Ascoli Piceno – Crisi Whirpool di Comunanza e terremoto

Di Maio e Ministero Sviluppo Economico in sintonia con i parlamentari marchigiani di Lega e M5S

Ascoli Piceno, 10 agosto 2018 –  «Fruttuosa conferma della vicinanza del governo al territorio Piceno». Il commento all’unisono è la sintesi dell’incontro tra il Ministro dello Sviluppo Economico Luigi di Maio e i parlamentari marchigiani Arrigoni, Latini e Patassini (Lega), Cataldi, Fede e Silvestri (M5S).

Voluto per fare il punto sulla vertenza Whirlpool di Comunanza respingendo al mittente le polemiche dei giorni scorsi dopo lo slittamento tecnico del tavolo programmato per lo scorso luglio, l’incontro si è allargato ad altri temi caldi.

Il ministro Luigi di Maio al centro con i parlamentari marchigiani della Lega e del M5S

«Il problema Whirlpool ha tutta l’attenzione del MISE che, come conferma il ministro, è in costante contatto con l’azienda – segnalano i parlamentari legastellati – L’impegno è massimo su una vicenda che mette a dura prova un territorio profondamente segnato da crisi finanziaria e terremoto».

Un binomio di pesantissime criticità che hanno trovato d’accordo ministro e parlamentari marchigiani nell’impostare una nuova e condivisa visione del percorso per cercare di contrastarne gli effetti sul tessuto economico e sociale.

«Siamo d’accordo sulla necessità di un cambio di rotta a partire dall’approccio al problema – riferiscono i parlamentari marchigiani di Lega e M5S – Già dall’autunno prossimo sul terremoto faremo in modo che le comunità, gli imprenditori, le reti delle professioni tecniche e le istituzioni si confrontino per fare sintesi e sviluppare un percorso realmente condiviso, l’unico che possa dare risposte concrete cercando, in ogni modo possibile, di trasformare i bisogni in opportunità».

 

redazionale

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

a cura di Paolo Fileni

Pane Burro & Marmellata

16 ottobre 2018 – Da oggi, su Corriere del Conero, nasce una striscia giornaliera di approfondimento a firma del direttore Paolo Fileni.

Vuol essere uno spazio breve di riflessione su fatti e accadimenti che ogni giorno toccano il quotidiano di tutti noi. Eventi, cronaca, politica, attualità, sport, gli argomenti trattati. Di tutto e per tutti, insomma, invitando il lettore a focalizzare l’attenzione su un fatto preciso e sollecitandolo ad una ulteriore riflessione su di esso. Magari mentre fa colazione, sorseggia un caffè e si gusta una fetta di pane, burro e marmellata.

Perché se è vero che un fatto è un fatto e va riportato e raccontato per quello è, è altrettanto verosimile che esso può mutare a seconda delle angolazioni giornalistiche con le quali viene presentato, o dei punti di vista con i quali viene interpretato.

«Grazie a, o per colpa di Internet e della rete – sottolinea il nostro direttore Paolo Fileni, curatore della striscia – viviamo oggi una fase dell’informazione completamente rivoluzionata nell’ultimo decennio. Le nuove tecnologie portano a consumare una notizia nell’arco di un paio d’ore, rendendola “vecchia” in un batter di ciglia. Fare informazione è alla portata di chiunque disponga di un cellulare e di un account su Facebook. Una realtà inquietante e quasi del tutto fuori controllo che spesso genera “fake news” e un oceano di disinformazione». Corriere del Conero non è depositario di nessuna verità assoluta. Cerca di fare informazione locale con professionalità, schiettezza e libertà d’opinione. Proviamo a rifletterci insieme?

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi