Camerano, gli auguri del sindaco e gli eventi natalizi

I propositi della prima cittadina. In città, corali, banda, presepio vivente ed espositivo fino al 7 gennaio

Camerano – A tre giorni dal Natale la prima cittadina Annalisa Del Bello fa gli auguri alla comunità. Dai manifesti affissi in paese (…!), apprendiamo che sono stati garantiti i servizi ai cittadini, che è stato un anno di progettazioni che daranno i loro frutti negli anni a venire e che questa comunità è retta dalla solidarietà e dall’accoglienza.

Sono belle parole. Vengono citate iniziative di singoli cittadini, associazioni e aziende che si sono mosse per il sociale con generosità. Ma siccome nel testo non compare, un Grazie! lo rivolgiamo noi a tutti loro. Perché la solidarietà è sì un dovere, ma non deve passare per scontata.

Seguono le date degli avvenimenti natalizi, scarni e senza troppa fantasia come le luminarie. Ma è Natale e la chiudiamo qui.

Gli auguri del Sindaco

Il sindaco di Camerano, Annalisa Del Bello

“Il 2017 volge al termine, vivendo attivamente ogni istante abbiamo inevitabilmente lasciato un’impronta nella vita della nostra comunità.

È stato un anno importante per il nostro paese. A livello amministrativo abbiamo garantito i servizi ai cittadini e riguardo ai numerosi interventi sociali si è proseguito nel supporto silente a tante famiglie e persone in difficoltà. I nostri servizi sono stati riassunti nella “Carta dei servizi” in consegna ad ogni famiglia.

È stato l’anno delle progettazioni, la base per realizzare importanti opere: Scuola materna Ceci, Nido, Parco di via Pertini, impianti sportivi (Campo sportivo, pallone tensostatico, pallone tennis) caserma dei Carabinieri, Grotte e Stabile ex Imperia; molti di questi lavori li vedremo realizzati nei prossimi mesi.

È stato anche l’anno della Solidarietà. Ho sempre detto che in questo mandato non ho solo il dovere di realizzare opere e servizi, ma anche quello di potenziare il senso di comunità. Il Comune quale promotore, stimolo ed esempio di vita comunitaria. Abbiamo saputo essere una comunità sensibile agli altri, mobilitandoci a favore di chi ha bisogno come le popolazioni terremotate. Singoli cittadini ed associazioni hanno effettuato raccolte e donazioni di generi di prima necessità ma sono intervenute anche aziende, per citarne due: Bontempi ed Orlandoni per Camerino. Progetti sono stati realizzati da singole associazioni con varie realtà del nostro Appennino. Fino ad arrivare all’Albero Solidale proveniente dai Monti della Laga ai quali i nostri produttori di Rosso Conero e non solo, hanno donato più di 300 bottiglie da inserire nei pacchi dono alle famiglie di Amatrice, Accumoli ed Arquata del Tronto per il Natale.

Le occasioni di crescita a livello culturale, turistico ed educativo nelle tante occasioni fanno sì che la nostra comunità cresca e migliori ogni volta, penso ai festeggiamenti per i 50 anni della doc del Rosso Conero, al progetto “Tessere del Passato per Tessere il Presente” per citare due eventi che hanno messo al centro il nostro paese ed avvicinato i cittadini alle istituzioni.

È stato l’anno in cui l’amministrazione ha accettato di mettersi dalla parte dell’accoglienza. Oltre ad aiutare le persone del nostro paese possiamo anche accogliere chi viene nel nostro paese. Una comunità che sa guardarsi intorno ed ascoltare chi chiede aiuto è una comunità in crescita che testimonia i veri valori ai propri figli.

Ci aspetta il 2018 con altre sfide, progetti, interventi… il Santo Natale ci aiuti a ritrovare la serenità, la speranza e l’amore che ognuno si merita! Auguri!!”

