Teatro di Paglia Mareverde Festival 2018

A Numana, fino al 28 luglio, musica, spettacoli, cultura e laboratori nel fantastico programma di eventi ideati da Clorofilla

Numana, 18 luglio 2018. L’associazione giovanile “Clorofilla” invita al “Teatro di Paglia Mareverde Festival 2018”: fino al 28 luglio, a Numana (viale Mare Verde, Marcelli), un teatro “sotto le stelle” unico nel suo genere, tra il blu dell’Adriatico e il verde del Conero. Uno spazio aperto a tutti che, dopo il successo degli anni precedenti, ospiterà un ricchissimo programma di iniziative anche nella sua quarta edizione, con nuovi eventi tutti da scoprire, tra concerti, laboratori, yoga, spettacoli e incontri culturali.

© Foto Credits Paolo Strologo Media

Questa sera, alle 21:30, andrà in scena l’esilarante Fuori Porta – Viaggio ai confini della fantasia di Piero Massimo Macchini e Paolo Figri. Uno spettacolo di pantomima, musica, improvvisazione, pane e fantasia che farà riflettere sulle 1000 porte che abbiamo aperto e chiuso nella nostra vita. Regia di Paolo Figri, occhio esterno di Domenico Lannutti, Mirco Bruzzesi, Simon Luca Barboni,costumi di Karisia Paponi, scenografia di Paolo Figri, foto di Marilena Imbrescia, Grafica di Paolo Figri.

A seguire, dalle 22:30, il concerto di Alessandro Baro: artista che si appassiona alla musica all’età di 12 anni con le sue prime lezioni di chitarra acustica; ispirato dal blues, prende in mano la sua prima chitarra elettrica approcciandosi ad artisti come BB King, Jimi Hendrix, Stevie Ray Vaughan ed Eric Clapton.

Piero Massimo Macchini

Ingresso: 10 euro. Dalle ore 22:30, offerta libera. Parte del ricavato andrà a coprire le spese di realizzazione e di programmazione del Teatro di paglia Mareverde festival 2018.

Inoltre, come in tutte le serate del programma, dalle ore 19 funzioneranno gli stand del birrificio San Germano e della Macelleria da Samorina con il suo street food Live BBQ (hamburger marchigiano, pulled pork, hamburger vegetariano).

Venerdì 20 Luglio

ore 18:30, gara di Spaventapasseri – “Il Guardiano dell’Orto”Laboratorio creativo – gara di realizzazione dello spaventapasseri. Terza edizione della gara amichevole all’ultimo spaventapasseri! L’evento è a cura dell’Associazione Clorofilla Numana, con lo scopo di avvicinare i bambini al mondo rurale e naturale attraverso una piccola e divertente gara di fantasia. In palio, ai primi tre classificati, i gelati della Gelateria Il Bassotto di Sirolo

(Partecipazione gratuita)

ore 21 Icircondati Tri Quater! di e con Diego Carletti e Luciano Menotta

Musiche originali Icircondati; Costumi Rosa Giancamilli Un clarinetto e un organetto danno vita a un concerto che fin dall’inizio non trova una posizione comoda. Due personaggi che nell’assenza di parole hanno trovato il loro linguaggio ideale. Musica, acrobalance, giocoleria, beat-box, pantomima, un vecchio baule e un secolare grammofono sono i giocattoli con cui giocheranno in scena

Sabato 21 luglio

ore 21:30 Presentazione del libro Wild Swimming Italia, di e con Michele Tameni + Ukulele Fairytales Una guida sulle più belle acque dolci del nostro Paese: scoprire le terme segrete toscane e le splendide cascate delle Dolomiti, esplorare le spiagge più belle dei grandi laghi e nuotare in un cratere alle porte di Roma, tuffarsi nelle acque smeraldine della Sicilia e cercare la spiaggia perfetta sui fiumi campani.

Ukulele Fairytales ripercorre per la maggior parte standard jazz americani, con qualche deviazione: si tratta di poco più di 50 minuti di musica in 23 brani, con il fine di voler raccontare brevi favole, appunto, concise ma complete. (Partecipazione gratuita)

Venerdì 27 luglio

ore 20:30 – Musica dal vivo. Sandra Cattaneo e Cosimo Gallotta Gianmarco Fraska, Ismael e le parole di terra Stranivari

Sabato 28 luglio

ore 20:30 Musica dal vivo. Giada Camilletti, Green Johnson Myracle, Oscar Berti, Dave Giummo, Ahotaki

Luglio-Agosto

tutti i mercoledì e venerdì dalle ore 19 alle 20 Yoga funzionale di Giada Galasso, terapista del corpo e del movimento

Lezione singola 10 euro; abbonamento mensile 40 euro (8 lezioni) Si consiglia abbigliamento comodo e tappetino. Info: Giada Galasso, 339 5439630

Clorofilla Numana invita ad arrivare a piedi o in bici, lasciando l’auto al parcheggio del Piazzale Adriatico (gratuito dopo le ore 19), e a raggiungere il festival tramite il sentiero segnalato in rosso nella mappa qui sotto:

Il Teatro di Paglia

Il Teatro, realizzato con balle di paglia provenienti dalla filiera Terre del Conero, vuole mostrare così la sua forte connessione con il territorio in cui nasce e la Natura in cui è immerso. Il suo palco, infatti, è un ampio prato, che si apre a spettacoli di musica, teatro di vario genere, con artisti provenienti dalla nostra regione e dal resto d’Italia.

