Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione


di Paolo Fileni">

Amministrative 2021 – A Camerano i primi contatti

Nel sottobosco politico locale partite per tempo le manovre

Camerano, 10 ottobre 2020 – Nel 2021 saranno circa 1.300 in Italia i Comuni che andranno al voto per eleggere i nuovi Sindaci o per riconfermare gli uscenti. Amministrative di cui non si conosce ancora la data, indicativamente prospettata per fine aprile, anche se la decisione finale sarà condizionata dall’evolversi o meno della pandemia in atto. Quel che è quasi certa, è la doppia tornata con i seggi che dovrebbero restare aperti la domenica e la mattinata del lunedì.

Dunque, mancano più o meno sei mesi al d-day. Un sacco di tempo a disposizione di liste civiche e partiti per organizzarsi, trovare i candidati, scrivere i programmi. Nonostante ciò, a Camerano già fervono incontri e riunioni – tassativamente riservate in questa fase – per cercare accordi, alleanze, nomi e capitoli per redigere la Bibbia dei futuri governi.

Intanto, parliamo delle certezze fin qui scaturite. Lorenzo Rabini, responsabile locale di Fratelli d’Italia, dopo aver delegato al ruolo Francesco Marzocchi che infatti sta già  guidando le trattative, non si ricandiderà. Non esclude appoggi e consulenze esterne ma di mettersi ancora in lista al momento non vuol saperne. Stessa decisione presa anche da Giuseppe Vaccari. L’amministratore della pagina social più diffusa in paese, Camburan p’r sempr, dopo aver dato ad intendere per mesi di volersi impegnare in prima persona ha fatto sapere in via ufficiale che il suo nome non comparirà in nessuna lista. Darà una mano dall’esterno al centrodestra ma nessun impegno diretto.

Ultima certezza, il M5S guidato da Luciano Sabatini si presenterà come sempre da solo. Anche se non è da escludere, alla luce di quanto successo alle ultime regionali, che possa apparentarsi con un lista civica semmai questa si profilasse all’orizzonte.

Finite le certezze passiamo ai si dice… Tutti da prendere con le molle ovviamente, perché si sa: in politica quel che vale oggi domattina può essere smentito. Il sindaco uscente, Annalisa Del Bello, sta vivendo una fase di riflessione. C’è chi mormora che non abbia voglia di ricandidarsi; chi sussurra che avrebbe aspirato ad un ruolo in un ufficio della regione al servizio dell’ex parlamentare Emanuele Lodolini il quale, non essendo stato eletto, ha di fatto impedito una tale possibilità. Se la Del Bello dovesse lasciare, al suo posto potrebbe candidarsi Luciano Libardi, conosciuto come il maestro e direttore d’orchestra della Corrida cameranese: arriva anche lui, come la Del Bello, dal mondo centrista e degli scout. Sarebbe, in ultima analisi, una specie di passaggio del testimone. Si fanno anche i nomi di Marco Principi, attuale assessore allo Sport, mentre l’assessore Costantino Renato, il più votato a Camerano nel 2016, avrebbe bisogno di stimoli forti per continuare dopo la delusione del trattamento ricevuto dai suoi in questi quattro anni e mezzo.

Ricapitolando: M5S a parte, l’unica certezza ad oggi è data dal centrodestra che pare si presenterà compatto in un’unica lista con tanto di simboli di partito, con l’aggiunta di un elemento dell’UdC osimano di Dino Latini neo eletto consigliere regionale. Alfonso Ardone di Forza Italia, Lorenzo Ballarini della Lega, Francesco Marzocchi di Fratelli d’Italia più Gianluca Trenta dell’UdC (?), si sono già incontrati e hanno trovato un accordo di massima. Questa volta, invertendo le procedure: anziché partire dal nome del candidato Sindaco per costruirgli intorno lista e programma, sono partiti da un programma di massima condiviso da tutti con un patto ferreo, per poi passare ai nomi dei candidati da inserire in lista e per ultimo il nome del Sindaco.

Per tutti e quattro, un’unica convinzione: il nome di Giorgio Giostra non è stato preso minimamente in considerazione. Se l’attuale amministratore della pagina social Giorgio Giostra per Camerano vorrà candidarsi dovrà farlo con una lista propria, o accasarsi da un’altra parte: per lui, nel listone di centrodestra non c’è posto.

Un ultimo spiffero, prima di chiudere. Oltre a quanto già elencato, e non è poco, pare esistano manovre per un’ulteriore lista civica in fase embrionale ma, al momento, è prematuro parlarne. L’idea è solo imbastita e gli va dato tempo per trasformarsi in realtà e proporsi in modo concreto al gradimento dei cameranesi.

© riproduzione riservata


Lascia un commento

Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

di Paolo Fileni

Covid – Ok lo screening di massa a Osimo e Castelfidardo

Organizzazione perfetta e soliti denigratori


Camerano, 24 gennaio 2021 – Al PalaBaldinelli di Osimo e al PalaOlimpia di Castelfidardo (foto) sono in corso gli screening di massa gratuiti tramite tampone antigenico rapido che rientrano nel progetto Marche Sicure messo in atto dalla Regione.

Al PalaBaldinelli, da oggi e fino a martedì 26 gennaio, oltre agli osimani possono sottoporsi allo screening i residenti di Filottrano, Agugliano, Polverigi, Santa Maria Nuova e Offagna. Al PalaOlimpia, oggi e domani, i residenti di Castelfidardo, Camerano, Numana e Sirolo.

In un Paese dove tutto si complica e niente risulta efficiente quando si tratta di dare servizi alla popolazione, va detto che sia ad Osimo sia a Castelfidardo le procedure di screening stanno procedendo senza intoppi. Meglio, in entrambe le realtà l’organizzazione, lo staff medico, gli addetti, stanno producendo un lavoro d’eccellenza.

Nonostante la massiccia adesione, e nonostante il giorno di pioggia, tutto risulta ben organizzato, non ci sono file d’attesa, il personale addetto allo screening risulta gentile, altamente professionale, con una particolare disponibilità nei confronti di anziani e bambini. E per capire quanto ciò sia rispondente alla realtà basta andare su Facebook e leggersi le centinaia di apprezzamenti, ringraziamenti e complimenti postati da altrettanti cittadini che si sono sottoposti al test.

In linea di principio, ma bisognerà aspettare il termine dello screening per avere un dato certo e attendibile, la percentuale di positivi che sta uscendo dai test si aggira intorno all’uno per mille a Castelfidardo, qualche virgola in più ad Osimo ma lo scostamento è minimo.

Particolarmente soddisfatti di questo andamento i due sindaci, Simone Pugnaloni e Roberto Ascani, che oltre ad averci messo del proprio nell’organizzazione non perdono occasione per ringraziare tutti gli artefici di questo bell’esempio di efficienza. Un’esperienza cui plaudire senza se e senza ma, che sarà propedeutica alla fase successiva della vaccinazione per tutti. Un esempio di come sia possibile far bene le cose quando il sindaco è valido e ci crede, a prescindere dalla propria appartenenza politica.

Eppure, nonostante tutto ciò, sui social c’è chi proprio non ce la fa a dare a Cesare quel che è di Cesare, a riconoscere all’avversario politico un successo, una capacità. Come nel caso di un nostro lettore che sotto l’articolo di presentazione dello screening ad Osimo ha postato: “Una bella pubblicità per il PD osimano”.

Non citerò il nome del lettore, non ne vale la pena. E dirò anche – ma lui lo sa – che Pugnaloni non raccoglie il massimo delle mie simpatie giornalistiche, ma questa è un’altra storia. In questa storia dello screening di massa, invece, riconosco al sindaco Simone Pugnaloni un gran lavoro al servizio della sua comunità e di quelle degli altri Comuni che sta ospitando al PalaBaldinelli. E sono convinto che neppure per un attimo, mentre si dava da fare per organizzarlo, abbia pensato alla sua appartenenza politica. E lo stesso vale per Roberto Ascani. Grazie sindaci!

© riproduzione riservata 


link dell'articolo

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi