di fare informazione locale con professionalità, schiettezza e libertà d’opinione. Proviamo a rifletterci insieme?

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi