Tre uomini e una donna i candidati Sindaco per Castelfidardo

I simboli delle liste in corsa e tutti i nomi dei candidati consiglieri

Castelfidardo, 17 settembre 2021 – Castelfidardo andrà al voto il 3 e 4 ottobre (eventuale ballottaggio il 17 e il 18 ottobre), con quattro candidati a Sindaco della città: una donna e tre uomini. Il sindaco uscente Roberto Ascani (M5s), con due liste a sostegno; Marco Tiranti (centrosinistra), con quattro liste a sostegno; Gabriella Turchetti (centrodestra), con tre liste a sostegno; Tommaso Moreschi (Solidarietà Popolare), lista unica.

Roberto Ascani, sindaco uscente, due liste a sostegno:

Movimento cinque stelle

Loredana Aiello, Aurelio Alabardi, Marco Barchiesi, Romina Calvani, Daniele Calvani, Ivana Camilletti, Francesco Fagotti, Sergio Foria, Mirco Galavotti, Giuliano Pelati, Ilenia Pelati, Andrea Marconi, Antonella Matteucci, Anna Maria Mazzoni, Damiano Ragini e Lorenzo Serenelli

Castelfidardo futura

Fabio Agnesi, Amedea Agostinelli, Debora Aiello, Sandeeran Chellumbrun, Ruben Cittadini, Fabiola Donnini, Annamaria Frascati, Cosimo Gallotta, Simone Mazzocchini, Roberta Nuovo, Carla Pecoraro, Valentina Ricci, Letizia Sclavi, Gioacchino Spadafora e Cesarina Zoppi.

Marco Tiranti quattro liste a sostegno:

Pd-Castelfidardo bene in comune

Lara Piatanesi, Enrico Santini, Janula Maria Irma Malizia, Carlo Fabi, Federica Domenella, Daniele Papa, Mara Ippoliti, Stefano Defendi, Sofia Sbura, Marco Rosciani, Paola Pia Pino D’Astore, Francesco Bompadre, Paola Budini, Filippo Monaci, Manuele Pesaresi, Philip Micheloni

Uniti e attivi

Giacomo Circelli, Carlo Bellucci, Marzia Carli, Lorenzo Catraro, Giovanni Dini, Giovanni Evacuo, Diana Iura, Ilaria Lupi, Roberto Meneghini, Alessia Merli, Manuela Micucci, Luciano Moliterni, Lucia Rosian, Nadia Schiavoni, Paolo Tesei, Mario Troncato

Sinistra unita

Emilio Romagnoli, Alessia Agostinelli, Daniela Baldoni, Giansandro Breccia, Martina Breccia, Davide Bugari, Eros Burini, Amorino Carestia, Massimo Carini, Marcello Ippoliti, Alberto Ottavianelli, Cinzia Ottavianelli, Giuliana Romagnoli, Stefano Rosetti, Fabio Serenellini e Donatella Trillini

Azione civica solidale

Marco Zagaglia, Mattia Magagnini, Francesco Magi, Mary Barabani, Galeano Binci, Arianna Gallo, Antonio Pistillo, Giancarlo Marini, Sherife Tola, Carla Pesaresi, Debora Tudini e Redon Sheta detto Redon.

Marco Tiranti (aprile 1963), imprenditore settore fisarmonica, fidardense da sempre, Nel 1995 consigliere comunale (Pds); già presidente Cna prima a Castelfidardo poi provinciale; è stato anche presidente della consulta economica fidardense e presidente della società regionale di Garanzia Marche.   

Gabriella Turchetti tre liste a sostegno:

Fare bene per Castelfidardo

Maurizio Scattolini, Elena Malizia, Giuliana Palmieri, Simone Ascani, Cristina Grigore, Haidy Rocchi, Giacomo Serenelli, Raffaella Carletti, Antonella Toccaceli, Francesco Ragni, Katia Pierigè, Loretta Toccaceli, Mauro Toccaceli, Simona Binci e Marcello Vignoni

Lega Castelfidardo

Manlia Camilletti, Luciano Palazzo, Renzo Ruffini, Samuela Cingolani, Gabriele Sampaolo, Mirco Pesaresi, Manuela Fulgenzi, Elena Esposito, Raniero Ragaglia, Orietta Casali, Stefano Vescovo, Claudia Scataglini, Denis Palazzo, Massimiliano Cangenua, Matteo Cariddi e Carlo Strappato

Fratelli d’Italia

Marco Cingolani, Alfredo Agostinelli, Ivan Baldoni, Nicolas Breccia, Francesca Lucia Capocaccia, Marco Cola, Ugo Di Gianvittorio, Germano Secondo Francia, Guido Giardinieri, Monica Gobbi, Emanuele Mercanti, Patrizia Miele, Roberta Pignocchi, Michela Staffolani, Romina Verdolini e Stefano Zoppichini.

Gabriella Turchetti (63 anni), sostenuta dal centrodestra che governa la Regione Marche; sposata con due figli, farmacista a Campocavallo di Osimo; è figlia di nonna Peppina, l’anziana diventata simbolo degli sfrattati causa terremoto.

Tommaso Moreschi una lista a sostegno:

Solidarietà popolare

Henry Adamo, Marco Balestra, Barbara Biondini, Silvana Bisogni, Maria Assunta Calimici, Marco Gambi, Elena Camilla Magi, Giacomo Magi, Tersilio Marotta, Andrea Micheloni, Francesco Orlandoni, Valentina Padovani, Lorenzo Papa, Patrizia Polverini, Riccardo Sgardi e Francesca Tombolini.

Tommaso Moreschi, architetto, già consigliere comunale, vicepresidente dell’Ordine provinciale degli architetti di Ancona.

 

redazionale

© riproduzione riservata


Lascia un commento

Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

di Paolo Fileni

La vita con i cani è… meravigliosa!

Quattordici modi per coniugarla dal profondo dell’anima


13 gennaio 2022Piera Alessio (nella foto con la sua cagnolina Nina), torna in questo spazio “Paneburroemarmellata” (glielo cedo sempre con profonda stima, amicizia e rispetto oltre che per il suo grande cuore e la sua grande penna), per raccontarci com’è, dal suo punto di vista, la vita con i cani che lei declina e descrive in svariate sfaccettature. Un argomento solo all’apparenza scontato, che solo chi ha posseduto o possiede un cane può davvero cogliere nella sua essenza. Scrive Piera:

“La vita con i cani è strana. Diventerai, senza che nessuno te lo insegni o ti spieghi come farlo, il capo branco di un cane che sarà pronto a qualunque cosa per te non appena saprà riconoscere il tuo odore e la tua voce.

La vita con i cani è misteriosa. Sarai spiato da un Grande Fratello peloso che non perderà nessun tuo movimento, specialmente quando capirà dove sono la cucina ed il recipiente dei biscotti.

La vita con i cani è crescere. Non puoi farci niente, non puoi fermare il tempo perché quel cucciolo che hai tenuto in braccio crescerà troppo velocemente, per diventare il grande amico che ti vorrà accompagnare ovunque andrai. I cuccioli durano troppo poco.

La vita con i cani è confronto. Avrai sempre uno sguardo con il quale misurarti, affogherai senza poterti salvare nelle profondità inimmaginabili degli occhi di un cane. Dove la gente crede che non ci sia un’anima.

La vita con i cani è sincera. Non avrai bisogno di raccontar loro una bugia o delle storie inventate perché tanto, qualunque cosa tu dica loro, i cani la sanno. Sempre.

La vita con i cani è scomoda. Ti ritroverai una sera d’inverno, con la tramontana che ti graffia il viso ed il gelo che ti arriva alle ossa, a passeggiare da solo con il tuo cane che corre e scodinzola felice, incurante del vento che gli arruffa il pelo e del caldo che avete lasciato in casa.

La vita con i cani è buffa. Parlerai con un essere che non ti potrà mai rispondere e che però ascolterà ogni tua parola, con così tanta attenzione ed interesse che non ritroverai in nessun altro uomo o donna al mondo.

La vita con i cani è ritorno a casa. Nessuno come il tuo cane sarà felice di vederti ogni volta che spunterai dalla porta dalla quale ti ha visto andar via; imparerà i tuoi orari, riconoscerà il tuo passo e sarà lì ad aspettarti, anche quando sarà vecchio e stanco, saltando di gioia come se non ti vedesse da un mese. Anche se sei uscito per comprare il giornale.

La vita con i cani è rinuncia. Perderai, a poco a poco, quella porzione di divano su cui stavi tanto comodo, dove ti godevi il riposo ed il meritato relax dopo giornate faticose e noiose. E la cosa bella sarà che non ti dispiacerà affatto.

La vita con i cani è comunione. Dividerai il tuo ultimo boccone con il tuo cane, perché non potrai resistere al suo sguardo implorante che hai incrociato purtroppo per te mentre stavi cenando.

La vita con i cani è insegnamento. Sono loro che ti mostreranno, semplicemente correndo in un prato o sulla riva del mare, la bellezza di una giornata di sole e l’importanza di stupirsi – ogni volta – davanti alle cose semplici.

La vita con i cani è amore. Quello che proverai ad emulare, che proverai a restituire al tuo cane senza però riuscirci. Ma cimentarti in questa prova sarà una delle tue imprese più entusiasmanti.

La vita con i cani è un viaggio. Nessun sentiero di montagna ti sembrerà lo stesso dopo che lo avrai percorso insieme al tuo cane: ricorderai profumi, odori e colori del bosco che prima non avevi sentito o visto; proprio come succederà per il tratto di vita che farete insieme.

La vita con i cani è una parentesi. Per te è una parte della tua vita, un dolce intervallo fra mille impegni e anni da riempire di cose da fare, un breve cammino insieme ad un cane che tu ben sai, ad un certo punto, si fermerà per lasciarti andare da solo. Invece, per il tuo cane, la tua vita è tutto.

La vita con i cani è meravigliosa“.

di Piera Alessio

© riproduzione riservata


link dell'articolo