Il sindaco Annalisa Del Bello

Gli eventi natalizi in cartellone

“Voci e Suoni di Natale”

23 dicembre – ore 21.15 – Camerano, Chiesa Parrocchiale
CORO CITTA’ DI CAMERANO – CORALE ANGELO ROSATI di Sant’Elpidio A Mare direttore M° Angelo Biancamano

27 dicembre – ore 16.30 – Camerano, Chiesa Parrocchiale
La S-BANDA DI CAMERANO Fucina Musica direttore M° Andrea Andreani

Presepe Vivente alle Grotte di Camerano

26 dicembre – (dalle 16 alle 19.30 presepe nelle grotte – ore 16.30 e 18, visita guidata all’esposizione Farfisa (in italiano e lingua dei segni (Lis)

6 gennaio – dalle 16 alle 19.30 presepe vivente nelle grotte

7 gennaio – dalle 16 alle 19.30 presepe vivente nelle grotte

ore 17 visita guidata tattile all’esposizione Farfisa

1ª Mostra di Arte Presepiale – Chiesa di San Francesco
Aperture:

Dicembre
23: dalle 16.00 alle 19.00
24: dalle 10.00 alle 12.30
dalle 16.00 alle 19.00
25: dalle 10.00 alle 12.30
26: dalle 16.00 alle 19.00
30: dalle 16.00 alle 19.00
31: dalle 10.00 alle 12.30
Gennaio
1: dalle 16.00 alle 19.00
6: dalle 10.00 alle 12.30
dalle 16.00 alle 19.00
7: dalle 10.00 alle 12.30
dalle 16.00 alle 19.00


Lascia un commento

Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

di Paolo Fileni

Procida Capitale Cultura 2022, Ancona non ce l’ha fatta!

Il sindaco Valeria Mancinelli: “il nostro progetto, popolare, di crescita e di sviluppo, va avanti”


Ancona, 18 gennaio 2021 – Nella mattinata odierna la commissione del MiBACT presieduta da Stefano Baia Curioni ha proclamato la città di Procida (foto) Capitale italiana della Cultura per il 2022. All’annuncio dato dal ministro Dario Franceschini, sull’isola si è scatenato un tifo da stadio.

I complimenti della commissione, al termine della cerimonia d’assegnazione, sono andati tutti al sindaco Raimondo Ambrosino e al suo staff. La motivazione ha premiato la congiunzione tra il valore del progetto, la sostenibilità economica e le sue ricadute socio culturali. «Siamo strafelici – ha esultato fra le lacrime il sindaco Ambrosino – è un’opportunità storica per noi, per tutte le isole e per l’Italia meno in luce».

Delusione per la città di Ancona, anche se mascherata da ottimismo. La città dorica non ce l’ha fatta a convincere i membri della commissione con il suo progetto incentrato tra l’altro sulla cultura dell’Altro, sull’intenzione di far diventare ordinario lo straordinario, come aveva spiegato l’assessore Paolo Marasca in sede di audizione con il MiBACT.

«È stata appena proclamata la Capitale italiana della cultura 2022. La scelta è caduta su Procida. Mi complimento con il collega sindaco e la comunità dell’isola – il commento ufficiale del sindaco Valeria MancinelliSiamo fieri delle parole del presidente della commissione che ha valutato i progetti e ne ha sottolineato il valore, non solo nazionale ma anche europeo. Siamo anche felici di come è stata motivata la scelta della capitale perché la linea su cui si è mossa Procida e il messaggio che ha voluto lanciare hanno molte affinità con il nostro. Dunque siamo sulla strada giusta. Come ho più volte ribadito il nostro progetto, popolare, di crescita e di sviluppo, va avanti. E lo realizzeremo insieme».

Dunque, nonostante i suoi 2400 anni di storia ed un progetto ampio e variegato, Ancona non ce l’ha fatta. Bocciata per il secondo anno consecutivo dopo il primo tentativo del 2020. A batterla è stata Procida, una cittadina di poco più di 10mila abitanti che si affaccia sul mare del Golfo di Napoli, resa famosa a livello internazionale da Massimo Troisi che qui ha girato molte scene del film Il Postino.

Ancona e Procida, due città bagnate dal mare. 100mila abitanti contro 10mila. Con tutta probabilità, le acque del Golfo di Ancona sono diverse da quelle del Golfo di Napoli. Nonostante la delusione per un’opportunità mancata di crescita importante sul piano socio-culturale e turistico, dal capoluogo delle Marche un in bocca al lupo sincero a Procida: sull’isoletta il 2022 sarà un anno fantastico!

© riproduzione riservata


link dell'articolo

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi