Ancona – Partono i corsi per coordinatori sicurezza

Abilitazione al ruolo di responsabile della sicurezza nei cantieri e aggiornamento coordinatori

Ancona, 14 giugno 2018 – AGRsicurezza, TRECON srl ed AIESIL, promuovono lo sviluppo di professionalità nella Sicurezza del Lavoro tramite l’organizzazione di corsi di alto livello per coloro che vogliano avviarsi alla professione di Coordinatore della Sicurezza nei Cantieri e per coloro che già operano in tale ambito e desiderino aggiornare la propria formazione.

Sono già aperte le iscrizioni al corso di abilitazione al ruolo di responsabile di coordinatore per la sicurezza nei cantieri edili 120 ore e aggiornamento CSP CSE 40 ore, entrambi rispondenti ai requisiti di legge previsti dal D.Lgs. 81/2008.

Per quanto riguarda la formazione e l’abilitazione al ruolo di responsabile della sicurezza nei cantieri temporanei e mobili, figura obbligatoria in base al D.Lgs 81/2008, il corso è aperto a: tutti i possessori di una laurea magistrale o triennale in ingegneria, architettura, geologia, scienze agrarie e scienze forestali. Tutti i possessori di un diploma di geometra, perito industriale, perito agrario o perito agrotecnico.

Il corso è aperto anche ai laureandi nelle professioni suddette. Si accetteranno fino ad un massimo di 60 iscritti. La scrematura avverrà tramite titoli e colloquio. Ai fini del conseguimento del titolo di responsabile della sicurezza sarà importante la frequenza di partecipazione ai corsi ed il superamento della prova finale. Il corso è conforme al D.Lgs 81/2008, e abilitante alla professione in base al D.Lgs 81 del 09/04/2008 e D.Lgs 106 del 2009. L’attestato che si riceverà a fine corso sarà valido ai sensi dell’Art.98 D.Lgs 81/2008 su tutto il territorio nazionale ed europeo.

Come è strutturato il corso abilitante? 120 ore di lezione complessive, suddivise in 4 moduli, a loro volta ben divisi tra lezioni e visite ai cantieri. Inizierà il 4 ottobre 2018 e terminerà il 13 dicembre 2018. Sarà obbligatoria la frequenza al 90% delle ore in programma. A tutti i partecipanti verrà rilasciato adeguato materiale su cui studiare e le lezioni saranno fruibili sia in modalità online, tramite apposita piattaforma che verrà creata e resa nota al momento opportuno, sia in modalità frontale. Le lezioni in cantiere saranno modulabili, entro i limiti del consentito, in base alle esigenze dei singoli iscritti.

I relativi moduli sono così suddivisi:

  • Modulo giuridico di 28 ore: La legislazione di base in materia di sicurezza e di igiene sul lavoro;
    Fruibile in modalità e-learning vedrà la lezione di confronto e consolidamento del Modulo Giuridico dell’avvocato Lorenzo Fantini il 25 settembre dalle 9 alle 13, nella quale i partecipanti potranno porre i loro quesiti e dubbi confrontandosi con un alto rappresentate dei temi di sicurezza sul lavoro in Italia.
  • Modulo tecnico di 52 ore.
  • Modulo Metodologico organizzativo di 16 ore.
  • Parte pratica di 24 ore.

Date, argomenti e materie più specifiche di ogni singolo modulo possono essere trovate nel sito internet che indicheremo a breve.

Esame finale: 13 dicembre 2018. Sede del corso sarà l’Hotel concorde, Via Aspio Terme 191, Camerano (Ancona).

Tra i formatori spiccano l’avvocato Lorenzo Fantini, già dirigente al ministero del Lavoro e delle politiche sociali, oggi consulente e formatore in salute e sicurezza sul lavoro. È inoltre direttore editoriale de I quaderni della sicurezza AIFOS; la dott.ssa Sara Pescatore, consulente in sicurezza e salute suoi luoghi di lavoro; Massimiliano Gaita, specializzato come consulente per la sicurezza su: strada, rotaia. Esperto e supervisore di attività in spazi confinati, opera sia in Italia che all’estero. Cecilia Pisa, ingegnere, opera nel settore da dieci anni. Lucio Zenobi, ingegnere esperto del settore da oltre 20 anni.

Costi del corso: € 1.250 + iva. Sconto del 15% se ci si iscrive entro il 30 giugno, sconto del 10% se ci si iscrive entro il 30 luglio. Per studenti universitari e neolaureati sconto di 300 euro per coloro che si iscriveranno entro il 1 agosto.

Tutti coloro che riceveranno l’abilitazione avranno inoltre la chance di potersi iscrivere gratis per un anno all’associazione AIESIL, Associazione Nazionale delle Imprese Esperte in Sicurezza sul Lavoro.

Per saperne di più su corsi, modulistica e quant’altro: https://www.coordinatorisicurezzamarche.it/corsocspcse120ore.html

Corsi di aggiornamento

Sul fronte degli aggiornamenti professionali per i Coordinatori della Sicurezza, corsi di aggiornamento obbligatori di 40 ore, AGRsicurezza e TRECON srl hanno strutturato un corso di 48 ore al fine di favorire coloro che devono districarsi tra impegni di lavoro, di vita e familiari conseguendo in modo più agevole e con maggiore serenità il monte delle 40 ore obbligatorie previste per legge.

Il corso consisterà di 48 ore di lezioni online e frontali, che si terranno tra il 25 settembre 2018 ed il 28 novembre 2018 tra le 14,30 e le 18,30. La scelta di questo ampio lasso temporale è stata fatta proprio per venire incontro alle esigenze lavorativo familiari a cui tutti sono soggetti.

Il corso è rivolto ai professionisti già in possesso di regolare qualifica di Coordinatore della Sicurezza nei cantieri i quali hanno l’obbligo di frequentare corsi di aggiornamento di 40 ore ogni cinque anni come da D.Lgs 81/2008 e seguenti.

Attualmente il corso è in avanzamento nell’iter burocratico per l’accreditamento da parte degli ordini professionali per il riconoscimento dei crediti formativi professionali (CFP) per tutti i professionisti che vorranno ottenere anche il riconoscimento della propria formazione presso i relativi ordini di appartenenza.

Il numero massimo dei partecipanti previsto è di 35. Il numero di ore di frequenza necessario è solo del 90% del monte ore obbligatorio. Il corso si aprirà con una lezione, il 25 settembre, del prestigioso avvocato Lorenzo Fantini e a tutti sarà fornito materiale didattico cartaceo e non.

Moduli del corso: 11 moduli le cui specifiche ed i relativi aggiornatori sono facilmente trovabili nel sito internet che vi andremo ad indicare successivamente.

Formatori in sede di aggiornamento saranno:

Avvocato Lorenzo Fantini già dirigente al ministero del Lavoro e delle politiche sociali, oggi consulente e formatore in salute e sicurezza sul lavoro. E’ inoltre direttore editoriale de I quaderni della sicurezza AIFOS

Ing. Francesca Marchesi direttrice Trecon srl. Responsabile di incarichi e progetti nazionali ed internazionali in materia di analisi della qualità, Modelli Organizzativi di Controllo e Gestione del Rischio con particolare riferimento alla salute e alla sicurezza ambientale dei luoghi di lavoro.

Ing. Corrado De Robertis: Specializzato nel settore tecnico-logistico del Ministero della Difesa quale ufficiale superiore delle Forze Armate. Responsabile del Settore Formazione in materia di Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro e ambiente della Marina Militare. Coordina il Comando Scuole della Marina con l’incarico di Capo Servizio Intermedio di Prevenzione e Protezione. Ha organizzato e gestito oltre 2000 corsi in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Sede del corso: La sede del corso sarà all’Hotel Concorde, Via Aspio Terme 191, Camerano (Ancona).

Costi iscrizione ordinaria 460 euro + iva. Sconto del 15% se ci si iscrive entro il 30 luglio. Costi iscrizione plus con tanto di rilascio di crediti formativi: 550 euro + iva. Sconto del 15% se ci si iscrive entro il 30 luglio.

I costi sostenuti dai professionisti per i corsi d’aggiornamento sono deducibili ai fini delle imposte sul reddito nella misura del 50% per i redditi dei liberi professionisti (art. 54 comma 5 DPR 917/86 e successive modificazioni)

Per le Pubbliche Amministrazioni, se esenti iva, i loro partecipanti potranno procedere al pagamento dell’importo al netto iva a mezzo bonifico; nel caso in cui non fosse possibile effettuare il pagamento anticipato sarà necessario allegare all’iscrizione la determina/autorizzazione di impegno di spesa da parte dell’ente.

Per maggiori informazioni sui corsi, i moduli e gli attestati visitare la pagina internet https://www.coordinatorisicurezzamarche.it/aggiornamento-40-ore.html

L’ organizzazione dei corsi:

Ing. Francesca Marchesi: Direttore del corso

Dott. Gaetano Renato: coordinatore corso

Dott. Antonio Malvestuto: Responsabile scientifico

Direzione e segreteria informativa: 071 9173028 – Coordinatore del corso: 393 8917927

 

redazionale


Lascia un commento

Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

di Paolo Fileni

Ciao Anconitana, benvenuta AnconaMatelica

Come andare a letto in Eccellenza e risvegliarsi in Serie C!


Camerano, 16 giugno 2021 – Incubo o sogno? Delusione o gioia? Opportunismo o riscatto? Elemosina o risarcimento? Tutto ciò, e forse ancora di più, deve aver provato quel tifoso del calcio dorico che ieri ha appreso dello tzunami (positivo?) che ha travolto l’Anconitana del presidente Stefano Marconi. Anconitana e presidente che spariscono dal palcoscenico sportivo per far posto al progetto AnconaMatelica arrivato con la forza di un’onda anomala prodotta da quel terremoto (positivo?) del presidente Mauro Canil da Matelica.

Come andare a dormire sapendo di dover affrontare un’altra tribolata annata calcistica in Eccellenza, per risvegliarsi il mattino dopo con la certezza che non sarà tribolata né in Eccellenza bensì in Serie C.

Un sogno, senza dubbio! Invece, parrebbe proprio di no. Condizionale d’obbligo fintanto che le parole, i progetti, le intenzioni e gli impegni non si trasformeranno in fatti reali, concreti, funzionanti. Parrebbe di no dal momento che patron Canil sembra aver convinto e messo d’accordo tutti: tifosi dorici della Nord, Amministratori comunali (Guidotti e Mancinelli) “Non mi è mai capitato di trovare un’Amministrazione così disponibile”, città, giornalisti, scettici, raccattapalle, venditori di bibite e bastian contrari.

Poteva essere diversamente? No. Ieri, in conferenza stampa alla Mole Vanvitelliana, Mauro Canil da Matelica ha parlato forte e chiaro ai presenti nell’esporre il suo progetto che mette al centro, meglio, al vertice della piramide, lo sviluppo senza se e senza ma del settore giovanile (Progetto Giovani del Territorio) con sei squadre che parteciperanno ai vari campionati nazionali. Ragazzi che preferibilmente verranno cercati sul territorio anconetano/marchigiano prima che altrove.  (Nella foto: il presidente Mauro Canil, l’assessore allo Sport di Ancona Andrea Guidotti, il presidente Stefano Marconi).

Poi, verrà l’interesse per la prima squadra con quelle promesse che tanto sono piaciute alla Curva Nord: la società si chiamerà AnconaMatelica, per poi diventare solo Ancona dalla seconda stagione, la maglia sarà biancorossa, avrà lo scudo del Cavaliere armato. «Mi piace molto il Cavaliere – ha sottolineato Canil, che ha comunque aggiunto con convinzione – Vengo ad Ancona ma non vi prometto nulla, faremo una squadra dignitosa e punteremo a restare nella categoria. Tutto quello che verrà in più sarà ben accetto. Marconi ha promesso una sponsorizzazione per i prossimi 5 anni e noi punteremo a coinvolgere nel progetto le aziende del territorio».

Questo era ciò che il mondo del pallone dorico voleva sentirsi dire, e questo Canil gli ha detto. Servito con lucidità, decisione, convinzione, esperienza (per lui parlano i suoi trascorsi e l’apprezzamento che si porta dietro). L’uomo è sembrato degno, serio, credibile, onesto. Il Presidente lo scopriremo man mano, con la convinzione che nessuno prova  a fare calcio solo per gettare soldi dalla finestra. Qualche tornaconto dovrà averlo pure lui. E se lo sai gestire bene il settore giovanile un tornaconto te lo dà.

Prossime tappe del nuovo progetto: entro il 28 giugno, iscrizione della prima squadra al campionato; entro il 15 luglio cambio nome della società con atto notarile. Punti fermi: la dirigenza resterà quella del Matelica con moglie, figlio e dirigenti vari quasi tutti al femminile. L’allenatore sarà quello del Matelica. Previsto qualche inserimento di figure anconetane.

In chiusura un invito a una riflessione che non vuol significare nulla. Semplicemente, una citazione passata per la mente senza riferimenti a chicchesia. È firmata Massimo D’Azeglio: “Saper campare del proprio, poco o molto che sia, è la prima garanzia di una vita onorata e tranquilla. Quando, invece, si comincia a vivere dell’altrui, addio tranquillità e purtroppo non di rado, addio onore”.

© riproduzione riservata


link dell'articolo

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi