Agenda Estate, eventi ad Ancona dal 26 al 31 agosto

Cinema, libri, teatro, musica e mostre

Ancona,  26 agosto 2020 – Prosegue, senza soluzione di continuità, il cartellone degli eventi, delle iniziative e delle mostre e musei aperti in città nel mese di agosto. Di seguito, il programma da mercoledì 26 agosto al 2 settembre .

mercoledi 26 agosto

  • Alle ore  21:30 – LAZZARETTO CINEMA – Canalone MOLE – proiezione film “ROMA” di Federico Fellini. Con Alvaro Vitali,Fiona Florence.Italia, 1972. Ingresso unico 4 euro
  • ore 21.30 TROPICITTA’  – Arena Cinema Italia – C.so Carlo Alberto – Proiezione del film “JOJO RABBIT” ingresso 7,00 euro
  • ore 6.00 FESTIVAL ADRIATICO MEDITERRANEO Scalinata del Passetto – concerto di Oi Dipnoi – etno-folk siciliano, ingresso gratuito
  • ore 17.00 FESTIVAL ADRIATICO MEDITERRANEO – Mole – spazio cinema
  • ore 17,00 – incontri – LIBIA: IL NAUFRAGIO DELL’UMANITA’, ingresso gratuito

 FESTIVAL ADRIATICO MEDITERRANEO

  • ore 18.30 MOLE – sala Boxe – incontri – GUERRE E PACE NEI MARI DELLA STORIA, ingresso gratuito
  • ore 21.00 FESTIVAL ADRIATICO MEDITERRANEO – MOLE – corte, musica, TOSCA- il suono della voce. ingresso 20.00 euro
Tosca ad Ancona per il Festival Adriatico Mediterraneo

giovedi 27 agosto

  • ore 21.30 TROPICITTA’  – Arena Cinema Italia – C.so Carlo Alberto – Proiezione del film “TAPPO” ingresso 7,00 euro
  • ore  21:30 – LAZZARETTO CINEMA – LETIZIA BATTAGLIA – SHOOTING THE MAFIA. ANTEPRIMA di Kim Longinotto, Con Letizia Battaglia. Irlanda, 2019 in collaborazione con Nuovo cinema Azzurro Ingresso unico 5 euro

FESTIVAL ADRIATICO MEDITERRANEO

  • ore 6.00 scalinata del Passetto concerto all’alba “GIOIELLI BAROCCHI” del duo Katia Ghigi, violino e Michele Rossetti, tastiera. ingresso gratuito

FESTIVAL ADRIATICO MEDITERRANEO

  • ore 17.00 MOLE – sala Boxe – incontri – Per terra, per mare e per cielo: storie di uomini e parassiti – incontro con Gilberto  Corbellini, ingresso gratuito

FESTIVAL ADRIATICO MEDITERRANEO

  • ore 18.30 MOLE – spazio cinema – incontri – Incontro con la scrittrice Pinar Selek, ingresso gratuito

FESTIVAL ADRIATICO MEDITERRANEO

  • ore 21.00 MOLE – Corte – spettacolo teatrale BAR NOSTRUM – prima assoluta , ingresso 10 euro
Prima teatrale di BAR NOSTRUM alla Mole

venerdi 28 agosto

  • ore 21.30 TROPICITTA’  – Arena Cinema Italia – C.so Carlo Alberto – Proiezione del film “SORRY WE MISSED YOU’”, ingresso € 7,00
  • ore 21.30 LAZZARETTO CINEMA – Canalone MOLE – proiezione film “EMA” anteprima di Pablo Larrain. Con Gael Garcia Bernal, Santiago Cabrera. Cile, 2019. In collaborazione con Nuovo Cinema Azzurro. Ingresso unico 5 euro
  • ore 21.15 per Cinematour, a TORRETTE – piazza centro commerciale si proietta il film “THE SQUARE” ingresso libero – gradita prenotazione al numero 071-222 2569
  • ore 21.30 PARCO BELVEDERE POSATORA – ORCHESTRA FIATI ANCONA IN CONCERTO “Dalla Terra al Mare” per prenotazioni tel 071/222 2429-2446; in caso di maltempo il concerto é posticipato a sabato 29 agosto ore 21,30

FESTIVAL ADRIATICO MEDITERRANEO

  • ore 6.00 scalinata del Passetto, concerto di FORM “Musicauna Ensemble” – concerto all’alba – ingresso gratuito

FESTIVAL ADRIATICO MEDITERRANEO

  • ore 17.00 MOLE – spazio cinema – incontri – Sotto Padrone. Uomini, donne e caporali nell’agromafia italiana. Regolarizzazioni e decreti sicurezza, in collaborazione con Amnesty Marche/Libera Ancona presidio Rocco Chinnici; ingresso gratuito

FESTIVAL ADRIATICO MEDITERRANEO

  • Mole- spazio cinema – incontri – “La strategia della paura” con Angelo Ventrone, a cura del Garante dei diritti alla persona Regione Marche; ingresso gratuito

FESTIVAL ADRIATICO MEDITERRANEO

  • ore 21.00 Mole – Corte – spettacolo teatrale  “Fiume, una storia italiana” Giordano Bruno Guerri- voce recitante/Renzo Ruggieri – fisarmonica; ingresso 10,00 euro

sabato 29 agosto

  • ore 21.30 TROPICITTA’  – Arena Cinema Italia – C.so Carlo Alberto – Proiezione del film “UN FIGLIO DI NOME ERASMUS” ingresso 7,00 euro
  • ore 21.15 Per Cinematour, all’ASPIO – Area parrocchiale si proietta il film “LONTANO LONTANO”- diretto da Gianni Di Gregorio. Ingresso libero – gradita prenotazione al numero 071-222 2569

FESTIVAL ADRIATICO MEDITERRANEO

  • ore 6.00 scalinata del Passetto – concerto all’alba di ELVA LUTZA & RENAT SETTE: AMADA TRIO ingresso gratuito

FESTIVAL ADRIATICO MEDITERRANEO

  • ore 17.00 MOLE – sala Boxe – incontri – BLUE – reportage sui diritti degli animali, intervengono gli autori Matteo Natalucci e Luca Santini

FESTIVAL ADRIATICO MEDITERRANEO

  • ore 18.30 MOLE – spazio cinema – incontri – Geopoetica dell’Adriatico-Ionio, ingresso gratuito

FESTIVAL ADRIATICO MEDITERRANEO

  • ore 21.00 MOLE – corte – musica – Concerto di Branko Galoic Quartet, ingresso 10,00 euro
Branko Galoic Quartet

Pinacoteca Comunale “F. Podesti” – Visita guidata serale ore 21,00 (ogni sabato di agosto) – ingresso Vicolo Foschi 4. Nel mese di agosto la Pinacoteca di Ancona apre le sue porte di sabato sera alle ore 21.00 con visite guidate alla collezione di arte antica e moderna. Tiziano, Lorenzo Lotto, Carlo Crivelli, sono solo alcuni degli artisti le cui opere sono conservate nella Pinacoteca Civica “F. Podesti”. Costo della visita 3,00 euro. Posti limitati. Prenotazione obbligatoria: museicivici.ancona@gmail.com; 071 2225047 (in orario di apertura della Pinacoteca)

domenica 30  agosto

  • ore 21.30 TROPICITTA’  – Arena Cinema Italia – C.so Carlo Alberto – Proiezione del film “GLI ANNI PIU’ BELLI” ingresso 7,00 euro
  • ore 21.15 Per Cinematour, a GALLIGNANO – piazza ingresso paese si proietta il film “VITA DI PI”-diretto da Ang Lee. Ingresso libero – gradita prenotazione al numero 071-222 2569

lunedi 31 agosto

  • ore 21.30 TROPICITTA’  – Arena Cinema Italia – C.so Carlo Alberto – Proiezione del film “MATTHIAS E MAXIME” ingresso 7,00 euro
  • ore 18.30 MOLE – Corte – I LIBRI E LA CITTA’ – Carboneria letteraria, La scrittura uccide a cura di Libreria Feltrinelli

 

redazionale

© riproduzione riservata

 


Lascia un commento

Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

di Paolo Fileni

FNSI: ecco a voi l’Informazione italiana!

La denuncia, fatta a pagamento, del sindacato dei giornalisti


17 ottobre 2021 – Oggi, sui principali quotidiani nazionali, la Federazione Nazionale Stampa Italiana (FNSI), ha pubblicato – a pagamento – una denuncia su quella che è la situazione in cui versano i giornalisti e l’informazione in Italia. Di seguito, il testo integrale:

Il diritto dei cittadini a essere informati è sotto attacco. I giornalisti sono nel mirino di organizzazioni criminali e neofasciste. Vengono quotidianamente intimiditi, minacciati, picchiati per via del loro lavoro.

Una crisi senza precedenti mette in ginocchio il settore dell’editoria. L’occupazione è sempre più precaria. Migliaia di giornalisti sono costretti a lavorare senza diritti, senza tutele, e con retribuzioni indegne di un Paese civile.

Governo e Parlamento dimenticano l’articolo 21 della Costituzione. Non vogliono fermare le querele bavaglio. Non vogliono norme per l’equo compenso e per contrastare il precariato.

Lasciar affondare l’Istituto di previdenza dei giornalisti italiani significa dare il via allo smantellamento progressivo dell’autonomia e del pluralismo dell’informazione, pilastro di ogni democrazia. Governo e Parlamento non lascino morire l’informazione italiana”.

Intanto, non è assurdo che FNSI (sindacato unico e unitario dei giornalisti italiani che, a loro nome, stipula con le organizzazioni datoriali dei vari settori dell’informazione i contratti collettivi nazionali di lavoro giornalistico), per una tale denuncia debba pagare uno spazio sui giornali?

Poi, diciamocelo: la denuncia, sacrosanta, purtroppo vera, dai contenuti più che condivisibili, arriva con grave ritardo ad accusare un sistema in atto nel Paese da almeno vent’anni. Certo, meglio tardi che mai, ma adesso la Federazione, in quanto sindacato, si dia una mossa con azioni concrete per sovvertire l’andazzo: non bastano le parole di denuncia, occorrono i fatti!

Articolo 21 della Costituzione

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

Si può procedere a sequestro soltanto per atto motivato dell’autorità giudiziaria nel caso di delitti, per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi, o nel caso di violazione delle norme che la legge stessa prescriva per l’indicazione dei responsabili.

In tali casi, quando vi sia assoluta urgenza e non sia possibile il tempestivo intervento dell’autorità giudiziaria, il sequestro della stampa periodica può essere eseguito da ufficiali di polizia giudiziaria, che devono immediatamente, e non mai oltre ventiquattro ore, fare denunzia all’autorità giudiziaria. Se questa non lo convalida nelle ventiquattro ore successive, il sequestro s’intende revocato e privo d’ogni effetto.

La legge può stabilire, con norme di carattere generale, che siano resi noti i mezzi di finanziamento della stampa periodica.

Sono vietate le pubblicazioni a stampa, gli spettacoli e tutte le altre manifestazioni contrarie al buon costume. La legge stabilisce provvedimenti adeguati a prevenire e a reprimere le violazioni”.

© riproduzione riservata


link dell'articolo