BiANCONAtale: Gli appuntamenti dal 22 al 27 dicembre

A pochi giorni ormai dalla festa più bella dell'anno, BiANCONAtale entra da domani, 22 dicembre nel cuore dell'atmosfera natalizia con eventi e manifestazioni per tutti:

Venerdì 22 dicembre

  • In centro per tutto il giorno, brani natalizi e non con “Il pianista fuori posto”.
  • Itinerante anche la Pasquella di Varano,  con i suoi cantori e musici della tradizione

Sotto l’albero di Natale di piazza Roma alle 18 ancora un appuntamento con CHRISTMAS JAZZ: sul palco Michele Samory e il suo quartetto Christmas in blues, in collaborazione con Ancona Jazz.

  • alle ore 16 la corale dei Giovani di ieri canterà per gli ospiti della residenza protetta per anziani “Benincasa”;
  • alle 17 nella parrocchia di S. Paolo apostolo a Vallemiano, concerto della corale L’incontro di Torrette;
  • alle ore 20 in piazza del Plebiscito M.J. Acoustic Trio in concerto (soul, r&b, canzone d’autore), in collaborazione con l’Accademia musicale di Ancona;
  • alle ore 21 al teatro Sperimentale spettacolo Christmas Step

Servizio Baby parking nel pomeriggio in via degli Orefici

Sabato 23 dicembre

Molti gli appuntamenti sotto l’albero in piazza Roma con i cantori delle scuole protagonisti: alle 11 il Coro delle scuole Maggini; a seguire, alle ore 12,  il Coro della scuola Pie Venerini.

  • Alle 18 grande concerto CHRISTMAS SINGER con le voci di Gaia Anglani, Mario Cacciani, Patrick Pambianco e Alessandra Losacco;
  • alle 18,45 Nella chiesa di S. Gaspare del Bufalo a Brecce Bianche alle 18,45 esibizione della Corale Les Amis, soprano Alessandra Rosciani, pianista Stefano Grassoni

Al Teatro delle Muse, infine, GOSPEL NIGHT , il tradizionale e popolare concerto di Natale a  cura di Ancona Jazz  con THE HARLEM VOICES featuring Eric. B, Turner.

The Harlem Voices

Domenica 24 dicembre-   VIGILIA DI NATALE

In piazza Roma, sotto l’albero alle 16,30  Corale Incontro di Torrette;

  • alle 18 CHRISTMAS QUARTET – Zona Musica- Vanessa Chiappa voce, Davide Caprari pianoforte, Claudio Mangialardi contrabbasso e Marco Lorenzetti percussioni

Martedi  26 dicembre

Nella parrocchia di San Michele Arcangelo al Pinocchio, alle ore 18,30,  esibizione della Corale Quinto Curzi

Mercoledi 27 dicembre

  • Alle ore 19 la Corale UNITRE diretta da Alessandra Capici terrà un concerto nella parrocchia di Santa Maria dei Servi
  • Alle ore 21 al Teatro Sperimantale   MUSI CHRISTMAS con i gruppi Mike Coacci Yellow Beat Random e Allievi del Liceo Musicale Rinaldini Ancona.  Il concerto con ingresso a offerta  pro AIRC è dedicato alla memoria di Roberto Rotelli

L NATALE DEI BAMBINI

  • Sabato 23 dicembre alle 16 davanti alla Fontana delle Tredici cannelle “Pupazzi di neve”, mercatino di artigianato artistico, tanti piccoli pupazzi da realizzare con la ceramica fredda, a cura della Luna e i Bambini.
  • Alla stessa ora e fino alle 18 circa,  poco distante, in piazza Roma “Arriva Babbo Natale” , quello vero dalla  Finlandia, con la spettacolare parata degli Elfi  (ore 17,00) per tutte le vie del centro (a cura di Fantasia sogno e Realtà). Santa Claus saluterà  i bambini a bordo della sua “auto speciale” in giro per la Città e leggerà   le letterine depositate dai bimbi nelle scorse settimane,
  • Ancora alle 16, a Posatora, Spettacolo di burattini al teatro Pellidò.

Domenica 24 – si replica alle ore 16 in piazza Roma, con Babbo Natale e il suo seguito dalle ore 10,30 alle 12,30 e  dalle ore 17,30 alle 20,00 sarà a spasso per il centro per incontrare tutti i bambini.  Alle ore 16.00  e alle 17.30  saluterà i bambini a bordo della sua “auto speciale” in giro per la città.

Prosegue il Mercatino di Natale a  piazza Cavour e lungo parte  di corso Garibaldi,  fino al 24 dicembre tutti i giorni dalle 9 alle 20;

davanti alla fontana delle  Tredici cannelle c’è invece  A MANO LIBERA , mercatino artigianale artistico a cura de “La banda della magliaia”.

PRESEPI  VIVENTI

  • il 24 dicembre si potrà rivivere la notte di Natale  dalle ore 22,30 presso la Parrocchia di san Giuseppe Moscati a Montedago, con replica il 26 dicembre alle 17,30 e alle 19,00. Stessi orari anche all’Epifania.
  • Sempre la sera della vigilia verrà inaugurato il presepe meccanizzato della parrocchia di Santo Stefano a Montesicuro.  L’allestimento resterà fino al 10 gennaio
  • Nel pomeriggio del 26 dicembre ci sarà la bellissima rievocazione della nascita di Gesù al Forte Altavilla di Pietralacroce e l’altrettanto emozionante presepe vivente, di lunga tradizione, a Candia.

PRESEPI D’ARTE

  • Prosegue alla  Mole Vanvitelliana la MOSTRA dei PRESEPI di Riccardo Pierini e di altri artisti marchigiani. Resterà aperta fino al 10 gennaio.
  • Fino  al 7 gennaio invece si può ammirare  la straordinaria mostra di PRESEPI  NAPOLETANI, quest’anno allestita nella suggestiva cornice della PINACOTECA PODESTI,  a cura degli Amici del Presepe di Ercolano e Torre del Greco.  Orari mart.-ven. 16-19; sab.-dom. 10-19.  Ingresso libero

AI MUSEI CIVICIDopo gli appuntamenti del  20 e 21 si replicano il  27 e 28 dicembre, ore 17:00,Ancona a Mattoncini.”Laboratori in collaborazione con “Dadi e mattoncini”. I bambini, le famiglie e tutti gli appassionati di Lego sono invitati al Museo della Città per una divertente attività, in occasione dell’esposizione di monumenti anconetani realizzati con Lego!   Ingresso: Piazza del Plebiscito. Quota di adesione € 7,00 – minori di 14 anni € 5,00Prenotazione obbligatoria telefonando al numero 0712225047  o scrivendo a museicivici.ancona@gmail.com.

Venerdì 22 dicembre, ore 17:00 Pinacoteca Civica

Atteso appuntamento del Natale 2017 “L’essenza dell’arte”: visita esperienzale alla scoperta dell’arte con occhi, udito e olfatto. A ogni opera si associa un’essenza, un richiamo alla natura e agli elementi in essa rappresentati. Ingresso biglietteria di Vicolo Foschi, n. 4. Quota di adesione € 8,00 (incluso il biglietto di ingresso). Prenotazione obbligatoria telefonando al numero 0712225047 o scrivendo a museicivici.ancona@gmail.com.

Sabato 23 dicembre, ore 17:00 Mostra “Cucchi e le tecniche incisorie” Cinquant’anni di grafica d’artista”, Mole Vanvitelliana –  Una speciale visita alla mostra “Enzo Cucchi. Cinquant’anni di grafica d’artista”. Quota di adesione: € 8,00 (la quota comprende il biglietto di ingresso).Prenotazione obbligatoria telefonando al numero 0712225047 o scrivendo amuseicivici.ancona@gmail.com.

Al Museo Omero continua fino al 14 gennaio “La tavola celeste”, installazione interattiva che reinterpreta quattrocento anni di studi del cielo, del tempo e della navigazione attraverso un tavolo artisticamente apparecchiato con oggetti da cucina di ogni specie.

Continua al Mercato delle Erbe  la mostra fotografica di Dirk Vogel “Marche inside the beauty”, a cura di The Begin Collection con la collaborazione del Comune di Ancona e il supporto di UBI Banca. Un racconto per immagini, con particolare attenzione per i luoghi più nascosti e unici della regione. Visitabile dalle 8 alle 20 fino al 7 gennaio.

Aperta la PISTA di PATTINAGGIO  SUL GHIACCIO tutti i giorni in piazza Roma e anche, naturalmente la RUOTA PANORAMICA fino tarda sera , in piazza Roma.

Ancona – La ruota panoramica in Piazza Cavour

VIABILITA’ e PARCHEGGI

Fruibili come sempre  i Parcheggi degli Archi, Traiano, Cialdini e Umberto, gratuiti  il 24 dicembre; sosta su aree blu scontata del 30 % (fino al 25 Dicembre), se pagata con l’App MyCicero.  A disposizione per gli utenti dei parcheggi comunali due trenini.  Il primo collega tutti giorni i parcheggi a Piazza Cavour, corso Stamira e Piazza Roma, con partenza dal parcheggio degli Archi ogni 35 minuti dalle 16 alle 20.

Solo sabato e domenica un secondo trenino congiunge piazza Cavour con il Viale e corso Amendola.  La navetta natalizia sabato e domenica pomeriggio collegherà gratuitamente Piazza Ugo Bassi  con il centro e il Viale: una corsa ogni 20 minuti dalle 16.30  alle 21.30.

 

redazionale


Lascia un commento

Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

di Paolo Fileni

Femminicidio e violenza di genere

104 le vittime in Italia nel 2022. Quattro nelle Marche


Camerano, 2 dicembre 2022 – “Il Rapporto annuale sulla violenza di genere rappresenta uno strumento necessario dal quale partire per affrontare un fenomeno sempre più complesso. I numeri sono il primo strumento per comprendere la portata di un fenomeno che, purtroppo, non accenna a rallentare”. Lo ha detto il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli sottolineando la valenza del Report annuale sulla violenza di genere nelle Marche per il 2021

Sono 104 le vittime in Italia nel 2022. Numeri spaventosi di vite spezzate, che coinvolgono anche il presente e il futuro di centinaia di minori. In due anni, si contano infatti 169 orfani per femminicidio, un terzo dei quali rimasto orfano anche del padre“, ha evidenziato Acquaroli.

(foto: Ikon Images / AGF – Copyright: Gary Waters)

Un fenomeno, quello della violenza di genere, che non accenna a rallentare e che si manifesta sotto moltissime forme, di cui l’omicidio resta la più ingiustificabile e orrenda punta dell’iceberg: violenza fisica, violenza psicologica, violenza sessuale, violenza economica, molestie e stalking, revenge porn, fino ad arrivare alle violenze legate a tratta e sfruttamento, stupro di guerra, mutilazioni.

Nel 2021, nelle Marche, si sono rivolte ai Centri Anti-Violenza 663 utenti (il 91% delle quali risulta essere un nuovo accesso). Ben 180 in più dell’anno precedente. Nel 2020 erano 483. Nel 2019 erano 471. Sono quattro le vittime che nelle Marche hanno perso efferatamente la vita nel corso del 2022.

Al di là dei numeri, comunque e sempre inaccettabili, che registrano un malessere in certi maschietti fatto di mancanza di rispetto, incapacità nell’accettare i ruoli, limiti culturali profondi e, in qualche caso, addirittura disprezzo per l’altro, sul fronte dei femminicidi resta ancora parecchia strada da percorrere: da parte delle istituzioni, delle forze dell’ordine, delle associazioni di categoria, della scuola.

Non è semplice, e non è detto che si arrivi davvero ad eliminare il problema. Troppo diffuso il fenomeno, troppo complicati certi rapporti interpersonali, troppo poche le forze dell’ordine messe in campo per affrontarlo. Questo però non significa che non si debba fare di tutto e di più per limitarlo quanto più possibile.

Ai maschietti, a certi maschietti, dico che se ne devono fare una ragione: una donna, la tua donna, non è una tua proprietà. Non puoi essere tu a scegliere – a pretendere – quel che deve fare, quello che può dire, come si deve vestire, chi frequentare, come vivere. Ma, peggio ancora, non puoi pretendere – pena l’eliminazione – che debba amare sempre e solo te. Tu maschietto, devi sapertelo guadagnare il rispetto e l’amore di una donna (vale per entrambi), e c’è un solo modo a tua disposizione per non riuscirci mai e fallire: dare per scontato che tu sei Dio. Mentre, in realtà, sei solo un piccolo uomo incapace di relazionarti con le sconfitte che la vita ti pone di fronte continuamente.

Chiudo con le parole pronunciate a Fano il 25 novembre scorso da Ignazio La Russa, attuale presidente del Senato: “Per arginare questo fenomeno serve un atto culturale. La società veramente pretende che il rispetto di una donna non abbia eccezioni. Un reato commesso nei confronti di una donna, perché ella è una donna, è un abominio nel senso vero del termine. Non bisogna offrire alibi, non bisogna mai offrire vie di fuga. Quando si uccide una donna, bisogna dire è stata uccisa senza ragione una donna, cominciamo a dire questo e avremo fatto un passo avanti”.

© riproduzione riservata


link dell'articolo