A fare da scenografia, la “Cupola Geodetica” in bambù e “Orto-Lab”, l’orto adiacente, che vedrà i propri frutti maturare insieme all’esperienza del Teatro di Paglia.

 

redazionale


Lascia un commento

Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

di Paolo Fileni

Ciao Anconitana, benvenuta AnconaMatelica

Come andare a letto in Eccellenza e risvegliarsi in Serie C!


Camerano, 16 giugno 2021 – Incubo o sogno? Delusione o gioia? Opportunismo o riscatto? Elemosina o risarcimento? Tutto ciò, e forse ancora di più, deve aver provato quel tifoso del calcio dorico che ieri ha appreso dello tzunami (positivo?) che ha travolto l’Anconitana del presidente Stefano Marconi. Anconitana e presidente che spariscono dal palcoscenico sportivo per far posto al progetto AnconaMatelica arrivato con la forza di un’onda anomala prodotta da quel terremoto (positivo?) del presidente Mauro Canil da Matelica.

Come andare a dormire sapendo di dover affrontare un’altra tribolata annata calcistica in Eccellenza, per risvegliarsi il mattino dopo con la certezza che non sarà tribolata né in Eccellenza bensì in Serie C.

Un sogno, senza dubbio! Invece, parrebbe proprio di no. Condizionale d’obbligo fintanto che le parole, i progetti, le intenzioni e gli impegni non si trasformeranno in fatti reali, concreti, funzionanti. Parrebbe di no dal momento che patron Canil sembra aver convinto e messo d’accordo tutti: tifosi dorici della Nord, Amministratori comunali (Guidotti e Mancinelli) “Non mi è mai capitato di trovare un’Amministrazione così disponibile”, città, giornalisti, scettici, raccattapalle, venditori di bibite e bastian contrari.

Poteva essere diversamente? No. Ieri, in conferenza stampa alla Mole Vanvitelliana, Mauro Canil da Matelica ha parlato forte e chiaro ai presenti nell’esporre il suo progetto che mette al centro, meglio, al vertice della piramide, lo sviluppo senza se e senza ma del settore giovanile (Progetto Giovani del Territorio) con sei squadre che parteciperanno ai vari campionati nazionali. Ragazzi che preferibilmente verranno cercati sul territorio anconetano/marchigiano prima che altrove.  (Nella foto: il presidente Mauro Canil, l’assessore allo Sport di Ancona Andrea Guidotti, il presidente Stefano Marconi).

Poi, verrà l’interesse per la prima squadra con quelle promesse che tanto sono piaciute alla Curva Nord: la società si chiamerà AnconaMatelica, per poi diventare solo Ancona dalla seconda stagione, la maglia sarà biancorossa, avrà lo scudo del Cavaliere armato. «Mi piace molto il Cavaliere – ha sottolineato Canil, che ha comunque aggiunto con convinzione – Vengo ad Ancona ma non vi prometto nulla, faremo una squadra dignitosa e punteremo a restare nella categoria. Tutto quello che verrà in più sarà ben accetto. Marconi ha promesso una sponsorizzazione per i prossimi 5 anni e noi punteremo a coinvolgere nel progetto le aziende del territorio».

Questo era ciò che il mondo del pallone dorico voleva sentirsi dire, e questo Canil gli ha detto. Servito con lucidità, decisione, convinzione, esperienza (per lui parlano i suoi trascorsi e l’apprezzamento che si porta dietro). L’uomo è sembrato degno, serio, credibile, onesto. Il Presidente lo scopriremo man mano, con la convinzione che nessuno prova  a fare calcio solo per gettare soldi dalla finestra. Qualche tornaconto dovrà averlo pure lui. E se lo sai gestire bene il settore giovanile un tornaconto te lo dà.

Prossime tappe del nuovo progetto: entro il 28 giugno, iscrizione della prima squadra al campionato; entro il 15 luglio cambio nome della società con atto notarile. Punti fermi: la dirigenza resterà quella del Matelica con moglie, figlio e dirigenti vari quasi tutti al femminile. L’allenatore sarà quello del Matelica. Previsto qualche inserimento di figure anconetane.

In chiusura un invito a una riflessione che non vuol significare nulla. Semplicemente, una citazione passata per la mente senza riferimenti a chicchesia. È firmata Massimo D’Azeglio: “Saper campare del proprio, poco o molto che sia, è la prima garanzia di una vita onorata e tranquilla. Quando, invece, si comincia a vivere dell’altrui, addio tranquillità e purtroppo non di rado, addio onore”.

© riproduzione riservata


link dell'articolo

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi