Brodetto Fest chiude con cucina stellata, miglior moretta e brodetto futuro

Domenica 12 settembre, al Lido di Fano, degustazioni di olio e vino, la cucina stellare di Mammoliti e Baracchi e la finalissima di Moretta&Co.cktails

Fano (PU), 11 settembre 2021 – Ultima giornata di appuntamenti al Lido di Fano per il Brodetto Fest 2021. Domani, domenica 12 settembre, si chiude la XIX edizione della kermesse dedicata al piatto simbolo della tradizione marinara adriatica, organizzata da Confesercenti Pesaro e Urbino e Comune di Fano con il contributo di Regione Marche.

Domenica, la manifestazione più gustosa dell’Adriatico presenta un calendario ricco non solo di nomi noti, ma anche d’interessanti approfondimenti.

chef Michelangelo Mammoliti

Alle 10.00, il Palabrodetto ospita tre importanti Masterclass dedicate a barman e bar tender tenute dai giurati della competizione, nonché migliori barman italiani. In apertura la lezione di Giovanni Ceccarelli dal titolo “Cocktail Engineering; chiude la serie Filippo Sisti con “tradizione e innovazione”.

Alle 14, il pranzo è servito: la cucina a vista del Palabrodetto sarà invasa dai profumi e dalla maestria dello chef Michelangelo Mammoliti, doppia stella Michelin dal 2019. Nei suoi piatti le ricette intime, che fanno rivivere il ricordo lontano di un pranzo in famiglia, il profumo della cucina della nonna, o una suggestione passata. Per l’occasione Mammoliti presenta al pubblico il suo “Brezza Marina”: spaghetti pastificio dei campi cotti in estrazione di scampi, kombava e plancton.

Nel pomeriggio il Palabrodetto propone tre appuntamenti, una degustazione, un convegno e un cooking show, all’insegna dell’enogastronomia local. Alle 17.30 Barbara Alfei condurrà gli ospiti alla scoperta degli oli monovarietali marchigiani con una degustazione, nel suo genere, particolarmente curiosa. A seguire, alle 18.00, un incontro dal titolo “Dialogare, riflettere, creare con la biodiversità agraria delle Marche” durante il quale Ambra Micheletti e Paola Staffolani presenteranno il progetto didattico dedicato a tutte le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie della Regione.

chef Silvia Baracchi

Ultimo, ma non meno importante, il cooking show stellare della chef Silvia Baracchi (Ristorante Il Falconiere, Cortona – AR / 1 stella Michelin), che invaderà il Palabrodetto con i profumi e dei sapori tipici della tradizione marchigiana, trattati e abbinati a comporre una Calamarata ripiena di battuta di seppia allo zenzero e limone, su brodetto di crostacei all’Alchermes, cipolla rossa di Pedaso e Cappero di Borgo Cisterna.

Vino ufficiale dell’evento, in abbinamento in tutti i cooking show, sarà il Bianchello d’Autore, progetto che riunisce le nove cantine storiche della Doc Bianchello del Metauro.

A conclusione dei cooking show, saranno serviti due bastoncini ‘Doppiamente Eccellenti’: dal titolo della campagna di promozione che unisce due eccellenze della gastronomia e del Made in Italy più amate e apprezzate. Sono la Casciotta d’Urbino Dop e il Formaggio di Fossa di Sogliano Dop.

Nel frattempo, alle 19.00, allo spazio MeetMoretta si consuma la sfida tra le migliori morette d’italia. I concorrenti che avranno superato le semifinali di sabato 11, infatti, saranno chiamati a battersi live nella finalissima per vincere la prima edizione del concorso Moretta&Co.Coktails. Una gara che è strutturata in due momenti: quello del “Cocktail Brodetto” con ingredienti scelti dalla Mistery Box e quello del “Moretta Twist” con le migliori rivisitazioni della moretta proposte in fase di iscrizione.

Nicola Prudente alias Tinto

Si prosegue alle 21.30 con Nicola Prudente, alias Tinto voce storica di Decanter Rai Radio2 e volto di ‘Mica Piazza e fichi’ su La7, protagonista nel talk show per presentare il suo primo romanzo ‘Il Collo della bottiglia, Storie di Vite”.

Chiude la serata del Palabrodetto (ore 22, prenotazione obbligatoria, costo 10 euro) il secondo ed ultimo appuntamento con Brodetto Lab. L’evoluzione evento durante il quale si potranno degustare delle interpretazioni innovative di brodetto accompagnate dalle etichette di Bianchello.

Domenica 12 settembre sarà inoltre attivo, per i più piccoli, lo spazio Brodetto & Kids a partire dalle 18 (fino alle 22), laboratori creativi, giochi di movimento e letture sul mare (prenotazione obbligatoria: 345 5949538, kartone05@gmail.com o Messenger @K_artone)

Garantiti pranzi e cene a base di “brodetto alla fanese” nei 30 ristoranti del Festival: il nuovo format, prevede la possibilità, previa prenotazione alle singole strutture, di gustare la zuppa di pesce al prezzo convenzionato di 20 euro.

Per accedere agli eventi è obbligatorio il Green Pass.

 

redazionale

© riproduzione riservata


Lascia un commento

Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

di Paolo Fileni

La vita con i cani è… meravigliosa!

Quattordici modi per coniugarla dal profondo dell’anima


13 gennaio 2022Piera Alessio (nella foto con la sua cagnolina Nina), torna in questo spazio “Paneburroemarmellata” (glielo cedo sempre con profonda stima, amicizia e rispetto oltre che per il suo grande cuore e la sua grande penna), per raccontarci com’è, dal suo punto di vista, la vita con i cani che lei declina e descrive in svariate sfaccettature. Un argomento solo all’apparenza scontato, che solo chi ha posseduto o possiede un cane può davvero cogliere nella sua essenza. Scrive Piera:

“La vita con i cani è strana. Diventerai, senza che nessuno te lo insegni o ti spieghi come farlo, il capo branco di un cane che sarà pronto a qualunque cosa per te non appena saprà riconoscere il tuo odore e la tua voce.

La vita con i cani è misteriosa. Sarai spiato da un Grande Fratello peloso che non perderà nessun tuo movimento, specialmente quando capirà dove sono la cucina ed il recipiente dei biscotti.

La vita con i cani è crescere. Non puoi farci niente, non puoi fermare il tempo perché quel cucciolo che hai tenuto in braccio crescerà troppo velocemente, per diventare il grande amico che ti vorrà accompagnare ovunque andrai. I cuccioli durano troppo poco.

La vita con i cani è confronto. Avrai sempre uno sguardo con il quale misurarti, affogherai senza poterti salvare nelle profondità inimmaginabili degli occhi di un cane. Dove la gente crede che non ci sia un’anima.

La vita con i cani è sincera. Non avrai bisogno di raccontar loro una bugia o delle storie inventate perché tanto, qualunque cosa tu dica loro, i cani la sanno. Sempre.

La vita con i cani è scomoda. Ti ritroverai una sera d’inverno, con la tramontana che ti graffia il viso ed il gelo che ti arriva alle ossa, a passeggiare da solo con il tuo cane che corre e scodinzola felice, incurante del vento che gli arruffa il pelo e del caldo che avete lasciato in casa.

La vita con i cani è buffa. Parlerai con un essere che non ti potrà mai rispondere e che però ascolterà ogni tua parola, con così tanta attenzione ed interesse che non ritroverai in nessun altro uomo o donna al mondo.

La vita con i cani è ritorno a casa. Nessuno come il tuo cane sarà felice di vederti ogni volta che spunterai dalla porta dalla quale ti ha visto andar via; imparerà i tuoi orari, riconoscerà il tuo passo e sarà lì ad aspettarti, anche quando sarà vecchio e stanco, saltando di gioia come se non ti vedesse da un mese. Anche se sei uscito per comprare il giornale.

La vita con i cani è rinuncia. Perderai, a poco a poco, quella porzione di divano su cui stavi tanto comodo, dove ti godevi il riposo ed il meritato relax dopo giornate faticose e noiose. E la cosa bella sarà che non ti dispiacerà affatto.

La vita con i cani è comunione. Dividerai il tuo ultimo boccone con il tuo cane, perché non potrai resistere al suo sguardo implorante che hai incrociato purtroppo per te mentre stavi cenando.

La vita con i cani è insegnamento. Sono loro che ti mostreranno, semplicemente correndo in un prato o sulla riva del mare, la bellezza di una giornata di sole e l’importanza di stupirsi – ogni volta – davanti alle cose semplici.

La vita con i cani è amore. Quello che proverai ad emulare, che proverai a restituire al tuo cane senza però riuscirci. Ma cimentarti in questa prova sarà una delle tue imprese più entusiasmanti.

La vita con i cani è un viaggio. Nessun sentiero di montagna ti sembrerà lo stesso dopo che lo avrai percorso insieme al tuo cane: ricorderai profumi, odori e colori del bosco che prima non avevi sentito o visto; proprio come succederà per il tratto di vita che farete insieme.

La vita con i cani è una parentesi. Per te è una parte della tua vita, un dolce intervallo fra mille impegni e anni da riempire di cose da fare, un breve cammino insieme ad un cane che tu ben sai, ad un certo punto, si fermerà per lasciarti andare da solo. Invece, per il tuo cane, la tua vita è tutto.

La vita con i cani è meravigliosa“.

di Piera Alessio

© riproduzione riservata


link dell'articolo