BiANCONAtale: Gli appuntamenti dal 22 al 27 dicembre

A pochi giorni ormai dalla festa più bella dell'anno, BiANCONAtale entra da domani, 22 dicembre nel cuore dell'atmosfera natalizia con eventi e manifestazioni per tutti:

Venerdì 22 dicembre

  • In centro per tutto il giorno, brani natalizi e non con “Il pianista fuori posto”.
  • Itinerante anche la Pasquella di Varano,  con i suoi cantori e musici della tradizione

Sotto l’albero di Natale di piazza Roma alle 18 ancora un appuntamento con CHRISTMAS JAZZ: sul palco Michele Samory e il suo quartetto Christmas in blues, in collaborazione con Ancona Jazz.

  • alle ore 16 la corale dei Giovani di ieri canterà per gli ospiti della residenza protetta per anziani “Benincasa”;
  • alle 17 nella parrocchia di S. Paolo apostolo a Vallemiano, concerto della corale L’incontro di Torrette;
  • alle ore 20 in piazza del Plebiscito M.J. Acoustic Trio in concerto (soul, r&b, canzone d’autore), in collaborazione con l’Accademia musicale di Ancona;
  • alle ore 21 al teatro Sperimentale spettacolo Christmas Step

Servizio Baby parking nel pomeriggio in via degli Orefici

Sabato 23 dicembre

Molti gli appuntamenti sotto l’albero in piazza Roma con i cantori delle scuole protagonisti: alle 11 il Coro delle scuole Maggini; a seguire, alle ore 12,  il Coro della scuola Pie Venerini.

  • Alle 18 grande concerto CHRISTMAS SINGER con le voci di Gaia Anglani, Mario Cacciani, Patrick Pambianco e Alessandra Losacco;
  • alle 18,45 Nella chiesa di S. Gaspare del Bufalo a Brecce Bianche alle 18,45 esibizione della Corale Les Amis, soprano Alessandra Rosciani, pianista Stefano Grassoni

Al Teatro delle Muse, infine, GOSPEL NIGHT , il tradizionale e popolare concerto di Natale a  cura di Ancona Jazz  con THE HARLEM VOICES featuring Eric. B, Turner.

The Harlem Voices

Domenica 24 dicembre-   VIGILIA DI NATALE

In piazza Roma, sotto l’albero alle 16,30  Corale Incontro di Torrette;

  • alle 18 CHRISTMAS QUARTET – Zona Musica- Vanessa Chiappa voce, Davide Caprari pianoforte, Claudio Mangialardi contrabbasso e Marco Lorenzetti percussioni

Martedi  26 dicembre

Nella parrocchia di San Michele Arcangelo al Pinocchio, alle ore 18,30,  esibizione della Corale Quinto Curzi

Mercoledi 27 dicembre

  • Alle ore 19 la Corale UNITRE diretta da Alessandra Capici terrà un concerto nella parrocchia di Santa Maria dei Servi
  • Alle ore 21 al Teatro Sperimantale   MUSI CHRISTMAS con i gruppi Mike Coacci Yellow Beat Random e Allievi del Liceo Musicale Rinaldini Ancona.  Il concerto con ingresso a offerta  pro AIRC è dedicato alla memoria di Roberto Rotelli

L NATALE DEI BAMBINI

  • Sabato 23 dicembre alle 16 davanti alla Fontana delle Tredici cannelle “Pupazzi di neve”, mercatino di artigianato artistico, tanti piccoli pupazzi da realizzare con la ceramica fredda, a cura della Luna e i Bambini.
  • Alla stessa ora e fino alle 18 circa,  poco distante, in piazza Roma “Arriva Babbo Natale” , quello vero dalla  Finlandia, con la spettacolare parata degli Elfi  (ore 17,00) per tutte le vie del centro (a cura di Fantasia sogno e Realtà). Santa Claus saluterà  i bambini a bordo della sua “auto speciale” in giro per la Città e leggerà   le letterine depositate dai bimbi nelle scorse settimane,
  • Ancora alle 16, a Posatora, Spettacolo di burattini al teatro Pellidò.

Domenica 24 – si replica alle ore 16 in piazza Roma, con Babbo Natale e il suo seguito dalle ore 10,30 alle 12,30 e  dalle ore 17,30 alle 20,00 sarà a spasso per il centro per incontrare tutti i bambini.  Alle ore 16.00  e alle 17.30  saluterà i bambini a bordo della sua “auto speciale” in giro per la città.

Prosegue il Mercatino di Natale a  piazza Cavour e lungo parte  di corso Garibaldi,  fino al 24 dicembre tutti i giorni dalle 9 alle 20;

davanti alla fontana delle  Tredici cannelle c’è invece  A MANO LIBERA , mercatino artigianale artistico a cura de “La banda della magliaia”.

PRESEPI  VIVENTI

  • il 24 dicembre si potrà rivivere la notte di Natale  dalle ore 22,30 presso la Parrocchia di san Giuseppe Moscati a Montedago, con replica il 26 dicembre alle 17,30 e alle 19,00. Stessi orari anche all’Epifania.
  • Sempre la sera della vigilia verrà inaugurato il presepe meccanizzato della parrocchia di Santo Stefano a Montesicuro.  L’allestimento resterà fino al 10 gennaio
  • Nel pomeriggio del 26 dicembre ci sarà la bellissima rievocazione della nascita di Gesù al Forte Altavilla di Pietralacroce e l’altrettanto emozionante presepe vivente, di lunga tradizione, a Candia.

PRESEPI D’ARTE

  • Prosegue alla  Mole Vanvitelliana la MOSTRA dei PRESEPI di Riccardo Pierini e di altri artisti marchigiani. Resterà aperta fino al 10 gennaio.
  • Fino  al 7 gennaio invece si può ammirare  la straordinaria mostra di PRESEPI  NAPOLETANI, quest’anno allestita nella suggestiva cornice della PINACOTECA PODESTI,  a cura degli Amici del Presepe di Ercolano e Torre del Greco.  Orari mart.-ven. 16-19; sab.-dom. 10-19.  Ingresso libero

AI MUSEI CIVICIDopo gli appuntamenti del  20 e 21 si replicano il  27 e 28 dicembre, ore 17:00,Ancona a Mattoncini.”Laboratori in collaborazione con “Dadi e mattoncini”. I bambini, le famiglie e tutti gli appassionati di Lego sono invitati al Museo della Città per una divertente attività, in occasione dell’esposizione di monumenti anconetani realizzati con Lego!   Ingresso: Piazza del Plebiscito. Quota di adesione € 7,00 – minori di 14 anni € 5,00Prenotazione obbligatoria telefonando al numero 0712225047  o scrivendo a museicivici.ancona@gmail.com.

Venerdì 22 dicembre, ore 17:00 Pinacoteca Civica

Atteso appuntamento del Natale 2017 “L’essenza dell’arte”: visita esperienzale alla scoperta dell’arte con occhi, udito e olfatto. A ogni opera si associa un’essenza, un richiamo alla natura e agli elementi in essa rappresentati. Ingresso biglietteria di Vicolo Foschi, n. 4. Quota di adesione € 8,00 (incluso il biglietto di ingresso). Prenotazione obbligatoria telefonando al numero 0712225047 o scrivendo a museicivici.ancona@gmail.com.

Sabato 23 dicembre, ore 17:00 Mostra “Cucchi e le tecniche incisorie” Cinquant’anni di grafica d’artista”, Mole Vanvitelliana –  Una speciale visita alla mostra “Enzo Cucchi. Cinquant’anni di grafica d’artista”. Quota di adesione: € 8,00 (la quota comprende il biglietto di ingresso).Prenotazione obbligatoria telefonando al numero 0712225047 o scrivendo amuseicivici.ancona@gmail.com.

Al Museo Omero continua fino al 14 gennaio “La tavola celeste”, installazione interattiva che reinterpreta quattrocento anni di studi del cielo, del tempo e della navigazione attraverso un tavolo artisticamente apparecchiato con oggetti da cucina di ogni specie.

Continua al Mercato delle Erbe  la mostra fotografica di Dirk Vogel “Marche inside the beauty”, a cura di The Begin Collection con la collaborazione del Comune di Ancona e il supporto di UBI Banca. Un racconto per immagini, con particolare attenzione per i luoghi più nascosti e unici della regione. Visitabile dalle 8 alle 20 fino al 7 gennaio.

Aperta la PISTA di PATTINAGGIO  SUL GHIACCIO tutti i giorni in piazza Roma e anche, naturalmente la RUOTA PANORAMICA fino tarda sera , in piazza Roma.

Ancona – La ruota panoramica in Piazza Cavour

VIABILITA’ e PARCHEGGI

Fruibili come sempre  i Parcheggi degli Archi, Traiano, Cialdini e Umberto, gratuiti  il 24 dicembre; sosta su aree blu scontata del 30 % (fino al 25 Dicembre), se pagata con l’App MyCicero.  A disposizione per gli utenti dei parcheggi comunali due trenini.  Il primo collega tutti giorni i parcheggi a Piazza Cavour, corso Stamira e Piazza Roma, con partenza dal parcheggio degli Archi ogni 35 minuti dalle 16 alle 20.

Solo sabato e domenica un secondo trenino congiunge piazza Cavour con il Viale e corso Amendola.  La navetta natalizia sabato e domenica pomeriggio collegherà gratuitamente Piazza Ugo Bassi  con il centro e il Viale: una corsa ogni 20 minuti dalle 16.30  alle 21.30.

 

redazionale


Lascia un commento

Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

di Paolo Fileni

Marchigiani: rabbia, orgoglio e dignità

Un onore appartenere a questo popolo un po’ dorico un po’ piceno


Camerano, 21 settembre 2022 – Non voglio star qui a commentare ciò che è successo nella notte fra giovedì 15 e venerdì 16 settembre 2022 nelle Marche. Né i morti di Ostra, i disastri a Sassoferrato, Pianello, Corinaldo, Cantiano, Senigallia, per citarne solo alcuni. O la reiterata piena del Misa, le responsabilità di chi doveva fare e non ha fatto. O i dispersi… Se ne è parlato e se ne sta parlando, forse anche troppo, su tutti i media social compresi.

No, non commento, sperando, finalmente, che le responsabilità di chi poteva arginare i danni e se n’è fregato saltino fuori e i colpevoli vengano puniti. Magra consolazione però di fronte ai morti, dispersi, feriti o ai rimasti senza un’abitazione.

Di fronte ad un’alluvione con conseguenze così drammatiche come quest’ultima, aspettando che la Magistratura e la Giustizia facciano il loro corso, vorrei sottolineare invece la reazione dei marchigiani. Rabbia sì, tanta, tantissima, perché gran parte dei disastri si sarebbero potuti evitare visti i precedenti del 2014. Ma anche tanto orgoglio e dignità.

Senza tante chiacchiere, senza aspettare inermi gli aiuti che comunque sono arrivati anche da mezza Italia, i marchigiani colpiti dal disastro si sono da subito rimboccati le maniche e, indossati gli stivali e agguantate le pale e le scope, si sono messi immediatamente all’opera per spalare via dal fango strade, garage, cantine e abitazioni allagate.

Mentre Vigili del fuoco, Protezione civile e volontari cercavano i morti e i dispersi, tanti giovani studenti, operai, commercianti, imprenditori e liberi professionisti, uniti dallo stesso intento e tutti insieme, si sono riversati per strada cercando di salvare il salvabile. Con orgoglio e dignità. L’orgoglio e la dignità di un antico popolo di mare avvezzo a fare da sé di fronte agli accidenti della vita. Perché i marchigiani sanno da sempre come si fa a rialzare la testa, con tigna e la forza delle proprie braccia.

Ma c’è anche di più, e questo solo i marchigiani lo possono capire. Vedere gruppi di tifosi dell’Ascoli e dell’Ancona – acerrimi nemici quando si tratta di calcio giocato – lavorare fianco a fianco a Senigallia e Borgo Bicchia pale in mano, sporchi di fango e stremati dalla fatica, dà la vera misura di cosa significhi la solidarietà, l’orgoglio e la dignità di questo popolo un po’ dorico e un po’ piceno (foto, Curva Nord Ancona).

Scene particolari che ad un vecchio cronista di provincia come me fanno sentire fino in fondo, e con sincero orgoglio, il senso d’appartenenza a questa gente. Se questi sono i marchigiani, è un onore per me essere nato in questa regione. Grazie a tutti quelli che in un modo o nell’altro hanno lavorato per far rialzare la testa alle mie Marche!

© riproduzione riservata


link dell'articolo